Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Lucca


VIDEO SERIE D GIRONE A, Seravezza Pozzi-Real Forte Querceta 3-3

Derby versiliese ricco di reti ed emozioni, alla fine trionfa l'equilibrio

Seravezza Pozzi - Real Forte Querceta 3-3

SERAVEZZA (3-4-3): Mazzini; Andrei, Giordani, F. Maccabruni; Bedini (32' s.t. Bongiorni), Bortoletti, Granaiola, Moussafi; Frugoli (42' s.t. Lucaccini), Grassi, Podestà. A disposizione: Petroni, Valori, Fall, Nannipieri, Nelli, Djibril, Marinai. Allenatore: Walter Vangioni.
REAL FORTE QUERCETA (3-5-2): Manfredi; Tognarelli, Guidi, Bertoni; M. Maccabruni (31' s.t. Minichino), Amico (36' s.t. Fazzini), Musacci (22' s.t. Lazzarini), Doveri, Maffini (41' s.t. Fantini); Di Paola, Falchini. A disp.: De Carlo, Benvenuti, Giovanelli, Belluomini, Credendino. Allenatore: Gianni Florio.
ARBITRO: Matteo Campagni di Firenze.
RETI: 22' p.t. Doveri (R), 24' p.t. Grassi (S) su rig., 45' p.t. Bortoletti (R), 16' s.t. Musacci (R), 19' s.t. Di Paola (R), 21' s.t. Andrei (R).
NOTE: espulsi: Grassi (S), espulso dalla panchina Prosperi (R) ammoniti: Di Paola (R), F. Maccabruni (S).

Non poteva iniziare meglio il mese di dicembre con il derby della Versilia che mette di fronte, sul campo del Buon Riposo, Seravezza e Real Forte Querceta. Due assenze importanti nel 3-5-2 dei bianconerozzurri: mancano infatti causa squalifica capitan Biagini e Angelotti, a cui sono state rifilate ben tre giornate di stop dopo il rosso contro il Verbania. Florio ridisegna il centrocampo lanciando dall’inizio Musacci ed Amico insieme a Doveri, mentre sulle fasce a destra c`è Marco Maccabruni, derby nel derby per lui visto che il fratello Fabio veste proprio la maglia del Serravezza, e Maffini.

Per il resto non cambia nulla con Manfredi tra i pali, Tognarelli, Guidi e Bertoni in difesa, Falchini e Di Paola in avanti. Il match inizia subito su ritmi altissimi e nel primo quarto d’ora a giocare meglio sono i bianconeroazzurri che concludono due volte verso la porta di Mazzini.

Al 10' Doveri ci prova col sinistro, la sua conclusione è si forte ma anche centrale. Quattro minuti più tardi una bella combinazione Falchini - Di Paola permette a quest’ultimo di giocare di sponda per Amico che non ci pensa due volte e calcia. Mazzini però contolla il pallone terminare la sua corsa sul fondo, non lontano dal palo. Al 22' la spinta del Real Forte ha successo: Di Paola fa la guerra con mezza difesa serravezzina, recupera la sfera e mette il cross per Falchini che viene anticipato, la sfera cade precisa sul destro di Doveri il quale arma la conclusione al volo ed infila il pallone all’angolo basso lasciando di sasso Mazzini.

La reazione dei padroni di casa è immediata perchè due giri d’ologio dopo guadagnano un calcio di rigore. Andrei, probabilmente il migliore in campo, sfonda in area Real Forte, Guidi lo stende e per il direttore di gara non ci sono dubbi. Dagli 11 metri si presenta "Gigio" Grassi che apre il mancino, Manfredi intuisce ma non basta e il Seravezza riporta immediatamente il risultato in parità. La gara si mantiene vibrante, ogni azione sembra essere buona per il nuovo vantaggio di una delle due formazioni. Al 34' ancora Amico ci prova da fuori area con una bella conclusione in controbalzo, a lato di poco. Al tramonto della prima frazione poi succede di tutto, è il 45' esatto quando Grassi tira fuori dal cilindro un assist per Moussafi che fa a fette la difesa del Real Forte, il terzino gioca intelligentemente il pallone a rimorchio per Bortoletti che non sbaglia il rigore in movimento ed infila Manfredi per la rete del 2-1.

Tutto finito? Macchè, c’è ancora tempo per l’ultima emozione prima del duplice fischio. Passa infatti una manciata di secondi e Guidi, nel tentativo di spazzare, liscia completamente il pallone. Grassi va in porta mentre il centrale bianconeroazzurro prova a recuperare, in area Grassi appena si sente toccare (forse anche da Bertoni) va giù convinto del rigore. L’arbitro in effetti fischia ma non per concedere la massima punizione, ma per sventolare in faccia a Grassi il giallo per simulazione.

Il secondo per il "diez" verdeazzurro, dopo quello ad inizio partita per una sbracciata su Maccabruni, che va direttamente sotto la doccia tra le proteste della panchina e della tribuna. La ripresa inizia quindi con il Seravezza sotto di un uomo ma avanti di un gol, ma l’inferiorità numerica non incide sulla bellezza del match, che rimane assolutamente spettacolare. Addirittura il Serravezza fa il 3-1 con una zampata di Podestà sull’imbucata di Granaiola ma è tutto inutile dal momento che la punta era partita in posizione di offside.

I bianconeroazzurri si rendono conto che devono alzare i giri del motore per complicare la vita ai cugini. Al 16' una combinazione Musacci Maffini libera l’ex serie A alla conclusione da dentro l’area ma il suo destro a giro scende un secondo troppo tardi, finendo di pochissimo alto sulla traversa. Nemmeno il tempo di prendere nota di tutto che Musacci la infila immediatamente. Cross dalla sinistra di Maffini, la difesa mette fuori, sul pallone arriva Musacci che lascia andare perfettamente la gamba e il pallone s’insacca alle spalle di Mazzini che non può nulla. Nei successivi quattro minuti poi succede praticamente di tutto.

Il Serravezza batte il pallone al centro, un paio di passaggio e la sfera arriva a Granaiola che senza pensarci troppo lascia andare un bolide diretto all’incrocio dei pali, Manfredi non è proprio d’accordo e vola letteralmente a togliere la palla dal "sette" con un intervento pazzesco. Di minuti ne passano due e dal possibile nuovo vantaggio verdeazzurro il Real Forte la ribalta completamente. Minuto 19, Bertoni disegna un cross perfetto per "Ciccio" Di Paola che di testa, senza nemmeno saltare, con un gran "lob" pesca il palo lungo alla destra di Mazzini e fa 3-2 per i suoi.

Delirio tra i tifosi bianconeroazzuri presenti sulle tribune del Buon Riposo. Ma ve l’abbiamo detto, succede di tutto oggi. Il vantaggio del Real Forte dura meno di 120 secondi infatti, perché Granaiola serve Andrei che stoppa il pallone, lo lascia rimbalzare e poi dai 20-22 metri lo infila sotto l’incrocio dei pali di Manfredi portando nuovamente il match in parità. Un gol da fuori di testa quello del terzino del Seravezza che trova una vera e propria prodezza, già di per se impensabile pensate un po’ a trasformarla in gol, per rimettere in piedi un derby meravigliosamente senza senso.

Negli ultimi 20' poi complice un po’ il calo fisico delle formazioni e la tempesta che si abbatte sul campo, il ritmo rallenta senza però far venir meno lo spettacolo. Il Real Forte spinge alla ricerca del vantaggio e i gli uomini di Vangioni si difendono con le unghie e con i denti. Al triplice fischio cala il sipario su uno dei derby più belli della Versilia storica, dove alla fine a trionfare è l’equilibrio.

Fonte: www.lagazzettadiviareggio.it

GUARDA IL VIDEO CON GLI HIGHLIGHTS DELLA GARA

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 02/12/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



Il SERAVEZZA POZZI piange la SCOMPARSA del suo ex PRESIDENTE

Seravezza Pozzi in lutto per la scomparsa di Massimo Bresciani, uno dei fondatori di un club che vanta una piccola ma intensa e recente storia. Presidente nelle due prime consecutive vittoriose stagioni del nuovo Seravezza in Terza e Seconda Categoria, Bresciani era un amico fratello dell'attuale Direttore Generale Edo Luisi e se ne è andato a soli sessanta anni. I funera...leggi
10/08/2020

"RIPARTIRE sì, ma solo con il PUBBLICO allo STADIO"

A poche settimane dalla ripresa dell’attività sportiva, ecco le dichiarazioni del vicepresidente del Real Forte Querceta Alessandro Mussi:  “La questione che per il momento preoccupa maggiormente è capire come ripartirà la stagione dal punto di vista sanitario. Noi siamo pronti per ricominciare, ma preferiremmo farlo con il pubblico del "Necchi-Ball...leggi
03/08/2020

"Parlano in giro male di noi: chiediamo rispetto per il nostro lavoro"

Lammari non ci sta. Dopo la "ripartenza" della società per garantirsi il futuro, ora affiorano alcune difficoltà che il nuovo direttore generale Luca Casini vuole porre all'attenzione generale. "Stiamo avvertendo un clima di diffidenza verso di noi. A qualcuno fa comodo dire che il Lammari non esiste più o che siamo ai minimi termini. Questo ostacola il nostro lavor...leggi
24/07/2020

L’Aquila si rilancia: titolo con gli allievi più Roffi e prima squadra

Vittoria nel campionato provinciale Allievi con immediato diritto a prender parte al campionato regionale, cui si aggiungono l'arrivo di un allenatore di blasone nel panorama del calcio lucchese e un ritorno a disputare i campionati dilettanti.L’Aquila S. Anna sbatte le ali in faccia al lock down e al covid e riparte rilanciando le proprie ambizioni.A dare slancio ai bianconer...leggi
10/07/2020

DOLORE per l'improvvisa scomparsa del giovane padre di un CALCIATORE

Lavorava come magazziniere nello stabilimento LUCART di Porcari (Lucca). E proprio qua, questa mattina, ha avuto un malore improvviso Massimo Del Dotto, 52 anni, soccorso poi vanamente dai colleghi di lavoro che l'avevano visto accasciarsi a terra.  Massimo Del Dotto viveva a Saltocchio ed era molto conosciuto nell'ambiente calcistico per essere tifoso della Lucchese, nonch&eg...leggi
18/06/2020


CALCIO in LUTTO per la SCOMPARSA del presidente del BARGA

Lutto nel mondo del calcio. E' scomparso all'età di 85 anni Guido Mori, da tanti anni dirigente prima e presidente poi del Barga, storico club della provincia di Lucca.  Ecco il toccante saluto del figlio Leonardo. "Oggi, il nostro presidente ci ha lasciato, “Il Nonno” ha attaccato le scarpette al chiodo. In qualità di presidente facen...leggi
16/06/2020

Si torna a "PARLARE" di CALCIO a VIAREGGIO: ecco le NOVITA'

Il Marco Polo Sports Center e lo Sporting Viareggio 86 hanno raggiunto un accordo di collaborazione finalizzato al rilancio del calcio a Viareggio. Due società ormai radicate sul territorio, che partono dalla volontà di garantire ai giovani di Viareggio la possibilità di avviarsi alla pratica del calcio fin dalla giovane et&...leggi
16/06/2020

Indagine della PROCURA: terremoto nel CALCIO TOSCANO

Un nuovo terremoto fa tremare il calcio dilettantistico toscano. L’epicentro è a Viareggio: è qui che la procura di Lucca contesta alla spina dorsale della defunta società bianconera costituita nel 2014, niente meno che l’associazione per delinquere finalizzata alla frode sportiva. Nella stagione 2018-2019, quella conclusasi con...leggi
12/06/2020

Lutto nel CALCIO GARFAGNINO per la scomparsa di MARCO CAVILLI

Grande tristezza in Garfagnana ma in tutto il calcio della provincia di Lucca per la prematura scomparsa di Marco Cavilli, per tanti anni importante dirigente del Castelnuovo Garfagnana e molto conosciuto. Lottava contro una brutta malattia da parecchio tempo. Questo il triste conunicato della società gialloblù: "La nostra società si unisce al dolore della f...leggi
28/05/2020

VIDEO, vanno a RUBA le MASCHERINE PERSONALIZZATE della LUCCHESE

Vendute in appena tre ore oltre 1000 mascherine rossonere anti Covid-19. Un successo enorme, che va al di là delle più rosee aspettative della Lucchese e che testimonia l'entusiasmo della città verso la squadra protagonista di una stagione esemplare conclusa con la promozione in C. In considerazione dell'eccezionale trend la società ha già ordinato altre 2000 ...leggi
26/05/2020

Il LAMMARI cerca PARTNERS per proseguire la sua ATTIVITA'

E' una delle società storiche del calcio nella provincia di Lucca. Per anni il "miracolo" Lammari si è confrontato con realtà cittadine e di livello in Eccellenza, poi un inevitabile ridimensionamento, la retrocessione in Promozione e una dura gavetta anche in questa categoria. Nel frattempo una squadra Juniores sempre protagonista a livello regionale con un gruppo di ragaz...leggi
25/05/2020

E' morto il padre dell'ex arbitro e dirigente CARLO DINELLI

E' scomparso questo pomeriggio Silvano Dinelli, padre di Carlo, ex arbitro con presenze in serie A e in passato dirigente di società come Castelnuovo e Ghiviborgo. Silvano Dinelli aveva 95 e si è spento all'ospedale di Lucca dove era stato trasportato nella tarda mattinata. I funerali si terranno lunedì 25 Maggio alle ore 17 presso la Chiesa di Vorno. AL...leggi
23/05/2020

A BARGA partiti i lavori per il RIFACIMENTO del TERRENO da GIOCO

Per l'A.S.D.  Barga questa è una settimana speciale perché per la prima volta dopo 40 anni viene rifatto tutto il terreno di gioco del campo, il “Johnny Moscardini“. Questo è stato possibile grazie al contributo di sponsorizzazione che l'azienda Sipack di Barga ci garantisce anche quest'anno. Sipack è un'azienda del territorio specializzata n...leggi
20/05/2020



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07255 secondi