Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

LANDUCCI lascia a SORPRESA la nuova ACADEMY FOLGOR MARLIA

"Me ne vado con l'amaro in bocca, ma non condivido alcune scelte fatte dalla società"

Dopo la notizia della fusione tra Folgor Marlia e Acquacalda S. Pietro a Vico che ha dato vita alla nascita della nuova società Folgor S. Pietro a Vico, c'e da registrare l'addio dall'Academy Folgor Marlia anch'essa neo società, del segretario Matteo Landucci, arrivato nel luglio del 2016 dal Lucca Calcio e proprio in corrispondenza del cambio societario che porto Gianluca Landi alla presidenza.

Landucci lascia la società capannorese dopo tre stagioni e spiega a TOSCANAGOL le motivazioni. "E stata una scelta tanto veloce quanto inaspettata anche per me, legata semplicemente alla non condivisione delle linee organizzative della segreteria per la stagione prossima che è ormai alle porte. Ragion per cui ho deciso tranquillamente e serenamente di mettermi da parte e la società ha accettato e assecondato la mia richiesta; purtroppo il calcio è anche questo bello ma allo stesso tempo imprevedibile".

E' così il momento dei ringraziamenti. "In primo luogo desidero ringraziare il Presidente Gianluca Landi per questi tre anni meravigliosi passati insieme nei quali abbiamo condiviso molti successi societari e sportivi tra cui la vittoria del campionato di prima categoria e soprattutto la crescita di tutto il movimento del settore giovanile e per avermi scelto al suo primo anno di insediamento in questa gloriosa società".

E poi "un doveroso ringraziamento anche a Torri Elio personaggio unico e storico della società con il quale ho vissuto veramente momenti importanti ed indimenticabili, ma soprattutto posso dire di aver conosciuto e trovato un amico che porterò sempre nel cuore; un grazie a Giovanna Rossi anche lei storica figura della società e da quest'anno dimissionaria. Un grazie anche a Piero Martinelli, Alessandro Pieri, Federico Sarti, Alessandro Nieddu, Eleonora Petrozziello, Brunello Giuntini, Giovanni Prosperi, Sauro Pellegrini, Luca Pieri e Andrea Venturi con cui ho avuto il piacere di lavorare per due stagioni. Quindi Barbara Guidi, Daniela Giusti ed infine Antonio Calanni che ha appena superato un intervento chirurgico al quale vanno i miei più sentiti auguri di una pronta guarigione";

Infine una considerazione. "Lascio con l'amaro in bocca per quello che poteva essere ed invece non è stato, consapevole di aver dato tutto me stesso nel rispetto di tutte le persone con cui ho lavorato in questi tre anni ed auguro, dunque, alla società di raggiungere gli obbiettivi prefisatti e di tenere in alto i colori bianco/azzurri che la contraddistinguono e che fanno storia da ormai moltissimi anni".

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 29/07/2020
Tempo esecuzione pagina: 0,09260 secondi