Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Tutte le NOVITA' sugli ARBITRI TOSCANI che hanno un NUOVO PRESIDENTE

Si tratta di Tiziano Reni, pistoiese, che prende il posto del lucchese Vittorio Bini

Tiziano Reni (NELLA FOTO) della sezione Aia di Pistoia è il nuovo presidente Comitato Regionale Arbitri della Toscana. Nominato per la stagione sportiva 2021/2022 dal presidente Alfredo Trentalange e dal Comitato Nazionale, prende il posto dell’uscente Vittorio Bini.

Pistoiese, 39 anni, dopo la brillante carriera da direttore di gara (con tanto di approdo in serie C), Reni ha iniziato il proprio percorso dirigenziale come mentor all'interno del progetto "Mentor/Talent UEFA" e poi è diventato Vice Commissario della Commissione Arbitri Interregionale.

Nei giorni scorsi il Comitato Nazionale dell’Aia ha deliberato la composizione del Settore Tecnico e degli organi tecnici nazionali. Ecco tutti i dirigenti toscani:
 
Matteo Simone Trefoloni di Siena, confermato presidente del Settore Tecnico
Gianluca Rocchi di Firenze, nuovo responsabile Can
Lorenzo Manganelli di Empoli, nuovo componente Can
Carina Susana Vitulano di Firenze, nuovo componente Can C
Simone Ponzalli di Firenze, nuovo componente Can D
Vincenzo Fiorenza di Siena, nuovo componente Con Dilettanti
Pasquale Casale di Firenze, nuovo componente Can 5
Gianluca Vuoto di Livorno, nuovo vice responsabile del Settore Tecnico
Stefano Papi di Prato, nuovo responsabile della Commissione esperti amministrativi
Carlo Polci di Arezzo, nuovo responsabile della Commissione di studio per l’istituzione del Tfa (Trattamento di fine attività arbitrale)
 
L'AIA Toscana ringrazia Giorgio Niccolai di Livorno e Andrea Guiducci di Arezzo che hanno concluso la loro esperienza come componenti della Can C e della Can D.
Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 19/07/2021
Tempo esecuzione pagina: 0,04905 secondi