Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Firenze


Il viaggio all'INFERNO, ANDATA e RITORNO, per ELIA GUIDOTTI

Il forte attaccante della Fortis Juventus racconta il suo grave incidente e ora prepara il ritorno in campo

Un banale infortunio extra-calcistico, l'ospedale, le cure intense, poi il ritorno ad una vita normale. In un mese è mezzo la vita di Elia Guidotti, uno dei calciatori toscani più conosciuti e più bravi a livello dilettantistico, ha subito uno scossone non da poco. Il "Gufo" (così lo chiamano a Borgo San Lorenzo, il suo paese nel Mugello, soprannome ereditato dal padre) è tornato da pochi giorni al campo ad allenarsi al "Romanelli" per recuperare la migliore condizione. I compagni della Fortis Juventus lo aspettano per ritrovarlo in campo, quando, speriamo prima possibile, si tornerà a giocare.

Un mese e mezzo durissimo, estenuante per lui, per i suoi famigliari e amici. Ora Elia è sereno, sa che la strada è ancora lunga per tornare in piena forma. Intanto accetta di parlare e raccontare quello che è successo.

L'INCIDENTE
Era lunedì 28 Settembre, Elia era a casa. in un terreno di proprietà suo e del fratello a Sagginale dove si diverte a fare il "contadino". "Tutto è nato da un mio errore dovuto alla fretta - racconta - davvero elementare. Volevo bruciare delle sterpaglie e ho versato del gasolio da una tanica che però aveva in fondo un po' di benzina. Così al momento di dar fuoco, è partita un violenta fiammata che mi ha preso in pieno". 

Da lì è iniziato il "calvario" di Elia: ricovero all'ospedale di Cisanello a Pisa in coma farmacologico, quattordici giorni intubato e otto di rianimazione. Poi l'auspicato miglioramento e il 16 Ottobre ecco il ritorno all'ospedale di Borgo San Lorenzo: tre giorni di rianimazione, poi finalmente l'uscita e il ritorno a casa. "Avevo ustioni alle mani, al viso e al collo quando sono arrivato in ospedale. La fortuna è stata che buttando subito acqua ho fermato il propagarsi del fuoco".

LA RIABILITAZIONE
"Da quando sono tornato a casa è andata tutto oltre le aspettative - spiega ancora Elia -. La prima cosa da fare e la più importante era quella di recuperare la capacità polmonare che era venuta meno con le inalazioni. Tolti i primi tre giorni dove facevo fatica anche a camminare, poi è stato un crescendo".

La giovane età (30 anni) ha sicuramente aiutato il calciatore della Fortis Juventus. "Nel giro di una settimana il fisico ha risposto molto bene ed ho ricominciato a fare quello che avevo sempre fatto. Chiaro, con tante limitazioni dovute al fatto che comunque avevo perso 12 chili ed ero stato immobile per 20 giorni, ma ben oltre quelle che erano le aspettative dei dottori".

Tornare a camminare è stato il primo step. "Dovevo recuperare stabilità e fiato. Dopo una settimana ho iniziato ad andare in bici. Ho parcheggiato la macchina e mi spostavo solo con quella".

RITORNO AL "ROMANELLI"
"Da una decina di giorni invece vado alla Fortis con il preparatore. Chiaro che mi dispiaccia la situazione che si è venuta a creare a livello dilettantistico. Ma d'altro canto gioca a mio favore perché posso permettermi di fare programmi più indicati in modo da rientrare in gruppo ed essere già pronto per una eventuale ripartenza".

Al momento però Elia ammette con sincerità che non sarebbe in grado di giocare una partita. "Ora assolutamente no. Sono oltre ogni aspettativa a livello fisico ma no, sarebbe impossibile riuscire adesso a giocare. Mi manca muscolo, corsa e fiato. È ancora lunga la strada. Diciamo che se i progressi continuano ad essere questi tra un mesetto potrò fare un pensiero a rientrare in gruppo. Covid permettendo".

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 12/11/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



A CERTALDO hanno deciso: si torna in CAMPO

L'ASD CALCIO CERTALDO e L'ASD CERTALDESE GIOVANI riaprono i cancelli del campo sportivo. Da lunedì 18 gennaio verranno svolti allenamenti individuali per tutti i nostri tesserati della scuola calcio e del settore giovanile.   Sono le due società...leggi
14/01/2021

Ultimo MANDATO per CALAMAI alla guida degli ALLENATORI fiorentini

Si sono svolte le elezioni per il rinnovo delle cariche provinciali AIAC e Cesare Calamai è stato confermato anche per il prossimo quadriennio Presidente Provinciale. Calamai esprime grande soddisfazione per la rielezione propria e del Consiglio e ringrazia il Presidente Regionale Luciano Casini che ha sostenuto la sua candidatura. E' il suo ultimo mandato e in questo quadriennio...leggi
11/01/2021

ASSEMBLEA ELETTIVA LND, ecco CHI ha DIRITTO a PARTECIPARE"

Un'importante raccomandazione per le società toscane che sabato 9 Gennaio si recheranno a Firenze, presso il "Nelson Mandela Forum" per l'assemblea elettiva del Comitato Regionale della Lega Nazionale Dilettanti.  "Ricordiamo a tutte le Società - ecco la nota della LND Toscana - che l'attuale normativa anti -Covid relativa allo svolgimento del...leggi
08/01/2021

Fiorentina, come se la sono cavata i ragazzi: così nella prossima gara

Il match di ieri si è rivelato un buco nell’acqua per i Viola, eppure di fatto non è che il Lazio abbia fatto chissà quali numeri strepitosi! Un vero peccato, una serie di errori e distrazioni che sono costati cari e un “risveglio” avvenuto troppo avanti nei minuti della partita. Con stupore dei fan viola la sfida fra Lazio e Fiorentina si è conclus...leggi
07/01/2021

VIDEO SERIE D: "Non pensavo che la mia SQUADRA potesse GIOCARE così"

L'allenatore del San Donato Tavarnelle (serie D girone E) Paolo Indiani loda la prestazione dei gialloblu al termine dei novanta minuti con la Pianese.  "Non credevo che la squadra potesse esprimersi così dopo il lungo stop. Pensavo trovasse più difficoltà, invece la squadra è andata via bene, ha fatto una buonissima gara. Il risultato ci pu&ogra...leggi
07/01/2021

VIDEO SERIE D, giusto pari tra SAN DONATO e PIANESE (1-1)

Un pareggio interno con la Pianese bagna questo prima partita del 2021 per il San Donato Tavarnelle di mister Paolo Indiani. Sono stati due calci di rigore a decidere la partita, uno per tempo. Dopo il vantaggio al 20′ del primo tempo con Arras per gli ospiti,  al 57′ è stato Caciagli a trovare il pareggio per i padroni di casa. Un pareggio che può essere consider...leggi
07/01/2021

Prandelli non è ancora riuscito a cambiare la Fiorentina

Insieme al Torino, la Fiorentina è di gran lunga la sorpresa in negativo di questo inizio di campionato. Con 11 punti conquistati in 13 giornate, la Viola continua a navigare in acque poco sicure e, almeno per il momento, l’esonero di Iachini e l’arrivo di Prandelli (foto) non hanno so...leggi
22/12/2020

MANGINI precisa: "Non ho detto che i CAMPIONATI non ripartiranno"

Un intervento televisivo nel corso della trasmissione IL GIOCO E' FATTO sull'emittente TV PRATO che ha suscitato un vasto eco, soprattutto per il titolo dato in articoli usciti su alcuni siti: CAMPIONATI REGIONALI DILETTANTI E GIOVANILI VERSO LO STOP. IL PRESIDENTE PAOLO MANGINI: "MANCANO LE CONDIZIONI DI SICUREZZA PER LA RIPRESA". Questo titolo non gli è piaciuto e...leggi
05/01/2021

ELEZIONI LND TOSCANA; ecco cosa c'è da SAPERE per PARTECIPARE

Tutto pronto per l’Assemblea Ordinaria Elettiva delle Società del Comitato Regionale Toscana che si terrà sabato 9 gennaio 2021 presso il Nelson Mandela Forum di Firenze, una location davvero opportuna e necessaria in considerazione delle criticità dovute all’emergenza sanitaria attuale. Il Mandela Fo...leggi
04/01/2021

ATTI di VANDALISMO al campo dell'ANTELLA e la società IRONIZZA

Vandali in azione al campo sportivo dell’Usd Antella. Ieri il custode, Alessandro, ha trovato la zona solitamente adibita a bar durante le partite, devastata: sedie rovesciate o appesa alle travi della tettoia, il cannicciato delle pareti danneggiato. Non è la prima volta che qualcuno sfoga così le proprie frustrazioni. Una pratica che neanche la pandemia e il coprifuoco han...leggi
30/12/2020

CALCIO TOSCANO in LUTTO per la SCOMPARSA di un NOTO DIRIGENTE

Oggi Ponte a Greve (Firenze) piange la scomparsa di Roberto Rorandelli, 76 anni, per tutti “il Panara”. Roberto è stato uno degli attori principali della realizzazione del centro sportivo del Ponte e, per molti anni, un dirigente appassionato della società che lui stesso aveva fondato insieme ad altri nel 1973.   ...leggi
28/12/2020

Fissata la DATA dell'ASSEMBLEA ELETTIVA della LND TOSCANA

ASSEMBLEA ORDINARIA ELETTIVA Per il rinnovo delle cariche elettive quadriennali, a valere per il quadriennio 2021/2024, del Comitato Toscana. L’Assemblea del Comitato Regionale Toscana è convocata per SABATO 9 GENNAIO 2021 presso il PALAZZETTO dello SPORT – NELSON MANDELA FORUM in Piazza E. Berlinguer – ...leggi
18/12/2020

ROSSANO DEGL'INNOCENTI è il nuovo PRESIDENTE della RIGNANESE

Anche  a  seguito  degli  impegni  assunti  dal  gruppo  dirigente  della  USD  Rignanese  durante  le  occasioni  interne  di  confronto;    con  l’Assemblea  dei  Soci  svoltasi  questo  pomeriggio  presso  la  Sede  sociale  e,  a&nb...leggi
11/12/2020

SERIE D, rinviata a data da destinarsi la gara SAN DONATO-FOLIGNO

Il San Donato Tavarnelle (serie D girone E) comunica che la partita in programma, domenica 13 novembre alle 14,30 valevole per la settima giornata di campionato, contro il Foligno, è stata rinviata a data da destinarsi, a cause di forza maggiore, dopo che la stessa società giallo blu aveva inoltrato richiesta alla LND in base a tutte le indicazioni sanitarie predisposte dal protoc...leggi
10/12/2020

PAOLO ROSSI giocava nella CATTOLICA con RAGAZZI tre anni più GRANDI

A mezz'asta le bandiere del Centro Sportivo San Michele (FOTO IN BASSO) e nella messa di questa sera, alle ore 19, sarà ricordato Paolo Rossi, il campione del calcio italiano, scomparso prematuramente all'età di 64 anni e che per ben quatto stagioni (dal 1968 al 1972) ha vestito la maglia della società fiorentina che ha cambiato la propria immagine sul profilo...leggi
10/12/2020


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,06717 secondi