Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pisa


FINALE TEEN CUP ESORDIENTI: La VOGLIA MATTA del FORNACETTE CASAROSA

Parla il tecnico Luca Campani: "Non conosco il Monteriggioni, mi aspetto una finale equilibrata e decisa dagli episodi

Una finale è sempre una finale e per il Fornacette Casarosa c'è tanta attesa per l'ultimo atto della TEEN CUP ESORDIENTI (Sabato 1 Giugno ore 19,15 Stadio "Torrini" Sesto Fiorentino), una "costola" del GALA TOSCANA e della WINTER CUP, che vuole diventare sempre di più un "percorso" di crescita in questa delicata e importante categoria.

Dopo il quarto posto nel girone 5 di qualificazione del GALA TOSCANA ESORDIENTI, il Fornacette Casarosa si è messo in bella evidenza nella TEEN CUP, eliminando in serie Fortis Juventus, Ponte 2000 e Sporting San Donato.

Alla guida del gruppo rossoblù, formato completamente nuovo all'inizio di questa stagione, ecco il giovane Luca Campani che raggiungiamo alla vigilia della giornata finale. Campani, giusto anticiparlo, è già stato confermato per il prossimo anno dalla società e seguirà ancora i 2011.

Facendo un passo indietro e alla fase di qualificazione del GALA, avete dei rimpianti? "Per quanto riguarda il Gala non abbiamo particolari rimpianti, siamo capitati in un bel girone con ottime squadre e ci siamo giocati ogni partita alla pari. Forse nella prima partita siamo stati un po’ timorosi perché era la prima volta che partecipavamo a un torneo così importante: comunque ci è servito tanto per crescere sia a livello caratteriale dei singoli ma soprattutto di squadra".

Nella TEEN CUP la squadra sta dimostrando di essere compatta e forte un po' in tutte le zone del campo. Che finale si aspetta? Che cosa sa del Monteriggioni? "Personalmente non conosco il Monteriggioni perché non ci siamo mai incrociati. Il bello di questo torneo è anche questo, ci permette di giocare contro avversari diversi da quelli che giochiamo di solito. Sinceramente mi aspetto una finale equilibrata dove entrambe le squadre faranno del loro meglio per provarla a vincere. Resta comunque una finale e probabilmente saranno piccoli episodi a deciderla".

Come giudica il percorso di crescita dei suoi ragazzi in questa stagione? "Sono stati fantastici, non era facile perché il nostro è praticamente un gruppo nuovo e ottenere quello che hanno ottenuto in così poco tempo mi rende veramente orgoglioso di questi ragazzi. Abbiamo sempre messo al primo posto la loro crescita e l’impegno costante che hanno messo durante tutta la stagione gli ha permesso di raggiungere grandi traguardi individuali e soprattutto di squadra. Quello fatto quest’anno ci fa ben sperare per l’anno prossimo dove andremo a disputare il primo campionato a 11".

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 31/05/2024
 

Altri articoli dalla provincia...




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02620 secondi