Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

QUALE FUTURO? VIDEO CONFERENZA tra la LND TOSCANA e le SOCIETA'

Si farà un'analisi della situazione dopo le nuove indicazioni governative che saranno date a Marzo

Tutto ancora da decifrare il futuro del calcio minore e giovanile. Nuovo Governo, situazione pandemia in costante evoluzione, con alternanza di giorni positivi ad altri negativi, nessuna luce che si intravvede all'uscita di questo maledetto "tunnel". Tanti ci chiamano, ci cercano, per domandarci: cosa succederà? Si tornerà a giocare in questa stagione? E quando? Sono le risposte che nessuno di noi può al momento dare.

Come pure gli organi federali. La LND Toscana ha deciso di muoversi e aprire un confronto con le proprie società. Lo farà nel mese di marzo, dopo la scadenza dell'attuale DPCM, sperando che a quel punto qualcosa si sia chiarito e deciso.

Ecco quanto scritto sul sito della LND TOSCANA:

Come già comunicato precedentemente, nell’ottica della politica di massima condivisione con le proprie Società affiliate, il Presidente Mangini, unitamente al Consiglio Direttivo, ha stabilito di organizzare a partire dall’inizio del mese di marzo una serie di riunioni a livello provinciale. Facendo seguito a quelle già effettuate con le Società partecipanti ai campionati di Eccellenza maschile, Eccellenza femminile, Serie C1 maschile e Serie C femminile, verranno effettuati incontri in videoconferenza con i Presidenti delle Società partecipanti ai Campionati Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria, Promozione Femminile, Calcio a Cinque Serie C2 e Campionati Giovanili per un’analisi sulla situazione in base alle future indicazioni governative che saranno presenti nel DPCM che andrà a sostituire quello attualmente in vigore fino al 5 di marzo.

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 17/02/2021
Tempo esecuzione pagina: 0,09847 secondi