Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pisa


"Vogliono farci giocare a tutti i costi, ma sanno se noi vogliamo?"

L'allenatore del Treggiaia Christian Martini scrive al Comitato Regionale della LND TOSCANA

Riceviamo e pubblichiamo un intervento dell'allenatore del Treggiaia società della provincia di Pisa che partecipa al girone O della Seconda categoria Christian Martini. La lettera che è indirizzata al Comitato Regionale Toscano della LND contiene di fatto alcune domande che lo stesso Martini pone in un momento di estrema difficoltà per tutti.

Appreso il contenuto dell’ultimo DPCM che consente di continuare a fare attività anche agli sport di squadra di contatto, siamo fermamente convinti dei grandi benefici sotto l’aspetto del benessere fisico, cognitivo e sui risvolti sociali di tale decisione. Rimaniamo tuttavia perplessi della scelta della Federazione – Comitato Toscana di voler disputare i campionati dilettantistici ad ogni costo, ignorando le enormi problematiche che scaturiscono dall’applicazione dei protocolli e del rispetto delle ordinanze sulla prevenzione e contenimento di emergenza sanitaria che scattano non appena qualsiasi individuo risulta positivo o in attesa di esito.

Non ci riferiamo chiaramente a quelle realtà professionistiche o semi professionistiche per le quali lo sport è fonte di reddito, ed è giusto che proseguano le loro attività attenendosi alle normative in materia, ma facciamo riferimento a tutte quelle società dilettantistiche che rappresentano la linfa di tutti gli sport. Il Comitato Regionale Toscana è uscito con una nota lapidaria che ci dice che si può continuare a giocare e forse sarebbe stato opportuno un confronto veloce con le società dilettantistiche per riflettere e confrontarci sulle problematiche gestionali nel continuare i campionati:

ha senso disputare un campionato in balia di possibili quarantene e/o isolamenti domiciliari che impongono rinvii di partite con le conseguenti difficoltà nel recuperare le stesse di mercoledì pomeriggio/sera e squadre che si trovano costrette poi a giocare diverse partite in pochi giorni con una forzata inattività?

ha senso disputare partite senza molti giocatori, allenatori, dirigenti, massaggiatori. Chi non ha una squadra Juniores a cui attingere come fa a supplire ad assenze di diversi giocatori?

rientra tra i valori dello sport giocare contro squadre decimate dalle quarantene ad armi impari?

ha senso disputare campionati quando alla sfortunata eventuale ma non improbabile reiterata quarantena molti giocatori potrebbero decidere di non continuare l’attività per non compromettere lavoro o studio?

qual è l’azienda che dopo che sei stato in quarantena per 14gg ti da il permesso per andare a giocare un recupero di mercoledì alle 14:30?

quale è il controllo sui protocolli da parte della Federazione, vengano rispettate le normative o basta compilare l’autodichiarazione o il Codice QR che ha solo uno scopo di controllare le presenze e non sanitario?

come affrontiamo il problema delle trasferte, dove ci sono squadre con diversi giovani e con la difficoltà nell’utilizzare pulmini o le macchine personali ottemperando alle normative vigenti sul trasporto di persone?

Queste sono solo alcuni dei quesiti che la Federazione deve poter confrontarsi ricordando che le società sono alimentate dal grande impegno di volontari (spesso persone over 65 in pensione a gestire le società) che si dedicano al funzionamento del mondo sportivo ma in questo modo sono lasciati in balia degli eventi. Non vogliamo credere che tutto si limiti a voler riscuotere tasse di iscrizione, tesseramenti e multe. Ci è stato detto che bisogna far ripartire il movimento in questo difficile momento.

Il calcio dilettantistico è nella testa, nel cuore e nei piedi di tutti i dirigenti, allenatori ed atleti e non finirà mai però va fatto tutelando la salute e il lavoro/studio di atleti che per la maggior parte lo fanno in modo volontario e per il gusto di divertirsi la domenica. Con la speranza che ci possa essere un confronto tra tutte le società

Cordiali Saluti

                                                                      Christian Martini

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 23/10/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



Le società del COMUNE di CASCINA vogliono ripartire al più presto

Dopo la grande euforia della ripartenza estiva, è arrivata pian piano la doccia fredda anche per le società calcistiche del territorio comunale di Cascina: ⚽️Polisportiva ARCI Zambra⚽️Atletico Cascina⚽️Navacchio zambra⚽️San Frediano Calcio ⚽️San Prospero Navacchio. Nomi dietro ai quali ci sono volontari, istruttori, famig...leggi
16/11/2020

"Questa PANDEMIA ha sconvolto il mondo del CALCIO"

Intervistato da www.fossadeilupi.it Davide Marselli, allenatore della Cuoiopelli (Eccellenza girone A), ha fatto il punto della situazione in questo momento di stop della stagione calcistica.  “Spero di tornare alle gare ufficiali in gennaio – ha detto Marselli – ripartendo con ...leggi
13/11/2020



"Nessuna COSTRIZIONE dalla LND, il S.GIULIANO ha deciso AUTONOMAMENTE"

Il San Giuliano prende la parola. Dopo che il club termale non avrebbe voluto giocare il match di campionato di domenica scorsa contro il Marginone 2000 (Prima categoria girone C), secondo quando riportato dell'allenatore Andrea Timpani nella lettera a noi inviata, la LND Toscana avrebbe "consigliato" loro di presentarsi comunque in sette (...leggi
14/10/2020



SORPRESA TUTTOCUOIO: esonerato mister RIDOLFI dopo la prima partita

"Il Tuttocuoio comunica di aver sollevato dall'incarico il tecnico Ridolfi. Augura al mister le migliori fortune". Ecco le poche righe in cui il club neroverde (Eccellenza girone B) ufficializza il primo esonero della nuova stagione. Il pareggio casalingo (0-0) contro il Poggibonsi nella prima giornata di campionato provoca così la decisione del presidente Paola Coia.che...leggi
12/10/2020

ECCELLENZA GIRONE A, il CASCINA prima controlla, poi affonda

River Pieve – Cascina 0-3 RIVER PIEVE: Tonarelli, Ramacciotti, Fanani (27’ st Ferri), Byaze, Riccomini, Petretti, Satti, Cecchini, Ceceri, Giusti (17’ st Morelli), Rocchiccioli. A disp. Discini, Burgalassi, Michelini, Fontana. All. Edoardo Micchi. CASCINA:...leggi
11/10/2020

ALLARME COVID 19 cessato e la squadra debutta e VINCE in COPPA

La stagione sarebbe potuta iniziare subito in salita per la Stella Rossa, con l'intera rosa costretta ad una quarantena preventiva, dopo che un tesserato era risultato positivo al Covid 19 (LEGGI QUA). Fortunatamente, però, in occasione del primo turno di Coppa Toscana Se...leggi
28/09/2020

Un'INTERA squadra in QUARANTENA preventiva: COPPA a rischio?

E' una vicenda con la quale dovremo probabilmente convivere in questo periodo, purtroppo non sapendo fino a quando. Il "caso" arriva dalla provincia di Pisa dove un'intera squadra si è dovuta fermare interrompendo la preparazione. Si tratta della Stella Rossa Castelfranco che è stata inserita nel girone O della Seconda categoria. E' il diesse della società Sergio Pe...leggi
15/09/2020

E' un CASCINA tutto NUOVO quello che ha iniziato la PREPARAZIONE

Ufficialmente partita ieri, la stagione sportiva 2020/21 per l'Asd Cascina. Con grande entusiasmo riparte finalmente l'attività ufficiale della società nerazzurra presieduta da Valerio Sisti. Nel primo pomeriggio, si è riunita la formazione Juniores Elite, sul campo di Latignano. Ad attendere i giovani nerazzurrini Mister Francesco Bozzi, alla sua prima esperienza c...leggi
01/09/2020

"Basta con l'OBBLIGO della QUARANTENA in caso di POSITIVITA'"

L'allenatore del Pisa Ovest Stefano Garuti, già ex giocatore del Pisa ai tempi di Romeo Anconetani, analizza la questione (LEGGI QUA) che ha colpito da vicino la sua squadra, ma che riguarda tutto il mondo del calcio dilettantistico e giovanile.  Ecco le ...leggi
01/09/2020

VIDEO, ANDREA CIPOLLI è pronto per una NUOVA AVVENTURA

Situazione nuova per Andrea Cipolli che sta vivendo la sua prima stagione "senza squadra" dopo tanti anni di attività da allenatore. Il tecnico di Calcinaia (Pisa) spera ancora in una chiamata, altrimenti è pronto a seguire la stagione, sperando magari di subentrare prima possibile. Una carriera finora estremamente positiva per lui negli otto anni da allen...leggi
31/07/2020

La FILATTIERESE fa le cose in GRANDE con una NUOVA SOCIETA'

Nella location del borgo di Filattiera si è presentata in piazza Castello la nuova Filattierese, al timone del club giallo verde il nuovo presidente Franco Ciampini, come nuovo è anche il mister che allenerà il team lunigianese: è salito alla “Selva” il veterano degli allenatori quale Augusto Secchiari da Gragnana, tecnico che non ha bisogno di presentazi...leggi
28/07/2020


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,09207 secondi