Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Firenze


JUVENTUS-FIORENTINA, è SFIDA INFINITA


Ci sono sfide nell’affascinante mondo del calcio i cui confini non sono dettati dalle bianche righe dei rettangoli di gioco, ma invadono anche altri “campi”. Molto spesso, protagonista di queste infinite sfide che prima avevano come teatro la famosa moviola e ora i social, è la Juventus: il match fra Juventus e Fiorentina, ne è un esempio lampante. Il confronto reale che vale i tre punti, quello sul campo, è finito con la vittoria netta dei bianconeri per 3-0, con due rigori di Ronaldo e rete finale di De Ligt, alla sua seconda gioia con la Juventus. Ma c’è un altro match che si sta prolungando ed è quello a colpi di Twitter e dichiarazioni post partita, in particolare sull’episodio che ha visto l’arbitro Pasqua assegnare un rigore quanto meno dubbio a Betancur per presunto fallo di Ceccherini, dopo averlo visto e rivisto al VAR. Una cosa è certa, Juventus-Fiorentina non aveva di sicuro bisogno di dichiarazioni al veleno e “frecciatine”: sappiamo bene che non corre buon sangue né fra le due tifoserie e a questo punto, neanche fra i due club. L’altro protagonista della polemica è stato Pavel Nedved, che aveva risposto all’affermazione di Rocco Commisso, il quale si diceva “disgustato” per i due rigori concessi alla Juventus e poi trasformati da CR7. Il presidente italo-calabrese della Fiorentina mantiene quindi fede alle dichiarazioni che fece quando arrivò alla guida della presidenza della “Viola”: difendere questi colori sempre e comunque.

La ricostruzione della vicenda

Per ricostruire la vicenda bisogna tornare a pochi giri di orologio dopo la partita dello Juventus Stadium, quando Rocco Commisso, intervistato a caldo, è andato completamente su tutte le furie, affermando che la Juventus non ha bisogno di essere aiutata, che con il suo parco giocatori da 350 milioni di dollari gli "aiuti" sono inutili e che sentiva letteralmente un sentimento di “disgusto” per il comportamento degli arbitri in questa sfida, ma non soltanto. A queste dichiarazioni aveva risposto prontamente Pavel Nedved: il vicepresidente della società supportata dal marchio Jeep, che non aveva fatto segreto di essere “stufo” di altre squadre che creano alibi e di sostenere che i bianconeri vincono sul campo, ha continuato affermando che la squadra di Sarri crea tanto gioco e tanto calcio e che i rigori a favore sono solo una conseguenza di questo modo di affrontare la partita. Commisso avrebbe gradito delle scuse da parte di Pavel Nedved e ha continuato la polemica ai microfoni del TG Rai Toscana, riaffermando con forza la sua posizione di “svantaggiato” rispetto alla partita contro la Juventus e che tre episodi in una sola partita sono troppi. Indubbiamente, quando gli errori avvengono a favore della Juventus, ampiamente considerata la favorita per la vittoria finale da addetti ai lavori e dalle scommesse calcio di Betway al 4 febbraio a quota 1,44, la cosa fa molta più risonanza e le indiscezioni si scatenano come non mai. Questa dinamica ha creato quasi una “psicosi” nei tifosi della Juventus, tanto da rifiutare volentieri un rigore a favore quando si tratta di episodi dubbi, onde evitare polemiche e contrasti.

Commisso un fiume in piena: torti non solo contro la Juve

Il presidente della Fiorentina ha poi approfittato della risonanza mediatica delle sue dichiarazioni post Juventus-Fiorentina per evidenziare altri episodi che non gli erano andati giù, in particolare nelle partite contro Inter e Genoa, per le quali il presidente viola recrimina ben due rigori non assegnati alla squadra di Iachini. Se andiamo a dare un’occhiata alla speciale classifica dei rigori a favore e contro, la Juventus occupa la quarta posizione, con otto rigori a favore e sei contro, mentre la Fiorentina di Iachini conta tre rigori a favore e cinque contro. Da questi dati emerge anche un dato importante da considerare: in testa a questa graduatoria che conteggia i rigori a favore, le prime quattro posizioni sono occupate dalle squadre del campionato che creano maggiori occasioni da goal, come Lazio, Roma, Atalanta e Juventus. Questa non vuole essere una “giustificazione” all’errore, ma un supporto alla statistica: più si entra in area di rigore avversaria, più si mette in difficoltà la difesa e l’arbitro. Inoltre, il presidente Commisso aveva invitato Pavel Nedved e tutto l’ambiente del calcio italiano ad accettare e a essere più sportivi e ammettere errori anche a proprio favore, così da placare gli animi, come era successo con Carlo Ancelotti in occasione del rigore concesso erroneamente a Mertens a Firenze durante Napoli-Fiorentina che aveva causato la sospensione per tre settimane dell’arbitro Massa e di Valeri (al VAR).

La cosa più importante sarebbe estrapolare i concetti maggiormente costruttivi da ogni situazione, quindi anche da questo tipo di vicende: l’appello di Commisso alla lealtà sportiva era doveroso e l'ammissione di un errore a proprio vantaggio avrebbe sicuramente abbassato i toni, rendendoli forse più simili al calcio inglese tanto amato dal CT della Nazionale Roberto Mancini, che lo cita sempre come esempio di correttezza e di veri valori dello sport. Una sfida come Juventus-Fiorentina non ha bisogno di strascichi del genere, né tanto meno che ex campioni del calibro di Pavel Nedved si mettano a fare polemiche con dirigenti e addetti ai lavori di altre squadre. Il calcio è un’altra cosa, forse, per certi aspetti, bisognerebbe prendere più esempio dalle categorie non professionistiche a volte, dove è la vera passione quella che conta e dove l’errore arbitrale è all’ordine del giorno e viene considerato parte del gioco come l’errore tecnico di un attaccante o di un difensore.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 12/02/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



Gli ALLENATORI TOSCANI a colloquio con SIMONE INZAGHI

Mercoledì 19 febbraio 2020 AIAC Firenze è stata ospite a Formello della S.S. Lazio e mister Simone Inzaghi.Giornata dal punto di vista meteorologico non ottimale ma emozionante dal punto di vista sportivo. Il folto gruppo di allenatori partecipanti (oltre 50) è arrivato a Formello per assistere alla seduta pomeridiana dell’allenamento della Lazio, reduce...leggi
21/02/2020

ATTI VANDALICI al ristorante del campo del CASELLINA

Seccato il commento del presidente Giovanni Bellosi. "Il ristorante del Casellina è nato e pensato per sostenere l'attività di calcio giovanile del Casellina, oltre 300 tesserati ogni anno, 48 anni di storia sempre a fianco dei ragazzi del quartiere. Nulla cambia se adesso il nostro Ristorante è affidato ad una ottima gestione privata: rubare o fare atti vandalici i...leggi
21/02/2020

Maurizio TANFANI a RUOTA LIBERA per "LANCIARE" il FIRENZE OVEST

Il grande ritorno di Maurizio Tanfani ha dato sicuramente una grande ed importante spinta a tutto l’ambiente del Firenze Ovest. L’attuale Direttore Generale dell’Area Tecnica aveva già lavorato per il club rossoblu negli anni 80/90, salvo poi scrivere pagini importanti con Calenzano, Quarrata, San Donnino e Borgo a Buggiano, raggiungendo con cinque promozioni la Serie C...leggi
20/02/2020

INNOCENTI brinda al DECIMO risultato utile CONSECUTIVO del GRASSINA

Dieci in pagella per questo Grassina. Dieci risultati utili consecutivi, per un cammino sempre più entusiasmante. Mister Matteo Innocenti rischia quasi di essere ripetitivo quando fa i complimenti ai ragazzi dopo la vittoria col Flaminia: "La squadra ha dimostrato per l'ennesima volta le sue capacità di adattarsi ai diversi moduli adottati nel corso del match. I ragazzi so...leggi
17/02/2020

L'Esselunga Job Day il 25 e 26 marzo arriva a Firenze!

L’Esselunga Job Day sbarca a Firenze! La catena leader del settore della grande distribuzione farà tappa nel capoluogo toscano il 25 e il 26 marzo per cercare nuovo personale da inserire nei propri Supermarket e Superstore presenti sul territorio. La figura ricercata che si andrà ad ag...leggi
17/02/2020

FUSI si è dimesso, D'ANNIBALE nuovo ALLENATORE della FORTIS JUVENTUS

Dopo le dimissioni di Michele Fusi avvenute domenica dopo il match con la Lastrigiana, la Fortis Juventus, in vista degli importanti appuntamenti, la società ha provveduto a sostituire Fusi, con Roberto D’Annibale vecchia conoscenza degli sportivi borghigiani. Il nuovo mister, classe 1956, abita vicino Calenzano ed è molto conosciuto...leggi
11/02/2020

Simone ZINI è fermo ai BOX: "Ma in futuro potrei rimettermi in GIOCO"

Simone Zini è stato rivisto più volte su alcuni campi da calcio della zona di Firenze nell'ultimo periodo ma l'ex Direttore Sportivo del Casellina ha smentito ad oggi alcun contatto per un suo ritorno dietro la scrivania di qualche società del comprensorio. "Dopo il doppio successo con gli Juniores e la prima squadra del Casellina non ho avuto alcun contatto...leggi
06/02/2020

"Non siamo OBBLIGATI a VINCERE, ma proveremo ad andare in ECCELLENZA"

A Certaldo si sogna il doppio salto: se la scorsa primavera la società brindava al passaggio in Promozione, adesso potrebbe arrivare addirittura l'Eccellenza. Sì, perché la formazione allenata sapientemente da Alberto Ramerini, confermatissimo dopo l'ascesa dalla Prima Categoria, è in vetta al Girone C di Promozione dopo ventuno gare su trenta con cinque punti di van...leggi
06/02/2020

"Nominare la SERIE C mi fa venire i BRIVIDI, ma vogliamo SOGNARE"

Ventidue punti nelle ultime otto giornate fanno indubbiamente del Grassina la squadra del momento nel Girone E di Serie D. La compagine rossoverde è una neopromossa, ma sta ampiamente dimostrando di essersi calata benissimo sin da subito in questa nuova categoria e adesso non vuole smettere di sognare. La classifica è guidata dopo ventidue turni dal Monterosi, che vanta qu...leggi
05/02/2020

Una GIORNATA per vedere gli ALLENAMENTI della LAZIO

A.I.A.C. Firenze  organizza una giornata studio presso la Società Sportiva Lazio al centro sportivo di Formello. Il programma della giornata prevede un allenamento sul campo (mister Inzaghi non effettua doppie sedute in questo periodo) e a seguire incontro con il mister. La società ci ha comunicato che al momento non sono in grado di definire l'orario dell'all...leggi
29/01/2020

SERIE D GIR. E, lungo STOP per il CAPOCANNONIERE dello SCANDICCI?

Lo Scandicci comunica che Filippo Mugelli si è sottoposto a risonanza magnetica dopo l'infortunio subito nel corso della gara contro il Cannara. Purtroppo l'esito non è positivo, e parla di "sospetta lesione del crociato anteriore" del ginocchio. Il giocatore si sottoporrà nella giornata così ad ulteriori accertamenti. ...leggi
21/01/2020

Mirko GARAFFONI: "Vogliamo essere PROTAGONISTI fino alla FINE"

Seconda trasferta di fila per lo Scandicci, che domenica farà visita al Follonica Gavorrano. Blues sempre terzi in classifica dopo la buona prestazione sul campo della capolista Monterosi, dove però è arrivata una sconfitta di misura. Parla così il Direttore Sportivo Mirko Garaffoni: "Speravamo di fare un risultato positiv...leggi
18/01/2020

Muore a 66 ANNI ex CALCIATORE e poi apprezzato ALLENATORE

Lutto a Fibbiana, frazione di Montelupo Fiorentino, ma anche a Empoli. Comunità unite nel dolore per la scomparsa di Mario Bozzi, 66 anni, conosciuto allenatore di calcio del settore giovanile nonché, in passato, giocatore a propria volta. Bozzi da giovane aveva indossato le maglie dell'Empoli e della Fiorentina, in cui aveva militato agli inizi degli anni Settanta co...leggi
17/01/2020

"Passata la MODA delle QUOTE, PORTIERI tornati DECISIVI in ECCELLENZA"

Intervista a Rossano Bastianelli, preparatore dei portieri del Porta Romana. "Il pareggio contro la Sinalunghese? Domenica la squadra mi ha entusiasmato, abbiamo disputato una partita meravigliosa contro una delle candidate più accreditate alla vittoria del campionato. Abbiamo superato un banco di prova importante, dimostrando di non essere per caso nelle posizioni di vertic...leggi
18/01/2020

Lo SCANDICCI prova a fare lo sgambetto alla capolista MONTEROSI

Big match nel girone E di Serie D, domenica, con Monterosi-Scandicci. Si affrontano prima e terza in classifica, distanziate da cinque punti. Una gara sentitissima in casa Scandicci, come conferma Alessandro Poli, centrocampista classe '99: "Una partita del genere, in casa della capolista, si prepara da sola. Per vincere non basta fare una parti...leggi
10/01/2020


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07799 secondi