Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Firenze


"Passata la MODA delle QUOTE, PORTIERI tornati DECISIVI in ECCELLENZA"

Parla il preparatore dei portieri del Porta Romana Rossano Bastianelli

Intervista a Rossano Bastianelli, preparatore dei portieri del Porta Romana. "Il pareggio contro la Sinalunghese? Domenica la squadra mi ha entusiasmato, abbiamo disputato una partita meravigliosa contro una delle candidate più accreditate alla vittoria del campionato. Abbiamo superato un banco di prova importante, dimostrando di non essere per caso nelle posizioni di vertice della classifica. Faccio i complimenti a mister Lacchi e a tutti i ragazzi".

Domenica contro le Badesse? "Sarà uno scontro diretto, importante ma probabilmente non decisivo, visto che mancano ancora diverse giornate. E’ una settimana di intensa preparazione, i ragazzi stanno dando il massimo, hanno tutti grande voglia di esserci. Conosciamo la forza dei nostri avversari, li abbiamo rivisti anche nella finale di Coppa Italia, sarà una battaglia ma partiamo assolutamente alla pari".

Stagione oltre ogni previsione? "Fin dall’inizio avevamo percepito che stava succedendo qualcosa di importante, si è formattato un gruppo molto coeso, giovane e con tanta voglia di fare. I risultati per fortuna sono arrivati subito e hanno portato positività accrescendo la consapevolezza".

E’ un gruppo che incarna i valori storici del Porta Romana? "Sì, questo è un gruppo speciale, composto da ragazzi che hanno sposato in pieno lo spirito del Porta Romana, fondato sull’amicizia, l’aiuto vicendevole, la voglia di onorare sempre e comunque i nostri colori. Questi ragazzi hanno dimostrato di voler stare dentro questa società, in estate in molti sono stati cercati da altre società ma sono voluti rimanere tutti".

La stagione di Morandi? "La fascia ha dato qualcosa in più a Yuri, che già di suo è un ragazzo caratterialmente disposto a prendersi le responsabilità che il suo ruolo impone. Yuri con le sue parole e anche con i suoi silenzi è stato determinante per la crescita di questo gruppo. A livello tecnico in queste categorie ci sono pochi portieri con le sue qualità. Lavorare con Morandi mi ha dato grande soddisfazione. Il primo anno a Porta Romana è stato il più importante, abbiamo fatto soprattutto un lavoro di rigenerazione, lavorando tanto sull’aspetto mentale. Anche perché a livello tecnico c’è poco da insegnare ad un portiere con la sua esperienza".

Il livello dei portieri nel campionato di Eccellenza? "Negli anni passati c’era la moda di buttare nella mischia portieri giovanissimi, in quota, con il rischio di bruciare dei ragazzi perché a 17 anni sono pochissimi i talenti naturali alla Donnarumma. Ho visto tanti, troppi, ragazzi fare un anno da titolari e poi sparire. Quest’anno le squadre più importanti sono tornate ad affidarsi a portieri fatti, in grado di portare dei punti alle loro squadre. Oltre a Yuri, penso ad esempio a Manis delle Badesse, a Liberali del Foiano, a Muscas della Lastrigiana".

Geneletti? "Già alla fine dell’anno scorso poteva essere un prospetto da lanciare in pianta stabile nelle prime squadre. Prima di tutto è un ragazzo in gamba, con la testa sulle spalle. E poi ha delle buonissime potenzialità tecniche. Ma ho cercato di farlo aspettare, convinto che un anno di maturazione in più gli farà molto bene. Il futuro è suo".

Romagnoli? "Ha avuto l’opportunità di esordire in Eccellenza, lo seguo già da due anni, potenzialmente è un ragazzo che ci potrebbe dare delle soddisfazioni. Prima di tutto deve rendersi pienamente conto delle sue potenzialità, cosa non sempre facile a 16-17 anni. Fisicamente è il format del portiere perfetto, deve crescere punto di vista tecnico e mentale".

La Volpe? "Veniva da un campionato Allievi provinciale dove non giocava titolare. Con tanta volontà e applicazione sta diventando un portiere affidabile. Tra l’anno scorso e quest’anno ha già collezionato una ventina di presenze nel campionato Juniores d’élite. Come gli dico sempre, non sarà mai un Buffon, ma è certamente un portiere su cui si può contare".

Il campionato Juniores Elite? "Forse è il più bel campionato a livello di settore giovanile, a mio avviso molto più interessante da un punto di vista tecnico rispetto a quello Juniores nazionali. E’ un torneo nel quale si vedono quelli che un domani potrebbero diventare i giocatori veri".

Il vostro campionato? "Non stiamo andando benissimo, abbiamo ottenuto risultati molto altalenanti, con prestazioni oltre la media e battuta d’arresto inspiegabili come a Montelupo. Faccio un grande in bocca al lupo al mister perché ha un compito difficile, far capire ai ragazzi che sono entrati nel calcio vero e devono guadagnarsi tutto. Il Porta Romana non può permettersi di perdere questa categoria".

Come sta cambiando il ruolo del portiere? "Vedo il portiere sempre più integrato all’interno della squadra, ormai di fatto è l’undicesimo giocatore in campo. Le esercitazioni su parate e tiri in porta servono sempre meno, anche gli allenamenti dei portieri saranno sempre più integrati con quelli del resto della squadra. Noi preparatori dovremo adattarci sempre più alle richieste del mister, alle sue idee su come far ripartire la squadra. Dovremo lavorare molto di più sui piedi che sulle mani".

Fonte: www.csportaromana.it

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 18/01/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



ATTI VANDALICI al ristorante del campo del CASELLINA

Seccato il commento del presidente Giovanni Bellosi. "Il ristorante del Casellina è nato e pensato per sostenere l'attività di calcio giovanile del Casellina, oltre 300 tesserati ogni anno, 48 anni di storia sempre a fianco dei ragazzi del quartiere. Nulla cambia se adesso il nostro Ristorante è affidato ad una ottima gestione privata: rubare o fare atti vandalici i...leggi
21/02/2020

INNOCENTI brinda al DECIMO risultato utile CONSECUTIVO del GRASSINA

Dieci in pagella per questo Grassina. Dieci risultati utili consecutivi, per un cammino sempre più entusiasmante. Mister Matteo Innocenti rischia quasi di essere ripetitivo quando fa i complimenti ai ragazzi dopo la vittoria col Flaminia: "La squadra ha dimostrato per l'ennesima volta le sue capacità di adattarsi ai diversi moduli adottati nel corso del match. I ragazzi so...leggi
17/02/2020

L'Esselunga Job Day il 25 e 26 marzo arriva a Firenze!

L’Esselunga Job Day sbarca a Firenze! La catena leader del settore della grande distribuzione farà tappa nel capoluogo toscano il 25 e il 26 marzo per cercare nuovo personale da inserire nei propri Supermarket e Superstore presenti sul territorio. La figura ricercata che si andrà ad ag...leggi
17/02/2020


FUSI si è dimesso, D'ANNIBALE nuovo ALLENATORE della FORTIS JUVENTUS

Dopo le dimissioni di Michele Fusi avvenute domenica dopo il match con la Lastrigiana, la Fortis Juventus, in vista degli importanti appuntamenti, la società ha provveduto a sostituire Fusi, con Roberto D’Annibale vecchia conoscenza degli sportivi borghigiani. Il nuovo mister, classe 1956, abita vicino Calenzano ed è molto conosciuto...leggi
11/02/2020

Simone ZINI è fermo ai BOX: "Ma in futuro potrei rimettermi in GIOCO"

Simone Zini è stato rivisto più volte su alcuni campi da calcio della zona di Firenze nell'ultimo periodo ma l'ex Direttore Sportivo del Casellina ha smentito ad oggi alcun contatto per un suo ritorno dietro la scrivania di qualche società del comprensorio. "Dopo il doppio successo con gli Juniores e la prima squadra del Casellina non ho avuto alcun contatto...leggi
06/02/2020

"Non siamo OBBLIGATI a VINCERE, ma proveremo ad andare in ECCELLENZA"

A Certaldo si sogna il doppio salto: se la scorsa primavera la società brindava al passaggio in Promozione, adesso potrebbe arrivare addirittura l'Eccellenza. Sì, perché la formazione allenata sapientemente da Alberto Ramerini, confermatissimo dopo l'ascesa dalla Prima Categoria, è in vetta al Girone C di Promozione dopo ventuno gare su trenta con cinque punti di van...leggi
06/02/2020

"Nominare la SERIE C mi fa venire i BRIVIDI, ma vogliamo SOGNARE"

Ventidue punti nelle ultime otto giornate fanno indubbiamente del Grassina la squadra del momento nel Girone E di Serie D. La compagine rossoverde è una neopromossa, ma sta ampiamente dimostrando di essersi calata benissimo sin da subito in questa nuova categoria e adesso non vuole smettere di sognare. La classifica è guidata dopo ventidue turni dal Monterosi, che vanta qu...leggi
05/02/2020

Una GIORNATA per vedere gli ALLENAMENTI della LAZIO

A.I.A.C. Firenze  organizza una giornata studio presso la Società Sportiva Lazio al centro sportivo di Formello. Il programma della giornata prevede un allenamento sul campo (mister Inzaghi non effettua doppie sedute in questo periodo) e a seguire incontro con il mister. La società ci ha comunicato che al momento non sono in grado di definire l'orario dell'all...leggi
29/01/2020

SERIE D GIR. E, lungo STOP per il CAPOCANNONIERE dello SCANDICCI?

Lo Scandicci comunica che Filippo Mugelli si è sottoposto a risonanza magnetica dopo l'infortunio subito nel corso della gara contro il Cannara. Purtroppo l'esito non è positivo, e parla di "sospetta lesione del crociato anteriore" del ginocchio. Il giocatore si sottoporrà nella giornata così ad ulteriori accertamenti. ...leggi
21/01/2020

Mirko GARAFFONI: "Vogliamo essere PROTAGONISTI fino alla FINE"

Seconda trasferta di fila per lo Scandicci, che domenica farà visita al Follonica Gavorrano. Blues sempre terzi in classifica dopo la buona prestazione sul campo della capolista Monterosi, dove però è arrivata una sconfitta di misura. Parla così il Direttore Sportivo Mirko Garaffoni: "Speravamo di fare un risultato positiv...leggi
18/01/2020

Muore a 66 ANNI ex CALCIATORE e poi apprezzato ALLENATORE

Lutto a Fibbiana, frazione di Montelupo Fiorentino, ma anche a Empoli. Comunità unite nel dolore per la scomparsa di Mario Bozzi, 66 anni, conosciuto allenatore di calcio del settore giovanile nonché, in passato, giocatore a propria volta. Bozzi da giovane aveva indossato le maglie dell'Empoli e della Fiorentina, in cui aveva militato agli inizi degli anni Settanta co...leggi
17/01/2020

Lo SCANDICCI prova a fare lo sgambetto alla capolista MONTEROSI

Big match nel girone E di Serie D, domenica, con Monterosi-Scandicci. Si affrontano prima e terza in classifica, distanziate da cinque punti. Una gara sentitissima in casa Scandicci, come conferma Alessandro Poli, centrocampista classe '99: "Una partita del genere, in casa della capolista, si prepara da sola. Per vincere non basta fare una parti...leggi
10/01/2020

ECCELLENZA, ANTONIO ARCADIO è il nuovo mister del CASTELFIORENTINO

La S.S.D. Calcio Castelfiorentino (Eccellenza girone A) rende noto che Fabio Marrucci per impegni lavorativi non può portare a termine l’incarico di allenatore della prima squadra. La società intende ringraziare sentitamente il tecnico per la professionalità dimostrata e per il contributo dato in questa prima parte di stagione. Il club augura inoltre ...leggi
09/01/2020

SAN MARCO AVENZA entra nella STORIA: è sua la COPPA ITALIA ECCELLENZA

San Marco Avenza-Badesse Lornano 2-1 SAN MARCO AVENZA: Lagomarsini, Pinelli, Batti, Brizzi, Zuccarelli, Ricci, Cucurnia, Da Pozzo, Fusco, Benedetto, Doretti. A disp. Novarino, Lucchi, Mosti S., Raffo, Mosti D., Magni, Gabrielli, Conedera, Benedetti. All. Stefano TuriBADESSE: Manis, Cecconi, Selimi, Zagaglioni, Bonechi, M...leggi
08/01/2020


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,10746 secondi