Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pistoia


MONTAGNOLO è amareggiato: "A QUARRATA non mi hanno dato tempo"

Il giovane tecnico ringrazia la società per l'occasione avuta, ma vuole fare alcune precisazioni

Quando sei allenatore e vieni esonerato, è come se il mondo ti cadesse addosso. Metti tutto te stesso per cercare il bene della squadra, poi arriva come una pugnalata "il prego si accomodi". Storie di calcio, è vero, storie abitudinarie, ormai consuetudini, giuste o sbagliate, di un mondo che tanto ti dà e tanto ti toglie. 

Se poi sei un giovane allenatore "in rampa di lancio", è chiaro che aspettative, sogni e ambizioni sono al top, come pure il rischio, di "ricadute" se le cose non vanno per il verso giusto.

Sono giorni di "dolore calcistico" per Federico Montagnolo, 26 anni, allenatore giovanissimo appena esonerato dal Quarrata (Promozione girone A) dopo il pareggio casalingo contro il Villa Basilica. Federico è triste, ammette anche "di aver pianto al telefono con un giocatore che lo rincuorava", cose normali, quando si fa tutto con il cuore e la determinazione.

"Io devo innanzitutto ringraziare il Quarrata per l'importante opportunità che mi ha dato - dice a TOSCANAGOL - perchè hanno puntato su un giovane che arrivava da un'esperienza nel settore giovanile e in Seconda con la Pietà 2004. Oltretutto mi hanno allestito una buona rosa, ini un campionato difficile dove almeno sette-otto squadre sono partite con ambizioni importanti. Ringrazio la società che mi ha fatto allenare giocatori con esperienze di alto livello con i quali mi sono trovato benissimo".

Montagnolo accetta l'esonero, ma vuole fare alcune precisazioni. "Siamo d'accordo sul fatto che per il valore della squadra, i risultati ottenuti non sono stati sinora quelli che si aspettava. E' però vero che non ci è girato niente per il verso giusto. La squadra ha sempre giocato bene, ha costruito tanto. Abbiamo avuto qualche infortunio sfortunato come quello al gomito di Corsini e qualche banale distorsione. Il Quarrata è al penultimo posto in un girone superlivellato, dove bastano due vittorie per ritrovarsi a ridosso delle migliori".

Il tecnico di Prato si aspettava di poter avere più tempo per lavorare. "Non voglio fare alcuna polemica, però una considerazione la devo fare: se hanno puntato su un allenatore giovane, giusto darmi qualche possibilità, altrimenti non è credessero poi così tanto in me. I giocatori so che mi hanno difeso, erano dalla mia parte, ci sono rimasti male e in questi giorni mi stanno chiamando. Il clima è sempre stato sereno, credevano tantissimo nel mio lavoro. Con De Gori mi sono persino commosso".

A proposito di questo esperto attaccante, Montagnolo vuole chiarire che "domenica ha fatto un gol pazzesco e quando ha saputo del mio esonero mi ha chiamato, sentendosi un po' in colpa perchè non ha reso sinora come era nelle aspettative. "Il vero Pippo a Quarrata non l'hanno ancora mai visto", mi ha detto. Perchè un altro punto è proprio questo: in questi primi mesi di campionato, anche confrontandoci con la società, si è sempre pensato alle aspettative su Filippo, un elemento che 36 anni in Promozione può fare ancora la differenza". 

Il giovane allenatore è amareggiato, ma è pronto a ripartire. "Non porto rancore, sono grato al Quarrata per avermi dato questa opportunità, però dovevano crederci di più. Comunque il calcio va avanti, ora mi lecco le ferite, proseguirò a vedere partite e ad imparare. Oltre al patentino UEFA B, ho quello di match analyst e mi piacerebbe applicarmi anche su questo. Essere mandato via dopo un pareggio in casa, non è cosa di tutti i giorni. Però è successa e auguro al Quarrata di dimostrare in futuro di non meritare l'attuale classifica".

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Gino Mazzei il 21/11/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



Il PESCIA festeggia la PROMOZIONE in PRIMA CATEGORIA

  Seconda promozione consecutiva per il Pescia. E’ stata una stagione di quelle da non dimenticare per il calcio pesciatino: in primis per l’emergenza coronavirus che di fatto ha chiuso per diverso tempo tutto il paese, sport compreso. Ma c’è da ricordare un’altra cosa ed è doveroso farlo: ovvero il ritorno in Prima Categoria dell’USD Pes...leggi
17/06/2020

La LARCIANESE saluta TARGETTI e riparte dal Ds PALUMBO

Il Presidente della Larcianese Giancarlo Carbone, dopo il lungo periodo di stop forzato causa l'emergenza dovuta al Covid-19,  visto che la Stagione Sportiva è da considerarsi conclusa come da decisione della Federazione, comunica la decisione presa insieme al Consiglio Direttivo della Società circa la conferma del rapporto di collaborazione con il ...leggi
26/05/2020

GIONI BENEFORTI torna in pista: è lui il nuovo DIESSE del MONSUMMANO

E' stato per un decennio una delle "anime" della Larcianese grande protagonista nel campionato di Eccellenza. Ora, dopo una stagione di stop Gioni Beneforti torna in pista: è lui il nuovo direttore sportivo dell'Intercomunale Monsummano che ripartirà nella prossima stagione dalla Prima categoria. Beneforti è un personaggio stimato e molto considerato per la sua seri...leggi
20/05/2020

GIACOMO CHERUBINI è il nuovo DIESSE della POLISPORTIVA '90 MONTALE

L’ A.S.D. Polisportiva 90 Montale è lieta di annunciare un nuovo ingresso nell'Area Tecnica. Il Presidente Angelo Perriello dà un caloroso benvenuto a Giacomo Cherubini, nuovo direttore sportivo della Prima Squadra e Juniores: "Sono sicuro che possa essere la persona giusta per iniziare il nuovo cammino della prima squadra e com...leggi
19/05/2020

E' MORTO il padre di MARCO VENDRAME, ex CALCIATORE e ora ALLENATORE

Ancora un lutto nel mondo del calcio toscano. E' scomparso il padre di Marco Vendrame, ex calciatore professionista (ha vestito in Toscana le maglie di Fiorentina, Lucchese, Pistoiese, Arezzo, Carrarese, Castelfiorentino, Cuoiocappiano e Quarrata) che da anni vive a Montecatini Terme ed è attualmente allenatore e responsabile tecnico della società Alta Valdinievole.  ...leggi
07/05/2020

"Da MARZO a SETTEMBRE senza rimborsi: e noi CALCIATORI come facciamo?"

E i calciatori di serie D? Nessuno ne parla. Loro sono nel "limbo", professionisti di fatto, non di "costituzionalità".  E le loro tutele quali sono in questo momento di emergenza e nella consapevolezza che, purtroppo, quasi sicuramente non si potrà tornare a giocare?  Il grido di allarme arriva da Lorenzo Cecchi, classe 1988, pistoiese, play di ...leggi
29/04/2020

MALEDETTO CORONAVIRUS: il calcio pistoiese piange SILVIO CHITI

Anche la provincia di Pistoia piange la scomparsa di un personaggio del suo calcio. La brutta notizia arriva dall'ospedale di Careggi dove è deceduto Silvio Chiti, storico dirigente del Pistoia Calcio, apprezzatissimo e ben voluto da tutto l’ambiente. Il segretario della società di Seconda Categoria aveva 87 anni ed era ricoverato da circa un mese dopo che gli era stato...leggi
20/04/2020

LUTTI in casa MONTECATINI VALDINIEVOLE

Giorni di Pasqua tristissimi per l'Asd Montecatini Valdinievole che in poche ore deve piangere tre lutti. La società si stringe a lutto con la famiglia del basket montecatinese per la perdita di Raffaele Romano stimato e conosciuto ex giocatore. Inoltre il CDA piange la scomparsa della madre di Carlo Panati, direttore tecnico, e della moglie dell'allenatore dei portieri Gianni ...leggi
13/04/2020

"Non si deve ANNULLARE questa STAGIONE a poche GIORNATE dalla FINE"

Ripartire? E quando? Oppure non ripartire e allora come considerare l'attuale stagione agonistica arrivata a poche giornate dalla fine. Il tema è d'attualità nel calcio dilettantistico e giovanile nella speranza che questo incubo possa finire presto. Tante le soluzioni sul tappeto in attesa che arrivi una decisione da parte di una Lega Nazionale Dilettanti che sta aspettan...leggi
30/03/2020

Le SOCIETA' di CALCIO di PISTOIA acquistano un RESPIRATORE

Su iniziativa della Società Sportiva Academy C.G. Aglianese, sostenuta dalla Delegazione Provinciale di Pistoia e da il consigliere regionale Riccomi, è stata proposta a tutte le Società Sporti della Provincia di effettuare una donazione nella misura di € 100,00 Cf per acquistare un respiratore da consegnare all'Ospedale San Jacopo. "L'iniziativa ha avu...leggi
27/03/2020

"STAGIONE FINITA, chi era PRIMO dovrà RASSEGNARSI"

Annullare la stagione in corso, oppure "cristallizzare" le classifiche fino a quando si è giocato: per la maggior parte degli addetti ai lavori del calcio toscano è sicuro che non si tornerà a giocare. L'attuale situazione non induce all'ottimismo, giusto così chiudere tutto in attesa che l'emergenza venga superare.  Ecco il pensiero di Luigi Schettino, ...leggi
25/03/2020

Una SQUADRA dona i RISPARMI della STAGIONE per l'EMERGENZA CORONAVIRUS

E' il momento anche dei bei gesti, quelli che tirano su il morale, quelli che ci lasciano capire che poi si ripartirà e allora anche questa sofferenza si potrà dire che sarà servita per vivere tutto un po' meglio. La testimonianza arriva dalla provincia di Pistoia, dalla società Giovani Via Nova e ce la racconta il sindaco del Comune di Pieve a Nievole Gilda Diolaiut...leggi
16/03/2020

"Speriamo di RIDURRE al MINIMO il DISAGIO ECONOMICO per le società"

Il decreto anti Covid-19 di mercoledì 4 marzo ha prodotto i propri effetti anche sui gironi di serie D che fino ad oggi non erano stati toccati dal problema Coronavirus: è in considerazione delle indicazioni contenute nel provvedimento del governo, infatti, che la LND questo pomeriggio ha comunicato ufficialmente il rinvio delle gare in programma domenica 8 marzo. Come tutte le ga...leggi
05/03/2020


VIDEO SERIE D GIRONE E, Aglianese-Grassina 3-3

Aglianese - Grassina 3-3 AGLIANESE: Bacci, Videtta, Gelli, Panelli, Zellini (85′ Nieri), Di Vito (69′ Coralli), Tartaglione, Ballardini, Rozzi, Castellani, Malotti. A disposizione: Giuntini, Collecchi, Giometti, Lunghi, Zocco, Granucci, Oriti, Coralli. Allenatore: ColombiniGRASSINA: Cecchi, Bonati, Villagatti...leggi
02/03/2020


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08124 secondi