Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Lucca


La LUCCHESE protagonista in una TESI di LAUREA

E' stata l'addetta stampa del Fossano a citare il club rossonero, elogiando la sua organizzazione

La Lucchese protagonista di una tesi di laurea all'Università di Torino. A inserire i colori rossoneri nella discussione finale che l'ha portata a conseguire brillantemente la laurea magistrale di Comunicazione e Cultura dei media è stata Alina Gioacas, addetto stampa del Fossano: una ragazza intelligente e preparata, molto apprezzata dai colleghi per la sua professionalità.

Nella tesi in cui si parla del calcio dilettantistico e dei suoi rituali, Alina Gioacas dà molto spazio alla Lucchese. Oltre a pubblicare due foto relative alla gara Lucchese-Fossano, l'addetto stampa del club piemontese parla a lungo e in maniera lusinghiera della società e della riposerai rossonera.

Scrive infatti: "I numerosi fallimenti di un calcio malato, in crisi, sono la causa di queste discese negli “inferi” e questo è anche il caso della Lucchese, glorioso sodalizio fondato nel 1905: le pantere rossonere, che vantano la partecipazione a otto campionati di Serie A tra gli anni ‘30 e gli anni ‘50, sono più e più volte dovute ripartire dai dilettanti e lo hanno fatto anche questa stagione. La Lucchese si è ritrovata in Serie D non per demeriti sportivi – al termine dell’annata 2018/19 si è salvata ai playout – e forse anche per questo motivo ha mantenuto la sua struttura da professionista. Il già citato “Porta Elisa” – uno stadio vero, che fa impressione a chi è abituato alle strutture del calcio dilettantistico – è la casa della formazione toscana ed è qui che si consumano quei rituali da “prof”. Innanzitutto, è ancora attivo il servizio di prevendita dei biglietti: si possono scegliere diversi settori dello stadio e cambia ovviamente anche il prezzo in base al settore; i biglietti riportano la partita a cui si assisterà, mentre nei dilettanti le società non dispongono dei mezzi per stampare a ogni gara un biglietto personalizzato. La Lucchese può contare su una tifoseria organizzata, molto numerosa e calorosa fra le mura amiche ma anche in trasferta: sciarpe e bandiere rossonere hanno “invaso” anche il Piemonte, per dare sostegno a una squadra che sta lottando per la vittoria del campionato. Tornando al “Porta Elisa”, altro aspetto che colpisce chi è abituato al mondo dei dilettanti è il servizio di hospitality offerto all’intervallo: chi siede nella tribuna autorità così come anche i giornalisti, nei 15’ di pausa ha accesso a una sala riservata posta sotto la tribuna, dove la società mette gentilmente a disposizione bevande e i piccoli spuntini. È la norma nei professionisti, rappresenta un rituale d’eccezione fra i dilettanti: la maggior parte delle società non ha proprio lo spazio dedicato a questo evento, altre lo hanno predisposto ma difficilmente lo utilizzano".

Parole apprezzate dalle società del presidente Bruno Russo e dalla tifoseria rossonera che inviano complimenti sinceri a Alina Gioacas.

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 29/04/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



DOLORE per l'improvvisa scomparsa del giovane padre di un CALCIATORE

Lavorava come magazziniere nello stabilimento LUCART di Porcari (Lucca). E proprio qua, questa mattina, ha avuto un malore improvviso Massimo Del Dotto, 52 anni, soccorso poi vanamente dai colleghi di lavoro che l'avevano visto accasciarsi a terra.  Massimo Del Dotto viveva a Saltocchio ed era molto conosciuto nell'ambiente calcistico per essere tifoso della Lucchese, nonch&eg...leggi
18/06/2020


CALCIO in LUTTO per la SCOMPARSA del presidente del BARGA

Lutto nel mondo del calcio. E' scomparso all'età di 85 anni Guido Mori, da tanti anni dirigente prima e presidente poi del Barga, storico club della provincia di Lucca.  Ecco il toccante saluto del figlio Leonardo. "Oggi, il nostro presidente ci ha lasciato, “Il Nonno” ha attaccato le scarpette al chiodo. In qualità di presidente facen...leggi
16/06/2020

Si torna a "PARLARE" di CALCIO a VIAREGGIO: ecco le NOVITA'

Il Marco Polo Sports Center e lo Sporting Viareggio 86 hanno raggiunto un accordo di collaborazione finalizzato al rilancio del calcio a Viareggio. Due società ormai radicate sul territorio, che partono dalla volontà di garantire ai giovani di Viareggio la possibilità di avviarsi alla pratica del calcio fin dalla giovane et&...leggi
16/06/2020

Indagine della PROCURA: terremoto nel CALCIO TOSCANO

Un nuovo terremoto fa tremare il calcio dilettantistico toscano. L’epicentro è a Viareggio: è qui che la procura di Lucca contesta alla spina dorsale della defunta società bianconera costituita nel 2014, niente meno che l’associazione per delinquere finalizzata alla frode sportiva. Nella stagione 2018-2019, quella conclusasi con...leggi
12/06/2020

Lutto nel CALCIO GARFAGNINO per la scomparsa di MARCO CAVILLI

Grande tristezza in Garfagnana ma in tutto il calcio della provincia di Lucca per la prematura scomparsa di Marco Cavilli, per tanti anni importante dirigente del Castelnuovo Garfagnana e molto conosciuto. Lottava contro una brutta malattia da parecchio tempo. Questo il triste conunicato della società gialloblù: "La nostra società si unisce al dolore della f...leggi
28/05/2020

VIDEO, vanno a RUBA le MASCHERINE PERSONALIZZATE della LUCCHESE

Vendute in appena tre ore oltre 1000 mascherine rossonere anti Covid-19. Un successo enorme, che va al di là delle più rosee aspettative della Lucchese e che testimonia l'entusiasmo della città verso la squadra protagonista di una stagione esemplare conclusa con la promozione in C. In considerazione dell'eccezionale trend la società ha già ordinato altre 2000 ...leggi
26/05/2020

Il LAMMARI cerca PARTNERS per proseguire la sua ATTIVITA'

E' una delle società storiche del calcio nella provincia di Lucca. Per anni il "miracolo" Lammari si è confrontato con realtà cittadine e di livello in Eccellenza, poi un inevitabile ridimensionamento, la retrocessione in Promozione e una dura gavetta anche in questa categoria. Nel frattempo una squadra Juniores sempre protagonista a livello regionale con un gruppo di ragaz...leggi
25/05/2020

E' morto il padre dell'ex arbitro e dirigente CARLO DINELLI

E' scomparso questo pomeriggio Silvano Dinelli, padre di Carlo, ex arbitro con presenze in serie A e in passato dirigente di società come Castelnuovo e Ghiviborgo. Silvano Dinelli aveva 95 e si è spento all'ospedale di Lucca dove era stato trasportato nella tarda mattinata. I funerali si terranno lunedì 25 Maggio alle ore 17 presso la Chiesa di Vorno. AL...leggi
23/05/2020

A BARGA partiti i lavori per il RIFACIMENTO del TERRENO da GIOCO

Per l'A.S.D.  Barga questa è una settimana speciale perché per la prima volta dopo 40 anni viene rifatto tutto il terreno di gioco del campo, il “Johnny Moscardini“. Questo è stato possibile grazie al contributo di sponsorizzazione che l'azienda Sipack di Barga ci garantisce anche quest'anno. Sipack è un'azienda del territorio specializzata n...leggi
20/05/2020


MORGIA e gli INVISIBILI del CALCIO:"Quei DILETTANTI ora senza TUTELA"

Romano di nascita, ma toscano ormai d'adozione (vive a Lucca da tanti anni), Massimo Morgia è molto conosciuto nella nostra regione, avendo allenato tra l'altro il Pisa, la Pistoiese e la Robur Siena. Nei giorni scorsi è stato intervistato da Enrico Currò di REPUBBLICA dove sono stati toccati alcuni concetti davvero importanti. I suoi 69 anni M...leggi
07/05/2020

CALCIO LUCCHESE in LUTTO per la SCOMPARSA di uno STORICO DIRIGENTE

E' un momento davvero difficile per tutti. Oltre all'emergenza coronavirus, ci sono altri mali, come quello che ha colpito Luciano Dini, per anni attivo dirigente della società lucchese del Lucca 7, scomparso all'età di 64 anni.  Nelle due FOTO che abbiamo messo qua, IN ALTO, quella al "Ciocco" con la squadra del 1984 dove giocava il figlio Luca e di cui Luciano (&egr...leggi
07/05/2020

Attacco HACKER al sito del CENTRO GIOVANI CALCIATORI VIAREGGIO

‘Non sappiamo proprio che cosa pensare: anche in un momento come quello che il mondo sta vivendo, c’è qualcuno che trova il tempo e ha voglia di compiere nefandezze". E’ sconsolato il presidente del Cgc Viareggio, Alessandro Palagi nel verificare che il sito della società bianconera – dove sono raccolte le informazioni e l&rsqu...leggi
06/05/2020

E' morto il padre di GIOVANNI GRANELLI

Brutta notizia in casa Pontedera. Nella giornata di ieri è venuto a mancare il padre di Giovanni Granelli, magazziniere e figura fondamentale della famiglia Pontedera. Aurelio Granelli aveva 96 anni e viveva a Capannori (Lucca). Giovanni Granelli è un personaggio molto conosciuto nell'ambito del calcio toscano: dopo una carrieradi calciatore, è diventato un apprezzato dirig...leggi
06/05/2020


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07127 secondi