Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Grosseto


Clamorose DIMISSIONI di un DIRETTORE GENERALE

Filippo Vetrini ed il Follonica Gavorrano (Serie D girone E) si sono lasciati dopo oltre dodici anni

Dopo oltre dodici stagioni è finito il rapporto tra il Follonica Gavorrano e Filippo Vetrini. Le dimissioni di colui che è ormai l'ex Direttore Generale dei maremmani sono irrevocabili.

Questo il post sul proprio profilo Facebook con il quale Vetrini spiega i motivi che lo hanno portato a questa scelta

4.565 giorni, nel calcio quasi metà vita. Era il 21 maggio 2010. Dodici anni e mezzo. E chi avrebbe immaginato di dover scrivere questo post? Mai come in questa occasione vige la regola che c’è sempre un inizio e sempre una fine. I perché? Tanti e nessuno. Ieri sera, da soli, nel nostro container “di lusso” al Capannino, in una piovosa serata novembrina di Follonica, si è consumato il mio addio con Lorenzo Mansi e con il Gavorrano. Io non lo sapevo ancora, lui, ripensandoci ora, credo di sì. Ci siamo guardati, io ho riammirato la gigantografia della vittoria della Coppa Italia, l’ultimo di tanti traguardi raggiunti in questi dodici anni. Ho chiuso la porta, non immaginavo che sarebbe stata l’ultima o forse dentro di me lo sapevo e forse lo speravo anche. I perché dicevamo: i soliti che non mi conoscono diranno che era tutto preparato, che il motivo lo sanno tutti, che non si lascia una squadra a metà stagione (questo, in verità, lo ha detto anche Lorenzo ieri sera). In realtà la storia è finita il 1 giugno a Genzano, alzando quella coppa. La fine più bella, quella che hanno scelto Giulio Grifoni (primo alla Pianese), Leonardo Bruni (secondo ad Arezzo), Fabrizio Lo Sicco (primo a Pineto), Manuele Giustarini, Ettore Arduini… il dopo e’ stato come quei matrimoni che si trascinano per amore dei figli e che invece fanno solo aumentare i rancori e le recriminazioni. Quante ne sono successe in questi dodici anni, due linfomi, il primo dei quali mi aveva praticamente portato via, la prima serie C unica della storia, cinque anni di C, tre playoff, la Coppa Italia, quante gioie, quanti dolori, ma rivivrei ogni singolo momento di questa splendida avventura. Cosa lascio? Una società meravigliosa, fatta di gente perbene, che mi ha accolto praticamente bambino come si fa come un figlio, una macchina organizzativa praticamente perfetta (che ho la presunzione di aver contribuito a creare), un Paradiso Terrestre dove chi mi succederà troverà un’eredità pesante, ma anche una tavola apparecchiata dove non sarà difficile accomodarsi: ecco, quello sarà un uomo fortunato. Il ricordo più bello è aver contribuito a scrivere la storia di questa società, il rimpianto più grande non averla riportata laddove ci portarono gli eroi di Vitaliano.

Quando si saluta, soprattutto in un posto dove ti hanno fatto sentire a casa tua dal primo all’ultimo giorno, bisogna ringraziare e mi perdonerà chi dimenticherò, ma oggi è una giornata particolare e le emozioni la fanno da padrone.

Grazie a:

- a tutti gli allenatori che sono passati da qua (ne scelgo tre: il condor Vitaliano Bonuccelli perché ha scritto la storia, il maestro Favarin perché l’ha sfiorata, il mago di Certaldo Indiani perché in pochi complicati mesi mi ha fatto capire perché è il numero uno)

- a tutti i calciatori (mamma mia quanti…) con i quali ho avuto la fortuna di lavorare (ne dico qualcuno, così come mi vengono: Sebastiano Miano, Federico Conti, Cristian Brega, Giulio Grifoni, Giordano Fioretti, Francesco Marianeschi, Francesco Ombra, Giulio Barlettani, Stefano Rubechini, Manuele Giustarini, Tommaso Del Rosso, Marco Berardi, Fabrizio Lo Sicco, Leonardo Bruni, Emilio Dierna, Maicol Origlio) e in particolare tutti i componenti delle rose delle ultime due stagioni: avrebbero meritato migliori fortune… pensare che qualcuno pensa, ma soprattutto dice, che siete scarsi

- all’ingegner Mansi per avermi fatto vivere un sogno lungo dodici anni, le virgole non contano

- a Lorenzo Mansi perché mi ha fatto imparare tanto ma spero di aver contribuito in piccola parte a farlo diventare il manager calcistico che è oggi; per la sua lealtà, la sua generosità e per la sua amicizia

- a Mario Matteini per avermi accolto come un figlio nella sua grande famiglia

- a Massimo Rossi perché se non avessi avuto il mio (purtoppo per non molto tempo)lo avrei voluto come babbo

- a Daniele Tarsi, Edoardo Laiolo, Ilaria Fivizzani, Tommaso Balestracci e Luigi Riccardo Storcè (per aspera ad astra)

- a Tommaso Macii per il bene che mi vuole (ricambiato)

- a Matteo Marchi per la fedeltà incondizionata alla mia persona (ricambiata)

- a Paolo Macii perché una così brava persona non poteva che avere un figlio come Tommaso

- a Enio Biagetti, perché a volte mi ha criticato, corretto, ma ci vogliamo bene

- a Mattia Grassani, Federico Menichini e Lorenzo Maestrini per aver risolto i casini che ogni tanto ho combinato

- a Giulio Biagetti perché è un amico

- a Marco Remigio Cacitti perché c’è sempre stato, nella buona e nella cattiva sorte

- a Paolo Filippin perché anche lui è un amico

- a Federico Callai per la competenza, per avermi supportato, per avermi sopportato, per essere un amico fedele e un validissimo collaboratore

- a Michele Beoni, che mi scuserà per la situazione, ma ogni esperienza, anche una totalmente fallimentare come questa, serve. (In questo caso per fare l’esatto contrario di quello che vede fare)

- ai pochi ma appassionati tifosi Mauro Giusti, Adriano Del Pasqua, Giacomo Franchi (unico vero cuore ultras), Marco Jack Nanni, Rino Bernardini, Scartabelli, Enza Paggi e consorte, Mario Lamponi, gli scomparsi Tono Tonelli, Luti e mi scusino gli altri)

- a tutti i collaboratori, calciatori, dirigenti del settore giovanile, custodi, magazzinieri, Maurizio Bulichelli, Marco Comparini, Fernando Pecciarini… la lista sarebbe davvero infinita, ma li porterò davvero nel cuore, ognuno di loro.

E poi lui, il presidente Paolo Balloni: mai come in questo caso, un’immagine vale più di mille parole. La persona con la quale ho litigato di più in vita mia, ma di sicuro una di quelle a cui ho voluto più bene e so che anche lui me ne vuole, forse anche di più.

La musica è finita, cantava la divina Ornella, ma gli amici in questo caso, restano.

Grazie di tutto Gavorrano, fai per bene

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 24/11/2022
 

Altri articoli dalla provincia...



VIDEO PRESENTATO il nuovo DIRETTORE GENERALE del GROSSETO

Dopo dodici anni e mezzo al Follonica Gavorrano, Filippo Vetrini è ufficialmente il nuovo Direttore Generale e Direttore Sportivo del Grosseto. "La voglia è tantissima, è un onore essere qui, il ruolo mi ricopre di orgoglio e di grandissimo senso di responsabilità. Spero e mi auguro di ripagare la tanta fiducia che mi è stata data - le...leggi
28/11/2022

RESCISSIONE CONSENSUALE con un CALCIATORE per un club di SERIE D

L’ U.S. Grosseto 1912 comunica di aver risolto in maniera consensuale il rapporto con il calciatore, Mirzoyan Gevorg David, che resterà a disposizione di mister Liguori nel corso della finestra di mercato invernale, fino a nuova sistemazione: in caso contrario, il calciatore verrà svincolato a metà dicembre....leggi
28/11/2022

VIDEO SERIE D GIRONE E, Seravezza Pozzi-Follonica Gavorrano 1-2

Seravezza Pozzi - Follonica Gavorrano 1-2 SERAVEZZA POZZI: Lagomarsini, Cavalli, Benedetti, Camarlinghi, Scottu, Bedini, Vietina (71’ Belluomini), Maffei (81’ Maccabruni), Bresciani, Monacizzo (61’ Podestà), Sorbo. A disp.: Sacchelli, Arrigucci, Vignozzi, Potzolu, Simonelli, Gabrielli Ion. All.: Vangioni.USFG...leggi
28/11/2022

Scopriamo chi è il nuovo PRESIDENTE del GROSSETO

Nella sala conferenze (gremita al massimo) del centro sportivo di Roselle è iniziata l'era di Giovanni Lamioni proprietario dell'Us Grosseto. Un vero e proprio monologo durato quasi un'ora, inframmezzato da applausi scroscianti, piccole pause, con una dialettica tipica di chi è abituato a stare sotto la luce dei riflettori. Si è presentato così, Giovanni "Gia...leggi
26/11/2022

VETRINI potrebbe ora passare al GROSSETO che ha cambiato PROPRIETA'

Dopo le indiscrezioni e poi il post di Filippi Vetrini, ecco che il Follonica Gavorrano "comunica la conclusione del rapporto professionale con il direttore generale Filippo Vetrini. Nella giornata di oggi, giovedì 24 novembre 2022, il direttore biancorossoblù ha rassegnato le sue dimissioni dopo circa 12 anni di permanenza nella società mineraria. ...leggi
25/11/2022

"Stiamo DELUDENDO, mi assumo la RESPONSABILITA', speriamo di CAMBIARE"

Il carisma del capitano per tornare alla vittoria. Otto risultati utili consecutivi, con tre pareggi in altrettante giornate arrivati con Ghiviborgo, Terranuova Traiana e Città di Castello, non soddisfano il baluardo difensivo Emilio Dierna. Nell’ultimo match casalingo il numero 5 biancorossoblù è andato a segno con uno splendido gol di testa su calcio d&rsquo...leggi
24/11/2022

VIDEO SERIE D GIRONE E, Follonica Gavorrano-Città di Castello 2-2

Follonica Gavorrano - Città di Castello 2-2 USFG: Ombra, Fremura, Dierna, Del Rosso (79′ Menghi), Khribech (82′ Discepolo), Lorusso, Giunta (79′ Polo), Macchi, Barlettani (71′ Lepri), Diana, Marcheggiani. A disposizione: Blundo, Battistelli, Cerrato, Ampollini, Giovannucci. Allenatore: Bonura.CITTA’ DI ...leggi
21/11/2022

SALTA una PANCHINA in SECONDA CATEGORIA per "diversità di VEDUTE"

L’ASD Ribolla comunica che il rapporto con il Mister Claudio Di Resta è stato interrotto per diversità di vedute. "Ringraziamo il mister ed il suo staff per l’impegno, la serietà e la dedizione con cui fino all’ultimo giorno si sono dedicati alla causa, vi auguriamo i migliori successi professionali per il proseguo della carriera"....leggi
28/10/2022

VIDEO SERIE D GIRONE E, Follonica Gavorrano-Flaminia Civita C. 3-3

Follonica Gavorrano - Flaminia Civita Castellana 3-3 FOLLONICA GAVORRANO: Ombra, Fremura, Dierna, Del Rosso (71′ Lepri), Origlio, Khribech (71′ Mugelli), Lo Russo, Macchi (76′ Battistelli), Barlettani (80′ Menghi), Ampollini, Marcheggiani (80′ Discepolo). A disposizione: Blu...leggi
24/10/2022

Un LUTTO colpisce la VIRTUS MAREMMA

Virtus Maremma in lutto per la scomparsa di Carla, madre di Michele Carlesi, uno dei fondatori della Virtus Maremma e moglie di Franco Carlesi, uomo di sport che tanto ha fatto per il calcio del nostro comprensorio. A dare la triste notizia è stata la società attraverso la pagina facebook ufficiale. La notizia della sua scomparsa si è diffusa stamani in tutto il Co...leggi
20/10/2022

Francesco MARCHEGGIANI è l'uomo del MOMENTO per il FOLLONICA GAVORRANO

Implacabile. Secondo premio consecutivo Mvp OneOfUsUsFG per il bomber Francesco Marcheggiani, votato dagli addetti ai lavori come miglior giocatore della partita tra Follonica Gavorrano e Pianese. Si tratta del secondo primo posto consecutivo per il numero 32 biancorossoblù, che già nella trasferta di Arezzo era stato indicato come il migliore della squadra di Bonura, graz...leggi
22/09/2022

Nuovo MANTO ERBOSO da FAVOLA per un club di SERIE D

Esordio con vittoria e tre punti in cascina per l’UsFG FollonicaGavorrano che, nella prima di campionato tra le mura amiche del Malservisi-Matteini, ha battuto per 3-1 il Tau Altopascio con belle trame di gioco e tanto carattere. Ma anche gli occhi meno attenti si saranno accorti, oltre alle giocate di Khribech e soci, delle trame ...leggi
09/09/2022

GROSSETO luci e ombre, ma vuole provare a tornare in C

E il Grosseto? Estate luci e ombre per il glorioso club maremmano dopo l'inopinata retrocessione in serie D. Tanta "carne al fuoco" per una società dove ci sono stati tanti cambiamenti. Alla viigilia dell'inizio del campionato abbiamo chiesto all'amico e anima del portale www.grossetosport.com  Yuri Galgani di farci il punto della situazion...leggi
02/09/2022

"Siamo ripartiti con grande ENTUSIASMO, pensando solo a MIGLIORARCI"

Due settimane di preparazione e l’UsFG FollonicaGavorrano (serie D) non ha certo intenzione di fermarsi. Anzi, aumenta la benzina nelle gambe per i ragazzi a disposizione di mister Marco Bonura, che corrono sul terreno di gioco del "Capannino" di Follonica per arrivare con i motori a pieno regime per i primi impegni ufficiali della stagione. Sedute con il pallone, tattica e tecnic...leggi
08/08/2022

Il neopromosso SCARLINO cambia ALLENATORE

Asd Scarlino 2020 comunica di aver affidato l’incarico di responsabile tecnico della prima squadra a Tiziano Di Tonno, che guiderà i giallorossi nel prossimo campionato di Seconda categoria dopo la vittoria nella finale playoff. Prende il posto di Giulio Biagetti, che ha lasciato anticipatamente la panchina giallorossa per motivi familiari....leggi
23/06/2022


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07030 secondi