Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Lucca


"In ITALIA non avrei avuto la CHANCE di fare CALCIO PROFESSIONISTICO"

Andrea Bianchi, versiliese, lavora da un anno con i russi del Krasnodar come match analyst

Un periodo di vacanze in Italia per le festività natalizie e di fine anno, poi la partenza per Dubai sede del ritiro della squadra russa del Krasnodar. Ricordate Andrea Bianchi, il giovane allenatore di Torre del Lago (Lucca) che giusto un anno fa lasciò il posto di selezionatore della Rappresentative provinciale Giovanissimi B di Lucca (LEGGI QUA) perchè chiamato dal club russo per entrare nello staff tecnico come "match analyst"? 

Eravamo alla fine di gennaio del 2020, quasi un anno è passato. Siamo entrati nell'era del covid e tutto è cambiato. Andrea però è ancora lì, confermato, a preparare l'impegno di Europa League che a metà febbraio vedrà impegno il Krasnodar, cui seguirà poi la Coppa di Russia.

"Beh di quest’anno c’è tanto da raccontare  dice a TOSCANAGOL -. Terzo posto in campionato dopo la parentesi covid: noi siamo ripartiti e abbiamo giocato ogni tre giorni. Poi abbiamo giocato contro il Paok Salonicco alle qualificazioni per la Champions e lo abbiamo battuti sia all’andata che al ritorno qualificandoci per la fase a gironi dove siamo stati inseriti con Chelsea, Rennes e Siviglia. Era l’esordio assoluto per il Krasnodar nella sua storia in Champions League, il club ha solo 12 anni".

Andrea spiega il suo compito nello staff guidato dall'allenatore Musaev dove lui è l'unico straniero. "Io analizzo gli avversari a livello collettivo e individuale, difensori e i centrocampisti (bassi). In più durante le sessioni di mercato mi occupo di guardare qualche giocatore per il qualche ricevo la richiesta di dare un parere. Poi da dicembre sono diventato anche interprete per un giocatore nostro francese, tradurrò dal russo al francese e dal francese al russo le spiegazioni del mister".
 
Bianchi parla correttamente quattro lingue, oltre chiaramente all'italiano, russo, francese e inglese. "Il centro sportivo si trova in un’altra regione che si chiama Adyghea. La città è molto trafficata, tante macchine, nonostante ci siano i mezzi pubblici come autobus o tram. Lo stadio si trova a Krasnodar ed è nuovo fatto con materiale proveniente dall’Italia. Lo stadio ha cinque anni e il presidente lo costruito insieme a un parco, accanto c'è il settore giovanile del Krasnodar con trentadue campi. La maggior parte dei miei collaboratori, compreso il mister, vengono proprio dal settore giovanile. Sono tutti russi-".

"Al campo vado in taxi che anche in Russia costa molto, ma non come in Italia. Mi trovo molto bene sotto ogni punto di vista" spiega ancora, poi ci racconta la sua storia calcistica - In Versilia ho allenato tre anni a Piano di Mommio, poi per due anni ho collaborato con una scuola calcio russa di Mosca, coordinando un po’ tutte le età e allo stesso tempo mi hanno proposto di allenare in una scuola calcio (under 12). Poi sono tornato dalla Russia ho preso il patentino Uefa B, ho allenato a Capezzano 2004 con il quale abbiamo vinto ul campionato imbattuti e il torneo di Castruccio ad Avenza. L’anno dopo ho allenato il 2005. A dicembre di quella stagione ho lasciato Capezzano per motivi di lavoro, poi capii che questo lavoro che iniziai non faceva per me e c’era il bando per entrare al corso match analyst a Coverciano. Eravamo tantissimi, circa 180 per 40 posti e riuscii a farcela".

Andrea ha così coronato il suo sogno di fare calcio a livello professionistico. "Il calcio italiano non mi manca, Da noi non avrei potuto avere una chance del genere, a meno di non avere conoscenze. La mia è una strada che mi sono costruito da solo, a 21 anni ho preso la valigia e sono andato in Russia dove non conoscevo ne la lingua ne nessuno. Mi sarebbe piaciuto lavorare nel mio paese, ma se ho realizzato il mio sogno devo ringraziare la Russia e la mia scelta di studiare la lingua russa dal 2014".

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 15/01/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



AMOROSO

PROFUMO DI SALMASTRO (Ricordi, fatti, personaggi, curiosità e spigolature del mondo sportivo viareggino e versiliese). Il post è visibile anche sulla pagina ‘Viareggio & Versilia, lo sport e la memoria’.   C’E’ UN ALLENATORE del prese...leggi
01/01/1970

SERIE D, fissati i due RECUPERI per il REAL FORTE QUERCETA

Come da Comunicato Ufficiale N° 115 pubblicato in data odierna dal Dipartimento Interregionale della Lega Nazionale Dilettanti, il Real Forte Querceta riporta la calendarizzazione delle gare di recupero del campionato di Serie D 2020/2021 Sammaurese - Real Forte Querceta (15a giornata) e Real Forte Querceta - Correggese Calcio 1948 (16a giornata) rispettivamente a mercoled&...leggi
02/03/2021

VIDEO: "Questa VITTORIA è il PREMIO al nostro CORAGGIO"

Ribalta doverosa in questo primo turno del girone di ritorno nel girone D della serie D per il Real Forte Querceta che è andato a vincere sul campo del Rimini, sbancando uno stadio glorioso com'è il "Romeo Neri". Tre punti pesantissimi che danno ancora più spessore alla già buona classifica dei versiliesi che stanno disputando un campionato sicuramente in linea con l...leggi
22/02/2021

PETIZIONE per initolare la CITTADELLA dello SPORT a FEDERICO PISANI

Una petizione volta a intitolare la Cittadella dello sport di Capannori a Federico ‘Chicco’ Pisani. E’ questa l’iniziativa di Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia di Capannori. “Nel giorno dell’anniversario della sua morte, vogliamo accogliere l’invito di un gruppo di cittadini che, costituitosi in comitato, ha deciso di dare il ...leggi
18/02/2021

Il covid ha STRONCATO un EX ALLENATORE di CALCIO

IL COVID, quel maledetto virus che da quasi un anno sta lastricando di dolore e lacrime la vita quotidiana del mondo, si è portato via un personaggio molto noto negli ambienti sportivi viareggini e lucchesi. A 73 anni è morto all’ospedale unico della  Versilia Orfeo Freschi, un personaggio che ha legato il suo nome non solo a diversi club – a cominciare dalla purt...leggi
09/02/2021

SIMONE VENTURI è il NUOVO ALLENATORE del GHIVIBORGO

Come anticipato da TOSCANAGOL (LEGGI QUA), Simone Venturi è il nuovo allenatore del Ghiviborgo. Torna alla guida del club della Media Valle del Serchio dopo l'esperienza della stagione 2017-2018. Viareggino di nascita, ma pistoiese d'adozione, Venturi è gi&...leggi
05/02/2021

SERIE D, LAVEZZINI si è DIMESSO dalla guida del GHIVIBORGO

Ultimo posto in classifica e una situazione davvero difficile. Rino Lavezzini, esperto allenatore ha deciso di chiudere qua la sua esperienza alla guida del Ghiviborgo (serie D girone D) dopo la sconfitta di mercoledì scorso sul campo del Progresso. Ecco il comunicato ufficiale della società: ...leggi
05/02/2021

SERIE D GIRONE D, rinviata la gara REAL FORTE QUERCETA-CORREGGESE

Il Real Forte Querceta rende nota la comunicazione del Dipartimento Interregionale della Lega Nazionale Dilettanti con cui, a seguito di richiesta inoltrata dalla società Correggese Calcio 1948, preso atto della documentazione allegata, proveniente da struttura sanitaria, tenuto conto altresì del protocollo predisposto dalla ASL competente per il territorio e dei provvedimenti e d...leggi
04/02/2021

VIDEO: "Questo IMPIANTO sarà un FIORE all'OCCHIELLO per tutta la zona"

E' entusiasta il sindaco del Comune di Porcari Leonardo Fornaciari. Mentre gli operai stanno stendendo il manto che andrà a formare il nuovo terreno in erba sintetica dello stadio, lui si gode l'effetto e spera presto di poterci vedere i ragazzi giocarci sopra. Ecco le sue dichiarazioni a TOSCANAGOL. "Questo è il risultato che si ottiene quando un'Amministrazione C...leggi
03/02/2021

MANUELE CACICIA, un TECNICO TOSCANO alla corte del TORINO

Continua a "parlare" toscano lo staff di Davide Nicola tornato in pista la settimana scorsa, chiamato a guidare il Torino in serie A. Infatti, anche nella nuova avventura in granata, il tecnico di Vigone ha voluto con sè Manuele Cacicia (è di Lucca), come allenatore in seconda, il larcianese Federico Barni come collaboratore tecnico e il m...leggi
28/01/2021

LUCCHESE in fondo alla classifica, ma c'è ancora speranza

Ultimo posto a quota 13 punti, eppure la Lucchese deve continuare a crederci, ma soprattutto fare punti, adesso prima che sia troppo tardi. I sette punti che sono stati ottenuti nel corso delle ultime partite fanno ben sperare, ma è chiaro ed evidente che serve qualcosa in più per poter pensare di salvarsi in questa stagione. I trend...leggi
19/01/2021

ADDIO a SOPRESA: il direttore sportivo PACITTO lascia il GHIVIBORGO

Il diesse Luca Pacitto, 41 anni, lascia il Ghiviborgo (serie D girone D). Per lui si aprono le porte del Seregno, società nobile blasonata dalle serie D lombarda in lotta per il ritorno in serie C, una categoria che manca da quasi 40 anni al club azzurro.  L’addio del direttore sportivo è maturato al termine di una corte serrata da parte de...leggi
18/01/2021

VIDEO SERIE D, finisce senza reti il derby della VERSILIA (0-0)

Real Forte Querceta-Seravezza Pozzi 0-0   REAL FORTE QUERCETA: Adornato, Del Dotto, Maffini, Lazzarini (87' Bani), Maccabruni M., Guidi, Mariani (69' Amico), Biagini, Di Paola, Doveri, Pegollo. A disp. Balestri, Ussia, Baracchini, Ferri, Seriani, Bianchi, Ballani. Allenatore Christian Amo...leggi
18/01/2021

ANTONIO RUFFO confermato alla GUIDA degli ARBITRI di LUCCA

Penultima sezione ad andare alle elezioni online in Toscana, gli arbitri lucchesi lunedì 11 gennaio, hanno confermato Antonio Ruffo come Presidente della Sezione “M. Gianni”, per il quadriennio olimpico 2020-2024. Ruffo, arbitro benemerito, già Presidente dal 2012, è stato l’unico a candidarsi per tale carica, a conferma dell’ottimo lavoro effet...leggi
12/01/2021

Il REAL FORTE QUERCETA stigmatizza il comportamento di COLOMBINI

Non si placa la polemica tra Real Forte Querceta e Aglianese dopo la gara di domenica scorsa (serie D girone D). Dopo le accuse del presidente Lenzi e la replica del club neroverde (LEGGI QUA), ecco ora il comunicato della società versiliese che stigmatizza il comportamento che avrebbe tenuto l'allenatore Francesco Colombini a fine gara. La società Real Forte Querceta ...leggi
12/01/2021


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,04215 secondi