Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Firenze


Alessio SABATINI: "Basta PAROLE, il BADESSE risponderà sul CAMPO"

Eccellenza Gir. B, parla il difensore del club fiorentino

E’ l’altra metà del cielo della difesa del Badesse Calcio Lornano. Al suo primo anno in biancazzurro, Alessio Sabatini ha risposto da subito presente con i fatti. Affidabile e mai sopra le righe, è diventato rapidamente un punto di riferimento per la squadra. E quanto mai ancora di salvezza in un momento così delicato della stagione.

Alessio, hai ripensato all’espulsione contro la Colligiana? "E’ passato un giorno ma quell’episodio mi torna in testa. Non riesco proprio a capire la decisione, avendo rivisto anche le immagini. Ho preso posizione e l’arbitro ha valutato il mio un gesto violento. Mi dispiace soprattutto per i miei compagni, perché non potrò aiutarli".

La tua assenza ora peserà anche di più. Che vi succede? "Nulla di particolare: questo è il calcio. L’Eccellenza è un campionato difficile e se ti presenti in campo come la favorita, tutti danno un qualcosa in più. Sia chiaro, non cerchiamo alibi. Siamo noi a dover fare meglio. Serve maggiore concentrazione e stare più attenti ai dettagli. Continuando a lavorare duro come facciamo in settimana".

Dopo otto minuti domenica eravate già sotto. Cosa non funziona nel vostro approccio? "E’ un problema di scelte. A volte bisogna essere anche brutti per portare a casa dei risultati. Ne abbiamo parlato e sembrava una situazione superata. Contro la Colligiana ci ha detto male un rimpallo e abbiamo subito il contropiede. Con il Signa la partenza fu uguale e ribaltammo la partita. Ieri non ci siamo riusciti".

Questi vostri risultati non positivi possono generare fiducia nelle altre squadre? "Facciamo una premessa. Siamo a 3 punti dalla vetta, quindi non facciamo drammi. Nessuno per altro si aspettava che il Badesse vincesse tutte le partite per 4-0. E’ chiaro che se vedi la favorita in difficoltà, prendi coraggio. Noi dobbiamo essere bravi a togliere questa speranza. Senza proclami però. Serve solo rispondere sul campo".

Cambiate spesso formazione e modulo. E’ un rischio per la stabilità della squadra? "No, perché in settimana proviamo tante soluzioni. Da mettere in pratica anche a partita in corso. Ha funzionato in passato e sono sicuro che servirà anche in futuro. Direi che avere tante scelte è un punto di forza".

In mezzo a tante variazioni, un punto fermo siete tu e Mazzanti centrali. Che rapporto hai con Greg? "E’ un ragazzo splendido e un professionista esemplare. Nelle ultime settimane avevamo migliorato ulteriormente la nostra intesa, al punto da tenere la porta inviolata. Non è fondamentale essere amici per giocare bene, ma nel nostro caso ci aiuta molto. E non potrei essere più contento".

Siete un gruppo molto affiatato. Può essere questa la chiave di volta per ripartire? "In questi mesi abbiamo costruito un bel rapporto. Sia in settimana che in partita, ci aiutiamo molto. Sono convinto che questo elemento nel lungo periodo può fare la differenza, perché quando c’è unità di intenti, è più facile ottenere dei risultati. E quello che vogliamo, non è un segreto per nessuno".

Ci sarebbe anche la coppa. E’ un bene che arrivi ora? "Non poteva venire in un momento migliore. Il calcio è bello anche per questo. Ogni settimana ti dà la possibilità di riscatto. Noi veniamo da una sconfitta, quindi meglio giocare che allenarsi. Dobbiamo essere capaci di trasformare la rabbia in energia positiva. Se ci riusciamo, contro la Fortis faremo bene".

Per il Badesse è un obiettivo anche questo. Tu che società hai trovato? "Io cerco di ottenere sempre il meglio da quello che faccio. Parlando di calcio, voglio vincere. Qui ho trovato un ambiente che ha in mente un obiettivo ben preciso. Non si tira a vivacchiare, ma a raggiungere un traguardo. Quindi, il mio riscontro è più che positivo e sono soddisfatto della scelta fatta".

Dello staff tecnico invece che ne pensi? "Rispetto ad altre situazioni, qui non c’è un rapporto distaccato. Maneschi e i suoi collaboratori pretendono molto, ma sono parte integrante del gruppo. Tipo padri e figli. Il mister poi è un grande motivatore e sa dare gli stimoli giusti per far remare la squadra nella stessa direzione. Spesso è più facile dirlo, che farlo".

La base c’è insomma. Quindi, il Badesse a maggio dove sarà? "Al primo posto in classifica. Non ho dubbi sulla nostra voglia di raggiungere questo obiettivo. Il campionato però va giocato partita su partita. E sempre con la giusta umiltà. Se diamo tutti il massimo, non dando nulla per scontato, non abbiamo niente da temere".

Fonte: www.badessecalcio.it

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 26/11/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



La LND TOSCANA ratifica le DECISIONI e programma la PROSSIMA STAGIONE

Stamani alle ore 9,30 si è riunito il Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Toscana, allargato a tutti i Delegati Provinciali,  per ratificare quanto deciso nella giornata di Giovedì 11 giugno dal Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti e indicare le linee guida per l'organizzazione della prossima stagione sportiva. Pertanto risultano promosse nella categoria...leggi
13/06/2020

Lo SCANDICCI conferma in BLOCCO lo STAFF per la prossima stagione

Il presidente Fabio Rorandelli di concerto con il Direttore Generale Simona Ciagli comunicano che per gli organici della prossima stagione calcistica saranno confermati i capisaldi dell’anno bruscamente interrotto dalla pandemia. Mirko Garaffoni confermato nel suo ruolo di Direttore Sportivo della Prima Squadra e degli Juniores Nazionali sarà inoltre superv...leggi
26/05/2020

FUCECCHIO in LUTTO per la SCOMPARSA della sua BANDIERA

Tutta Fucecchio sportiva si stringe vicino alla famiglia Salvadori per la scomparsa della leggenda Renzo Salvadori, per gli amici Lilletto. All'età di 88 anni ci lascia una vera e propria bandiera della maglia bianconera, il giocatore del Fucecchio con il maggior numero di presenze di sempre (472 in gare ufficiali) ed un esempio inarrivabile di attaccamento alla maglia del nostro...leggi
23/05/2020

"Non esiste che le SOCIETA' ancora paghino UTENZE così salate"

Momento di grande confusione a tutti i livelli per una ripartenza che certo troverà tanti problemi per le società di calcio. Da tempo il presidente regionale Paolo Mangini ha indicato alcuni passaggi necessari per aiutare i club in questo difficile passaggio. Due in particolare sono ritenuti da lui alquanto importanti. “Come detto in più occasioni...leggi
21/05/2020

Il SAN DONATO TAVARNELLE pianifica il FUTURO

Il presidente del San Donato Tavarnelle Andrea Bacci, assieme a tutta la dirigenza,  sta gettando le basi per il futuro, in attesa di capire come terminerà la stagione 2019/2020, a seguito delle decisioni che arriveranno dalla federazione proprio in questi giorni. Per poter programmare la prossima stagione occorre concludere l’attuale e l’ultima parola spetta alla f...leggi
20/05/2020

"Voglio fare solo l'ALLENATORE"

Dopo l’avvicendamento con Marco Manganiello, le parole di Michele Gangoni, Direttore Sportivo “uscente” dell’ASD Calcio Certaldo e attuale allenatore degli Juniores viola: “Quella di lasciare il ruolo di Direttore Sportivo è una decisione che avevo preso già da molto tempo. La mia decisione era quella di fa...leggi
20/05/2020

LORENZO CHITI farà parte della FIORENTINA in SERIE A

La società Aglianese Calcio 1923 intende esprimere la propria soddisfazione per l'aggregazione alla prima squadra della Fiorentina di Lorenzo Chiti. Dopo l'esperienza positiva in serie D con la maglia nero-verde, la scorsa estate il giovane difensore centrale classe 2001 era passato alla Prim...leggi
19/05/2020

Il CERTALDO annuncia l'arrivo di MARCO MANGANIELLO: è il nuovo DS

L’ASD Calcio Certaldo è lieta di comunicare l’accordo raggiunto con il nuovo Direttore Sportivo Marco Manganiello. Dopo tante avventure da allenatore, Marco è stato Direttore Sportivo della fantastica escalation del Gambassi negli anni 2014/15, 2015/16 e 2016/17 dove ha potuto lavorare a fianco dell’attuale allenatore dell’ASD Calcio Certaldo Albert...leggi
19/05/2020

"Nessuna RETROCESSIONE quest'anno, i miei CRITERI per le PROMOZIONI"

Ecco come Luca Lazzeri, presidente del Fucecchio (Eccellenza), propone di "chiudere" la stagione 2029-2020 con tutti i VERDETTI e come riorganizzerebbe la stagione 2020-2021. "Mi sono permesseo di entrare nei particolari - dice a TOSCANAGOL- con dei meccanismi che permetterebbero di ritornare nella stagione 2021/2022 alla normalità, con gironi a 16 squadr...leggi
11/05/2020

La "FARSA" della presunta FINALE di COPPA TOSCANA in epoca COVID 19

In epoca di coronavirus succede anche questo. Lo leggiamo sulla pagina facebook della Sancascianese (Seconda categoria) che racconta quello che è successo alcuni giorni fa. Lo riportiamo integralmente qua sotto: La società U.S. Sancascianese smentisce ogni articolo inerente alla presunta organizzazione della finale di Coppa Toscana di Seconda Categoria con...leggi
06/05/2020

A MAGGIO le VIDEO CONFERENZE sul CALCIO GIOVANILE

Il Coordinamento Federale Regionale Toscana del Settore Giovanile e Scolastico dellaF.I.G.C., intende organizzare delle “video conferenze” con tutte le società che svolgono attività giovanile. Le video conferenze saranno su base provinciale, e vedranno la partecipazione del responsabile tecnico d...leggi
24/04/2020


AGATENSI saluta il PONTASSIEVE e approda alla FORTIS JUVENTUS

Il calcio si muove (giustamente) e pensa al futuro. La notizia che arriva dal Mugello riguarda l'arrivo (per la prossima stagione) di Andrea Agatensi alla Fortis Juventus (Eccellenza): ricoprirà il ruolo di Direttore dell'Area Tecnica. Un paio di giorni fa Agatensi aveva chiuso il suo rapporto (era il direttore generale da tre anni) del Pontassieve (Promozione). La carriera del n...leggi
23/04/2020

Il calcio toscano piange la MORTE di MARCELLO CIOFI

Ci ha lasciato Marcello Ciofi Dirigente Benemerito della F.I.G.C.. Nella sua lunga carriera di dirigente sportivo Marcello ha ricoperto innumerevoli ruoli di importanza, tanto per citarne qualcuno Presidente del Comitato Provinciale di Firenze della L.N.D., Segretario provinciale del C.O.N.I. e attuale Commissario di campo per il CRT LND. Ruoli sempre ricoperti c...leggi
15/04/2020

"TELECAMERE subito ATTIVE per sorvegliare gli IMPIANTI SPORTIVI"

Il virus è un’onda, vedremo quanto lunga, che rischia di sommergere la vita di prima. E anche quasi tutto lo sport di base – solo in Toscana sono più di 10mila le società affiliate, con 400mila tesserati, ventimila tecnici e un milione di persone coinvolte – che è un formidabile collante sociale. Tutto scricchiola e i decreti del Governo per ora non...leggi
08/04/2020


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07467 secondi