Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Entrano in scena i CALCIATORI: "Vogliamo CONTINUARE a GIOCARE"

E' nato un gruppo che ha stilato un comunicato dove si chiede la tutela dei propri diritti. Parla uno dei promotori Francesco Mariani (Ponsacco)

Una situazione difficile per tutti. Dopo giorni in cui si è parlato di tutto fuori che di calcio. Proprio loro, i CALCIATORI, coloro che poi sono i veri ATTORI, i protagonisti delle partite che seguiamo. In queste ore di nuovo forzato stop dopo l'inizio della stagione, ecco la decisa presa di posizione dei calciatori che hanno creato un gruppo su whatsapp e stilato un comunicato che pubblichiamo qua sotto.

"L'idea è partita da me, Federico Mengali e Elia Chianese - dice a TOSCANAGOL Francesco Mariani - che delusi del comunicato del presidente della Regiona Giani, ci siamo trovati in un bar sabato pomeriggio per cercare di smuovere le acque contro questa decisione discriminatoria. Cosi abbiamo creato un gruppo whatsapp al quale in poche ora hanno aderito oltre un centinaio di giocatori, in cui tutti sono amministratori e possono darci una mano per organizzare qualcosa di concreto in modo da far arrivare la nostra voce ai piani alti. Il gruppo è aperto a tutti tutti coloro che si sentono danneggiati da questa decisione, anzi abbiamo bisogno del maggior sostegno possibile, dato che l'obiettivo è andare a manifestare di persona a Firenze, tutti insieme. Stiamo cercando di estendere l'iniziativa a tutta Italia".

Hanno aderito subito altri giocatori di spicco per l'Eccellenza come Lorenzo Sciapi, Dario Milianti e Rocco Visibelli. Ancora Mariani: "Abbiamo i capitani di società come Fratres Perignano, Tau Calcio, Ponsacco, Tuttocuoio, Cenaia, Chiantigiana, Camaiore, Fucecchio, Valdinievole Montecatini, Massese, Armando Picchi, Atletico Piombino, Tau Academy e Varesina. Oggi ci ritroveremo a pranzo con Mengali e Chianese per lavorare ancora al progetto e stasera sarò ospite della trasmissione PALLA AL CENTRO sull'emittente NOI TV per spiegare come intendiamo muoverci. Il gruppo è aperto a tutti i calciatori che giocano nelle categorie dilettantistiche, ma non solo: anche a tutti gli addetti ai lavori, presidenti, dirigenti, direttori, tutti quelli che in pratica si sono stancati di questa situazione. Non siamo degli eversivi, ma vogliamo solo che siano tutelati i nostri diritti. Potete cercare me, Elia Chianese e Federico Mengali sui nostri profili facebook per entrare nel gruppo"

Questo il comunicato stilato dal gruppo che su whatsapp si chiama UN CALCIO ALL'INCOMPETENZA.

Esiste un Calcio che può e un calcio che non può! Apprendere nella giornata di Sabato 24 Ottobre,intorno alle ore 13,di un nuovo stop inerente alle competizioni calcistiche regionali,indetto tramite un'ordinanza del presidente della regione Toscana Giani,per noi tesserati è stato un duro colpo,durissimo,questa volta troppo grande da digerire per rimanere con la bocca chiusa.

Il nostro movimento, spesso dimenticato, è formato non solo da ragazzi e uomini amanti di questo sport, ma anche da famiglie intere, appassionati e addetti ai lavori che hanno elargito risorse economiche consapevoli delle difficoltà,i  quali tutti rappresentano il vero cuore pulsante del calcio italiano, quello fatto di sacrifici, campi sterrati e palloni sgonfi.

OGGI DICIAMO BASTA!

Se l'organizzazione sportiva prevede la divisione per categorie, la stessa non può essere applicata ad un'emergenza sanitaria alla quale tutti si sono adeguati in questi mesi attenendosi rigorosamente ai protocolli.
Noi, consapevoli dei sacrifici che abbiamo e che dovremo affrontare in questo periodo, chiediamo solo una cosa:

CONTINUARE A GIOCARE! O TUTTI O NESSUNO!

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 26/10/2020
Tempo esecuzione pagina: 0,09806 secondi