Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pisa


"CASCINA non ci ha voluto, ecco perchè ci spostiamo a PONSACCO"

Lungo comunicato della società che spiega, anche con qualche punta polemica, perchè ha deciso di cambiare casa

Ora è ufficiale: dopo oltre un mese di voci, indiscrezioni, ammissioni e smentite, tutto è deciso. Come è scritto in un comunicato della società "Asd Cascina comunica ufficialmente che la procedura avviata per ottenere il cambio di sede legale presso il Comune di Ponsacco ed il cambio di denominazione sociale in ASD MOBILIERI PONSACCO è stata accolta dalla FIGC".

La squadra parteciperà alla serie D e giocherà al Comunale ponsacchino che tornerà dunque a riassaporare un "certo tipo" di calcio.

"Negli ultimi 20 giorni - prosegue il comunicato del club - abbiamo scelto la strada del silenzio, in attesa che la federazione si pronunciasse ufficialmente sulle nostre istanze. Abbiamo assistito ad una polemica meramente politica, caratterizzata da maldestri tentativi di “scaricare il barile” Asd Cascina l'uno all'altro, senza che mai nessuno abbia avuto il coraggio di prendersi qualche responsabilità!

Ed abbiamo assistito anche alla nascita di tanti tifosi e appassionati che, improvvisamente, si sono affezionati alle sorti della squadra della loro città. Evento questo che ci ha colti di sorpresa, in considerazione del fatto che negli ultimi anni e nonostante i risultati sportivi della squadra, sono stati ben pochi i presenti allo stadio, con la tribuna del Redini spesso desolatamente vuota.

Abbiamo letto di presunte difficoltà economiche della società che avrebbero condizionato questa scelta, di non attaccamento al territorio, della volontà di aver "abbandonato qualsiasi progetto giovanile concentrando le proprie risorse sulla prima squadra accantonando qualsiasi funzione sociale (cit.)", considerazioni fatte con estrema superficialità da chi, evidentemente, negli ultimi anni non ha seguito le vicende calcistiche cascinesi, ma del resto si sa…. nella polemica ci si sguazza volentieri.

Allora è bene fare chiarezza e ripercorrere la storia recente.

L'attuale proprietà, dopo essere stata principale sponsor ed aver vinto coppa Italia di promozione e play off ottenendo il passaggio in eccellenza, ha rilevato l'associazione Asd Cascina nella stagione sportiva 2019/20. Nelle 3 stagioni successive la squadra è stata condotta fino alla serie D, mantenuta con un'importante salvezza. L'associazione, che è bene ricordare è nata nel 2016 a seguito di una fusione tra la Asd Cascina Valdera appena retrocessa in prima categoria e Perignano Calcio (in quel caso però nessuno fece polemica....) ha visto, negli ultimi anni, ridurre drasticamente la propria esposizione debitoria.

Tre anni fa abbiamo fatto la scelta, in accordo con l'allora amministrazione comunale, di interrompere l’attività del nostro settore giovanile, ma ciò è stato fatto nell'ottica di un più ampio progetto che avrebbe visto coinvolte le maggiori associazioni sportive di settore giovanile del territorio. Sono stati infatti stretti accordi di collaborazione con Atletico Cascina, che ci ha ospitati a titolo gratuito presso lo stadio, San Frediano e Zambra, quest'ultima società che, ancora oggi, fornisce giovani calciatori alla nostra prima squadra.

In questi anni, tuttavia, Asd Cascina con le sue due squadre, è sempre stata costretta a chiedere ospitalità alle varie associazioni del territorio comunale e non solo, per potersi allenare e giocare; e sia ben chiaro, abbiamo sempre trovato disponibilità da parte di tutti, con tanti sacrifici da parte nostra sia organizzativi che economici, ma sempre con entusiasmo.

Tuttavia crediamo fortemente che una società debba avere una sua "casa" e questo a Cascina, per noi, non è possibile. Il progetto di riqualificazione dell’area sportiva Stadio Redini e Spazzavento, condotto insieme ad Atletico Cascina, è tristemente arenato negli uffici comunali. Non c’è possibilità di investire in lavori di ristrutturazione e sviluppo degli impianti calcistici per difficoltà burocratiche che l’amministrazione non riesce a superare, quando tuttavia l’area Spazzavento ha visto nascere un progetto che ci ha totalmente esclusi!

Quindi sì, ce ne andiamo, con l'entusiasmo e la consapevolezza di aver intrapreso un percorso diverso, che vedrà l'attuale proprietà - la stessa che secondo alcuni aveva abbandonato i ragazzi - investire in un centro sportivo e in un proprio settore giovanile che andrà, con pazienza, costruito.

Ce ne andiamo anche con la consapevolezza di aver "alleggerito" il Sindaco Betti dal peso di doverci incontrare, anche se, onestamente, non comprendiamo tutta la fatica che lo stesso sindaco avrebbe fatto nel corso del suo mandato nell'ascoltare le nostre richieste, come dallo stesso sostenuto. Ricordiamo infatti che Betti, allo stadio, si è visto in una sola occasione, quella della finale dei play off di eccellenza nella stagione passata (sul carro ci si sale sempre volentieri), ma soprattutto ricordiamo che l'unico incontro avuto a palazzo comunale con il sindaco si è svolto a maggio scorso, incontro dal quale siamo sempre in attesa di ricevere risposte concrete e non un elenco di improbabili promesse e numeri, citati solo per giustificare una chiara incapacità di gestione!…. Betti, evidentemente, fa parte - anche lui - di quel folto gruppo di ritrovati tifosi occasionali!

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 11/07/2022
 

Altri articoli dalla provincia...



Gara PERSA a TAVOLINO per un PETARDO lanciato in campo

Mano pesante del Giudice nel Girone C della Promozione. In seguito ai fatti accaduti domenica scorsa nella gara tra Ponsacco 1920 e Invictasauro nel corso della quale i sostenitori della squadra di casa nel contestare la propria compagine lanciavano in campo dei fumogeni e dei petardi, uno dei quali esplodeva nei pressi di Assistente stordendolo, l'arbitro, non ritenendo più garantita la...leggi
25/11/2022

CAMBIA un ALLENATORE in PRIMA CATEGORIA

L'Us Tirrenia 1964 comunica che Massimo Luperini non è più l'allenatore del Tirrenia. La squadra è stata affidata al direttore sportivo Nicola Tortiello. "La società ci tiene a ringraziare il mister per il lavoro svolto e per aver lasciato la squadra in un'ottima posizione di classifica. Grazie mister e in bocca al lupo per il tuo futuro...leggi
24/11/2022

"GIOCARE nella squadra del mio PAESE è una grande SODDISFAZIONE"

Centrocampista centrale classe 1985, Matteo Nolè è nato a San Miniato e, prima di approdare al San Miniato Basso nel 2020, ha trascorso tutta la sua carriera tra Serie D e Serie C, vestendo maglie prestigiose come quelle di Pisa, Sansovino, Pontedera e Lucchese. Matteo, come giudichi questo avvio di stagione a livello collettivo e personale? "Siamo una sq...leggi
24/11/2022

PRIMA, buon DEBUTTO per FABIO NATALI sulla panchina dell'ACCIAIOLO

Un pareggio che vale tanto oro quanto pesa. L’Acciaiolo fa 1-1 sul campo del Candeglia Pistoia, seconda forza del campionato a pari merito con Marginone 2000 e Intercomunale Monsummano, e torna a casa con un punto in tasca frutto di una prestazione tutta cuore e grinta da parte dei ragazzi di mister Natali. I gialloblù sono co...leggi
21/11/2022

MUORE ex CALCIATORE PROF e PADRE di FAMOSA TENNISTA

Il mondo dello sport piange la scomparsa di Claudio Trevisan, ex calciatore professionista, di ruolo attaccante. Aveva 75 anni. Nel corso della sua carriera di attaccante, tra la fine degli anni 60 e il 1980 Trevisan ha giocato 57 partite in serie B e 128 in serie C. Tra i club calcistici dei quali ha fatto parte ci sono anche due squadre toscane: il Pont...leggi
18/11/2022


Ex SERIE A lascia il CAMPO e inizia la CARRIERA da ALLENATORE

Clamoroso ribaltone in casa Tuttocuoio. Dopo il k.o. esterno dell'ultimo turno in casa del Camaiore (3-0) ed il terz'ultimo posto nel Girone A di Eccellenza, con sette punti raccolti nelle prime dieci gare, la Presidente Paola Coia ha deciso di sollevare dall'incarico di allenatore Fabrizio Tazzioli. Il successore del tecnico di Barga ha del clamoroso: il classe 1979 Francesco Tava...leggi
15/11/2022

Ci sarà anche un po' di TOSCANA al CAMPIONATO DEL MONDO di QATAR 2022

Ci sarà anche un po' di Toscana ai Campionati Mondiali che stanno per prendere il via in Qatar: parliamo di Alessio Di Petrillo, collaboratore del Commissario Tecnico della Nazionale Polacca Czesław Michniewicz. Per il pisano Di Petrillo tante esperienze in clubs di Serie C e Serie D in Italia, poi arriva la chiamata di mister Michniewicz, tecnico del Legia Varsav...leggi
15/11/2022

ESONERATO un ALLENATORE di PROMOZIONE

Salta ancora una panchina nel campionato di Promozione. L'ASD Saline (Girone C) comunica, infatti, di aver sollevato dal proprio incarico mister Riccardo Venturi. A seguito dell’esonero di mister Venturi, anche il Vice Gianluca Iacometti ha rassegnato le proprie dimissioni....leggi
14/11/2022

PAREGGIO in TRASFERTA, ma la SOCIETA' ESONERA l'ALLENATORE

L'ASD San Miniato Basso Calcio (Eccellenza girone A) comunica di aver sollevato Claudio Targetti dall'incarico di allenatore della Prima Squadra. Con mister Targetti, sono stati sollevati dai rispettivi ruoli anche l’allenatore in seconda Riccardo Bacciarelli e il match analyst...leggi
08/11/2022

PRIMA, il SELVATELLE annuncia il nome del NUOVO ALLENATORE

Dopo l'esonero del tecnico Stefano Martelli (LEGGI QUA), il Selvetelle (Prima categoria girone B) ha scelto il nuovo mister. Ecco il comunicato del club pisano: "FABIO CHETONI è il nuovo allenatore dell'Asd Selvatelle. Fabio proviene da diversi anni alla ...leggi
03/11/2022

Il TECNICO della PROMOZIONE esonerato a MALINCUORE

L'ASD Selvatelle (Prima categoria girone C) comunica di aver sollevato dall'incarico l'allenatore Stefano Martelli, la società ci tiene a ringraziarlo per la storica Promozione in 1*Categoria, per il lavoro svolto fino ad oggi e per la professionalità dimostrata, augurando allo stesso le migliori fortune. Nelle prossime ore dovrebbe essere comuni...leggi
02/11/2022

PRIMA, ecco chi è il NUOVO ALLENATORE della VOLTERRANA

Una sola vittoria in sei partite, poi cinque sconfitte. Tre soli gol fatti, dodici subiti, a Volterra (Prima girone C) si è deciso di cambiare (a malincuore) la guida tecnica della squadra e questo ha portato alle dimissioni (LEGGI QUA) del direttore sporti...leggi
27/10/2022

"Non ero d'accordo sull'ESONERO del MISTER, per questo ho LASCIATO"

"La società ha voluto esonerare senza la mia approvazione il Mister... E visto la mia posizione, non essendo d’accordo, lo hanno fatto lo stesso e mi sono dimesso". Così Massimiliano Carmignani spiega i motivi per cui si è dimesso dall'incarico di direttore sportivo della Volterrana (Prima girone C).  Nessun spirito polemico nelle parole ...leggi
26/10/2022

ESONERATO un ALLENATORE in PRIMA CATEGORIA

Nota ufficiale dell'Asd Volterrana 2016, che comunica l'esonero dell'allenatore Walter Cardinali, arrivato dopo la quinta sconfitta consecutiva in campionato. L’Asd Volterrana dopo la sconfitta di ieri a Donoratico ha deciso di non confermare mister Cardinali che ringraziamo per l’impegno e la dedizione. A causa di questa situazione ha rassegnato le dimi...leggi
25/10/2022


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02670 secondi