Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Lucca


Il SAN MINIATO BASSO batte nel finale il CASTELNUOVO: è ECCELLENZA

I garfagnini capitolano al goal di KodrazIu nella finale playoff di Promozione

Castelnuovo Garfagnana - San Miniato Basso 0-1

CASTELNUOVO GARFAGNANA: Gonnella, Da Prato, Picchi (88’ Alfredini), Orsetti (73’ Palmero), Pieroni, Inglese, Casci, Cecchini, Nardi, Gori, Filippi (88’ Fontana). A disposizione: Satti, Tolaini, Fontana, Giannotti, Bresciani, Alfredini. Allenatore: Edoardo Micchi
SAN MINIATO BASSO: Battini, Chimenti, Vitelli, Fattori, Signorini, Papa Issa, Gjyli, Marinari, Cacciapuoti (81’ Hemmy), Kodraziu, Marianelli. A disposizione: Pelagatti, De Petri, Latorraca, Qehajaj, Fiorineschi, Mori. Allenatore: Luca Venturini
ARBITRO: Lorenzo Maccarini di Arezzo, coad. dai Cavallini di Carrara e Cinotti di Livorno
RETE: 85’ KodrazIu (S)
NOTE: ammoniti Cecchini (C), Picchi (C), Palmero (C), Da Prato (C), Vitelli (S), Kodraziu (S), Gjyli (S) e Fattori (S).

La lunga stagione del Castelnuovo, sono stati trentacinque i match disputati da Nardi e compagni, termina con un’immeritata sconfitta nel finale del quadrangolare che ha prodotto la quarta ed ultima compagine promossa in Eccellenza. A decidere la sfida del “Bui” è stata una rete in “zona Cesarini” di Kodriazu, arrivata in coda ad una ripresa dove a farla da padrone era stata la formazione gialloblù. Le possibilità di ripescaggio nella massima serie dilettantistica toscana restano comunque molto alte. L’ammissione in Eccellenza sarebbe il giusto premio per la società del presidente Andrea Baiocchi e per il rendimento offerto dai ragazzi di Edoardo Micchi, bravi a ricreare, a suon di successi con annesso gran calcio, un contagioso entusiasmo attorno alla formazione del capoluogo garfagnino.

Edoardo Micchi, che può contare su tutta la propria rosa a disposizione fatta eccezione per l’infortunato Biagioni, opta per 3-5-2 con Pieroni, Da Prato e Inglese che formano il pacchetto arretrato. In mezzo al campo le chiavi della regia gialloblù sono affidate a Giacomo Cecchini, mentre in attacco confermata la coppia d’oro Nardi-Gori, con quest’ultimo di ritorno dal Portogallo, per la precisione a Nazarè dove si svolgeva la Champions League di beach soccer. In casa San Miniato, che ha chiuso la regolar season al secondo posto dietro il Fucecchio dell’ex Castelnuovo Andrea Cipolli, l’elemento da tenere in maggior più considerazione è il centravanti Cacciapuoti, bomber dei giallorossi con 10 centri. Già al 3’ si rendono subito pericolosi i gialloblù. Fattori perde un sanguinoso pallone a centrocampo, Cecchini verticalizza prontamente su capitan Nardi che prova a sorprendere con un diagonale Battini ma l’estremo difensore pisano blocca a terra. Al minuto numero corner corto battuto dal Castelnuovo, preciso traversone di Gori che pesca sul secondo l’accorrente Picchi. Il difensore ex Ghivizzano e Bagni di Lucca non riesce però a calciare verso la porta giallorossa. Al 28’ colossale chance per il San Miniato Basso. Fuga sulla corsia mancina di Gjyli, una spina nel fianco sulla sua corsia di competenza, che pennella un traversone sul secondo palo per Kodraziu che spara alto a pochi passi da Gonnella. Match che continua ad essere equilibrato e con un copione tattico piuttosto lampante: Castelnuovo che cerca di attaccare con dei fraseggi, mentre i ragazzi di mister Venturini optano per dei lanci lunghi alla ricerca del veloce Kodraziu. Al 34’ splendido intervento di Gonnella che respinge il colpo di testa ravvicinato di Marianelli. Primo tempo che si conclude a reti bianche.

L’avvio di seconda frazione è di marca garfagnina con due nitide occasioni capitate sui piedi di Nardi e Gori. Al 50’ Papa Issa perde un banale pallone a trenta metri dalla propria porta. Gori serve immediatamente il proprio partner d’attacco che, anziché avanzare ed entrare in area pisana, calcia alto sopra la traversa. Passano quattro minuti e la difesa del San Miniato lascia un varco sulla sinistra; si inserisce il numero dieci di mister Micchi che da posizione defilata lascia partire un sinistro che sfiora l’incrocio dei pali della porta difesa da Battini. Con il passare dei minuti e con l’affiorare della stanchezza, la temperatura decisamente estiva influisce in tal senso, inizia a serpeggiare un certo nervosismo in entrambe le compagini. Al 66’ il San Miniato Basso torna ad affacciarsi dalle parti di Gonnella con il destro a giro di Cacciapuoti neutralizzato a terra dal portiere classe 1987. Mister Micchi effettua il primo cambio della sfida del “Bui”, aumentando la pericolosità offensiva della sua squadra con l’ingresso di Palmero, funambolico trequartista, al posto del centrocampista e coetaneo, anno di nascita 1998, Orsetti. L’ingresso del numero sedici porta una ventata di agilità e vivacità nell’attacco garfagnino. Al minuto numero settantanove Battini blocca un colpo di testa di Nardi, servito da un cross sul secondo palo di Picchi. Quando il match sembra essere incanalato sui binari dei supplementari, il San Miniato Basso sblocca il risultato. Errore in fase di disimpegno della difesa gialloblù, Hemmy trova un corridoio per Kodriazu che non lascia scampo a Gonnella con diagonale chirurgico. È il gol che decide l’incontro e che regala al club pisano il primo storico approdo in Eccellenza. Categoria nella quale probabilmente approderà in estate, tramite ripescaggio, il Castelnuovo, autore di una splendida con il record di successi consecutivi, ben 14, per la società del capoluogo garfagnino, davvero molto sfortunata in questo amaro epilogo dello stadio “Bui” di San Giuliano Terme.

Michele Masotti

Fonte: www.lagazzettadelserchio.it

FOTO VALTRIANI

 
Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 05/06/2017
 

Altri articoli dalla provincia...



Il SERAVEZZA POZZI piange la SCOMPARSA del suo ex PRESIDENTE

Seravezza Pozzi in lutto per la scomparsa di Massimo Bresciani, uno dei fondatori di un club che vanta una piccola ma intensa e recente storia. Presidente nelle due prime consecutive vittoriose stagioni del nuovo Seravezza in Terza e Seconda Categoria, Bresciani era un amico fratello dell'attuale Direttore Generale Edo Luisi e se ne è andato a soli sessanta anni. I funera...leggi
10/08/2020

"RIPARTIRE sì, ma solo con il PUBBLICO allo STADIO"

A poche settimane dalla ripresa dell’attività sportiva, ecco le dichiarazioni del vicepresidente del Real Forte Querceta Alessandro Mussi:  “La questione che per il momento preoccupa maggiormente è capire come ripartirà la stagione dal punto di vista sanitario. Noi siamo pronti per ricominciare, ma preferiremmo farlo con il pubblico del "Necchi-Ball...leggi
03/08/2020

"Parlano in giro male di noi: chiediamo rispetto per il nostro lavoro"

Lammari non ci sta. Dopo la "ripartenza" della società per garantirsi il futuro, ora affiorano alcune difficoltà che il nuovo direttore generale Luca Casini vuole porre all'attenzione generale. "Stiamo avvertendo un clima di diffidenza verso di noi. A qualcuno fa comodo dire che il Lammari non esiste più o che siamo ai minimi termini. Questo ostacola il nostro lavor...leggi
24/07/2020

L’Aquila si rilancia: titolo con gli allievi più Roffi e prima squadra

Vittoria nel campionato provinciale Allievi con immediato diritto a prender parte al campionato regionale, cui si aggiungono l'arrivo di un allenatore di blasone nel panorama del calcio lucchese e un ritorno a disputare i campionati dilettanti.L’Aquila S. Anna sbatte le ali in faccia al lock down e al covid e riparte rilanciando le proprie ambizioni.A dare slancio ai bianconer...leggi
10/07/2020

DOLORE per l'improvvisa scomparsa del giovane padre di un CALCIATORE

Lavorava come magazziniere nello stabilimento LUCART di Porcari (Lucca). E proprio qua, questa mattina, ha avuto un malore improvviso Massimo Del Dotto, 52 anni, soccorso poi vanamente dai colleghi di lavoro che l'avevano visto accasciarsi a terra.  Massimo Del Dotto viveva a Saltocchio ed era molto conosciuto nell'ambiente calcistico per essere tifoso della Lucchese, nonch&eg...leggi
18/06/2020


CALCIO in LUTTO per la SCOMPARSA del presidente del BARGA

Lutto nel mondo del calcio. E' scomparso all'età di 85 anni Guido Mori, da tanti anni dirigente prima e presidente poi del Barga, storico club della provincia di Lucca.  Ecco il toccante saluto del figlio Leonardo. "Oggi, il nostro presidente ci ha lasciato, “Il Nonno” ha attaccato le scarpette al chiodo. In qualità di presidente facen...leggi
16/06/2020

Si torna a "PARLARE" di CALCIO a VIAREGGIO: ecco le NOVITA'

Il Marco Polo Sports Center e lo Sporting Viareggio 86 hanno raggiunto un accordo di collaborazione finalizzato al rilancio del calcio a Viareggio. Due società ormai radicate sul territorio, che partono dalla volontà di garantire ai giovani di Viareggio la possibilità di avviarsi alla pratica del calcio fin dalla giovane et&...leggi
16/06/2020

Indagine della PROCURA: terremoto nel CALCIO TOSCANO

Un nuovo terremoto fa tremare il calcio dilettantistico toscano. L’epicentro è a Viareggio: è qui che la procura di Lucca contesta alla spina dorsale della defunta società bianconera costituita nel 2014, niente meno che l’associazione per delinquere finalizzata alla frode sportiva. Nella stagione 2018-2019, quella conclusasi con...leggi
12/06/2020

Lutto nel CALCIO GARFAGNINO per la scomparsa di MARCO CAVILLI

Grande tristezza in Garfagnana ma in tutto il calcio della provincia di Lucca per la prematura scomparsa di Marco Cavilli, per tanti anni importante dirigente del Castelnuovo Garfagnana e molto conosciuto. Lottava contro una brutta malattia da parecchio tempo. Questo il triste conunicato della società gialloblù: "La nostra società si unisce al dolore della f...leggi
28/05/2020

VIDEO, vanno a RUBA le MASCHERINE PERSONALIZZATE della LUCCHESE

Vendute in appena tre ore oltre 1000 mascherine rossonere anti Covid-19. Un successo enorme, che va al di là delle più rosee aspettative della Lucchese e che testimonia l'entusiasmo della città verso la squadra protagonista di una stagione esemplare conclusa con la promozione in C. In considerazione dell'eccezionale trend la società ha già ordinato altre 2000 ...leggi
26/05/2020

Il LAMMARI cerca PARTNERS per proseguire la sua ATTIVITA'

E' una delle società storiche del calcio nella provincia di Lucca. Per anni il "miracolo" Lammari si è confrontato con realtà cittadine e di livello in Eccellenza, poi un inevitabile ridimensionamento, la retrocessione in Promozione e una dura gavetta anche in questa categoria. Nel frattempo una squadra Juniores sempre protagonista a livello regionale con un gruppo di ragaz...leggi
25/05/2020

E' morto il padre dell'ex arbitro e dirigente CARLO DINELLI

E' scomparso questo pomeriggio Silvano Dinelli, padre di Carlo, ex arbitro con presenze in serie A e in passato dirigente di società come Castelnuovo e Ghiviborgo. Silvano Dinelli aveva 95 e si è spento all'ospedale di Lucca dove era stato trasportato nella tarda mattinata. I funerali si terranno lunedì 25 Maggio alle ore 17 presso la Chiesa di Vorno. AL...leggi
23/05/2020

A BARGA partiti i lavori per il RIFACIMENTO del TERRENO da GIOCO

Per l'A.S.D.  Barga questa è una settimana speciale perché per la prima volta dopo 40 anni viene rifatto tutto il terreno di gioco del campo, il “Johnny Moscardini“. Questo è stato possibile grazie al contributo di sponsorizzazione che l'azienda Sipack di Barga ci garantisce anche quest'anno. Sipack è un'azienda del territorio specializzata n...leggi
20/05/2020



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02852 secondi