Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Lucca


"Ogni DECISIONE presa dovrà solo TUTELARE la SALUTE dei RAGAZZI"

Interessante intevento del direttore sportivo dell'Atletico Lucca Simone Nardi

Lui è Simone Nardi, direttore sportivo dell'Atletico Lucca, storica società di settore giovanile che da alcuni anni svolge attività anche a livello dilettantistico. Oltre ad essere un serio professionista nel suo lavoro (è titolare di uno studio di geometri), è anche un riconosciuto dirigente calcistico, apprezzato per la sua pacatezza e responsabilità mostrata in tante occasioni.

Interessante e molto articolato è il suo 'intervento che riceviamo e pubblichiamo volentieri qua sotto.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Vi giro queste due righe per una mia riflessione a seguito della lettura di tanti pareri ed opinioni che stanno girando in questo momento in merito alla problematica del “fermo” del calcio, in particolare su TOSCANAGOL.

A scanso di equivoci o interpretazioni particolari faccio presente che essendo nostra Società di settore giovanile non interessata da problemi di retrocessione con la sola prima squadra in seconda categoria (peraltro in orbita play-off con buone aspettative…..) quanto illustrato è frutto di considerazioni finalizzate in primo luogo al rispetto della salute dei ragazzi e di tutti coloro che gravitano sui campi da calcio (e non solo…) e, in secondo luogo, alla tutela della continuità delle Ns Società, tutte nessuna esclusa, che con tanti sacrifici e passione portano avanti i loro programmi!

Credo che per prima cosa si debba scindere la cosa tra calcio professionistico e dilettanti-settore giovanile che implicano problematiche e situazioni molto diverse tra loro e, quindi, con la presente fermiamoci a riflettere su quello di Ns interesse riguardante le categorie dalla serie D alla terza categoria e del puro settore giovanile.

Per una disamina attenta e corretta credo che vadano divisi gli aspetti trattati in tre diversi periodi temporali: attuale, da qui alla fine della stagione 2019/2020 e futuro.

ATTUALE: credo che nessuno possa obbiettare o discutere sulla difficile situazione venutasi a creare con l’avvento del COVID 19 con tutte le difficoltà attuali delle famiglie (vedi attività lavorative), dei ragazzi (leggi Scuola/Università) e, in particolare di tutta la Ns società che da diverso tempo è stata obbligata a gestire le abitudini, tutte nessuna esclusa, in maniera obbligata per cercare di uscire quanto prima da questa grave situazione diversamente a quanto fatto sino ad oggi.

STAGIONE 2019-2020: andando a parlare di calcio ho letto negli ultimi tempi tante opinioni e modalità di ultimazione o meno della corrente stagione sportiva che, per tutti i protagonisti, era stata fino ad allora vissuta in maniera normale con tutte le difficoltà che già esistevano per gestire una Società sportiva. Il COVID 19 ha stravolto la situazione ed obbligato, non la Toscana ma l’intera Nazione a sospendere i vari campionati non solo di calcio ma di tutto lo sport in generale con alcune decisioni già prese da alcune Federazioni (Rugby) di proclamare finita la stagione.

Per una corretta valutazione del problema bisognerebbe essere bravi da tralasciare per un attimo i propri interessi personali e di ciascuna Società e dare una risposta ai quesiti che di seguito mi e Vi pongo:

1) È giusto secondo Voi pensare di ricominciare a giocare a pallone nei dilettanti/settore giovanile nel momento in cui qualcuno (e non vorrei essere la persona/Ente che prende questa responsabilità…..) crederà e dichiarerà che si puo’ ricominciare l’attività con tante persone che dovranno riorganizzare la loro vita, la loro attività lavorativa e, per i ragazzi, la loro attività scolastica/universitaria? Ricordiamoci che il calcio è passione, divertimento e gioia e cosi’ dovrà sempre essere anche nel futuro….

2) Avrebbe secondo Voi senso ripartire per completare i vari campionati con ragazzi e squadre che sono settimane che non si allenano, o perlomeno non si allenano da squadra, andando incontro a problematiche di carattere fisico/infortunistico visto anche il numero di gare da effettuare in poco tempo eventualmente anche giocando con turni infrasettimanali?

3) Considerando che in Toscana in tanti tornei le gare da disputare non sarebbero troppe è secondo Voi giusto che, in qualsiasi maniera venga deciso, in Toscana si addivenisse all’ultimazione dei campionati e in altre Regioni si decidesse in altra maniera con campionati non ancora ultimati e decisioni prese a tavolino? In questo caso il mio pensiero è un no certo in quanto la decisione, a mio parere, dovrebbe essere unanime dettata dalla Federazione Gioco Calcio e non decisa arbitrariamente Regione per Regione;

4) E cosa succederebbe se a seguito di eventuale ripresa delle gare (con partecipazione di atleti, dirigenti e pubblico sulle tribune che in buona parte sono genitori, fidanzate, ecc.) uno dei ragazzi risultasse positivo…….? Tutta la squadra ferma in quarantena e……campionato di nuovo bloccato!

Queste sono solamente alcune delle domande che mi e Vi pongo e che sicuramente avranno risposte con opinioni e considerazioni diverse ma che dovrebbero essere date senza tener conto della posizione di ciascuno di Noi con le rispettive Società, con gli obbiettivi sino ad ora raggiunti e quelli magari falliti ma solo nell’ottica della salute dei ragazzi e di coloro che gravitano nel mondo del calcio.

Di una cosa sono certo che non ci potrà essere decisione presa CHE POSSA ACCONTENTARE TUTTI con Società che potranno essere penalizzate da una posizione di vertice ad altre gratificate nonostante una posizione in zona retrocessione o, in caso diverso, società penalizzate da mancata effettuazione di play-off o play-out o, addirittura, qualcuna danneggiata dalla mancata effettuazione di gare di recupero…….e, pertanto, a mio giudizio, la decisione non dovrà essere di natura tecnica o amministrativa ma dovrà essere presa solamente per la tutela dei ragazzi!

Da tenere inoltre in debita considerazione che questa situazione economica porterà certamente alla mancata iscrizione o alla fusione di molte Società per continuare ad effettuare l’attività sportiva, in tutte le categorie, e che detti posti potranno essere occupati privilegiando quelle Società che occupavano nella stagione attuale posizioni di riguardo.-

Forse, ma sottolineo il forse vista la difficoltà di trovare una soluzione condivisa e di gradimento, si potrebbe pensare per accontentare quante piu’ Società e nel caso in cui si ritenga di fermare i giochi, di pensare a promuovere la prima o le prime due delle attuali classifiche senza effettuare retrocessioni riformulando il numero delle partecipanti a ciascun campionato anche in considerazione di quanto sopra illustrato (rinunce/fusioni)…..ma è solamente una delle mille ipotesi praticabili cui andranno demandati gli organi ufficiali per decidere in merito!

FUTURO: non si prospettano momenti facili, in generale, per la ripresa dell’attività economica e sociale del Ns paese cosa che, inevitabilmente, si rifletterà anche su tutte le Società sportive per un prossimo futuro (leggi inizio prossima stagione 2020/2021 e seguenti) ma che mette già in questo momento a disagio le stesse a seguito di: mancanza di effettuazione tornei di fine stagione e gare di campionato con i relativi incassi, quote non ancora del tutto pagate, difficoltà nel portare a termine con buon fine le già poche sponsorizzazioni in corso (….e figuriamoci cosa succederà poi!) e molto altro!

Ritengo a tal fine che per le Società sia estremamente importante, di comune accordo tra loro e con la Federazione, cominciare sin da subito (questo si’) a programmare un futuro che dovrà essere sicuramente corredato da agevolazioni (soprattutto se i tornei non avranno ultimazione regolare…) richiedendo:

- agevolazioni e dilazionamento temporale per iscrizioni del prossimo anno;
- dilazionamento con congruo sconto nel pagamento dei cartellini;
- agevolazioni da concordare con gli enti preposti al pagamento di utenze (luce, acqua, gas, ecc.) e per tassa rifiuti;
- ogni e qualsiasi altra problematica che possa consentire alle Società di ripartire senza…..affogare nelle tante problematiche che si presenteranno quotidianamente!

Come vedete le problematiche, attuali e future, sono tante e molto importanti e tutti Noi dovremo accettare, senza riserva alcuna, cio’ che verrà deciso in materia sportiva tenendo ben presente che la vera partita per il futuro del calcio dilettantistico/settore giovanile…..si giocherà su altri campi!

                                                                                            Simone Nardi
                                                                                direttore sportivo Atletico Lucca

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 02/04/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



VIDEO, "Una decisione RIDICOLA, vanificati i SACRIFICI delle SOCIETA'"

Allibiti, sconcertati, delusi, amareggiati. Cosa fare di fronte a delle decisioni che arrivano dall'alto e che devi solo "subire". Andrea De Luca, direttore sportivo dell'Academy Folgor Marlia, è un tipo tosto abituato a lottare in ogni ambito della vita di tutti i giorni, ma su quanto deciso nel DPCM di domenica scorsa ...leggi
21/10/2020

"Come faccio ora a dire a miei RAGAZZI che non possono più GIOCARE"

E' un vero e proprio appello, accorato e ricco di passione, quello che il presidente dell'Academy Porcari Stefano Silla fa attraverso facebook al Sindaco del Comune Lorenzo Fornaciari dopo le notizie per cui si sarebbe fermata (o si starebbe per fermare) l'attività giovanile a livello provinciale. Silla non ci sta e chiede a Fornaciari di provare a fare ...leggi
20/10/2020

L'ACADEMY PORCARI si aggiudica la "SPORT CENTER CUP"

I Pulcini 2010 dell'Academy Porcari guidati da mister Pesi vincono la Sport Center Cup organizzata presso il centro sportivo Marco Polo di Viareggio. Nel girone Oro, quello delle finaliste, tre vittorie su tre incontri contro Pietrasanta (8-3, reti di Coppi, Momou, Davide Silla, Diego Silla (4) e Nini), San Giuliano (2-1, goals di Momou ed Annichiarico) e Pol. Monte Serra (2-1, reti di ...leggi
13/10/2020

VIDEO Gli ESORDIENTI 2008 dell'A. PORCARI vincono l'AUTUNNO GIALLOBLU

Bellissima vittoria degli Esordienti A 2008 dell'Academy Porcari nella finale del Torneo "Autunno Gialloblu" organizzato dal San Filippo. Partita vietata ai deboli di cuore, lottata in ogni zona del campo che ha visto prevalere la squadra dei mister Roberto Gigliotti e Massimo Ricci, che in poche settimane stanno plasmando un gruppo che darà tante soddisfazioni alla società...leggi
07/10/2020

Il CGC CAPEZZANO PIANORE cede un DIFENSORE ai PROFESSIONISTI

Ancora un "colpo" per il Cgc Capezzano Pianore, che perfeziona il passaggio del difensore classe 2004 Cesare Biasci al Pisa S.C. con la squadra Under 17. Per il forte difensore si tratta di un'opportunità e di un'occasione per mettere in mostra tutte le proprie capacità acquisite in questi anni di militanza con la società versiliese. Infatti Cesare Biasci nasce calc...leggi
07/10/2020

La PIEVE SAN PAOLO sta INVESTENDO sulla QUALITA' della SCUOLA CALCIO

Una giornata di formazione per gli istruttori della scuola calcio di Pieve San Paolo direttamente presso il campo sportivo. La giornata incentrata sul tema “La programmazione annuale della scuola calcio” organizzata dal responsabile Prof Di Bene Marco rappresenta un altro tassello dell’importante progetto messo in campo dalla società. L’A.S.D.Pie...leggi
01/10/2020


Il LUCCASETTE attacca ancora, ma le CARTE FEDERALI gli danno TORTO

Riceviamo e pubblichiamo un altro intervento del presidente del Luccasette Germano Barsali sulla vicenda che riguarda il giovane calciatore Marco Romiti: Sono purtroppo costretto a ritornare per la seconda volta sull'argomento per rettificare quanto riportato dal portale Toscanagol. La società Luccasette non ha richiesto nessun premio di preparazione a nessuno né ...leggi
28/09/2020

Il TAU ricorda PIERGIORGIO ZANI con un MEMORIAL

Appuntamento allo stadio di Altopascio per ricordare Piergiorgio Zani: un amico, un padre, un appassionato di calcio che ha lasciato un grande vuoto. Domani, sabato 26 settembre, e domenica 27 si giocherà infatti il 1° Memorial Piergiorgio Zani, organizzato dal Tau Calcio. Un weekend dedicato al ricordo di Piergiorgio, scomparso improvvisamente nel gennaio 20...leggi
25/09/2020



L'EMPOLI si aggiudica la 9a edizione della "CORDISCHI CUP"

È l’Empoli la squadra vincitrice della 9° Cordischi Cup, organizzata dal Tau Calcio e dedicata ai Giovanissimi B 2007. Gli azzurri vincono infatti per 2 a 1 contro il Pontedera, in una finale scoppiettante, degna conclusione di tre settimane di bel calcio toscano, vissuto ad Altopascio grazie alla 26a edizione del Trofeo Memorial Antonio Cordischi e all...leggi
24/09/2020

"A mio FIGLIO è stato IMPEDITO di GIOCARE con la squadra del CUORE"

Infranto il sogno di un ragazzo che desiderava giocare nella squadra del cuore. Così si potrebbe sintetizzare la brutta storia che Massimo Romiti, padre di Marco, classe 2005 (entrambi super tifosi della Lucchese), racconta con tanta amarezza e delusione. Partiamo dall’inizio, dal momento in cui la Lucchese tornata nei professionisti inizia ad allestire le squadre giovanili...leggi
23/09/2020

Il PONTEDERA si aggiudica il Memorial "Antonio CORDISCHI"

Lo stadio di Altopascio si tinge di colore amaranto: sono i Giovanissimi B 2007 del Pontedera a vincere la 26° edizione del Trofeo Memorial Antonio Cordischi, organizzato dal Tau Calcio Altopascio. Una vittoria che non solo consacra il team, ma che consegna ai ragazzi il pass per accedere alla Cordischi Cup che si terrà sempre ad Altopascio sabato 19 e domen...leggi
18/09/2020

VIDEO ALLIEVI ELITE: "Ci attende un GIRONE davvero DIFFICILE"

Un gruppo davvero interessante atteso però dalle difficoltà di un girone Elite regionale. Stiamo parlando degli Allievi del Forte dei Marmi brillanti protagonisti del SETTEMBRE LUCCHESE dove hanno ottenuto due vittorie nel girone di qualificazione arrivando con il vento in poppa nei quarti di finale.  Al termine della gara di Marlia abbiamo intervistato il tecnico ver...leggi
18/09/2020


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07500 secondi