Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Siena


CORBUCCI senza LIMITI: "Con PERSONALITA' possiamo arrivare in ALTO"

Serie D, parla l'allenatore in seconda del Badesse Lornano

Il vestito da semplice vice-allenatore a Luca Alunno Corbucci va un po’ stretto. Quando lo vedi aggirarsi per il campo, capisci subito che in quel ruolo sono racchiuse tante figure. Lui, senza prendersi troppo sul serio, continua a dare indicazioni, confabulare con mister Guarducci e se c’è l’occasione, innescare uno siparietto comico con qualcuno nei paraggi. Senza mai perdere di vista l’obiettivo, portare il Badesse più in alto possibile.

Luca, che voto daresti al Badesse dopo un mese di lavoro? "Direi una bella sufficienza. Tra il 7 e l’8. In questo periodo ho visto tante cose positive, fuori e dentro il campo. C’è da lavorare, ma la direzione è giusta".

Cosa ti è piaciuto? "L’atteggiamento dei ragazzi, sempre propositivi. Dalle quote ai meno giovani. C’è una grande voglia di fare e un ottimo clima di collaborazione. Sono ingredienti fondamentali per fare bene".

Cosa va migliorato? "Siamo un cantiere aperto, che sta cercando di costruire le fondamenta di una stagione. Il lavoro da fare non è poco. Il primo aspetto da curare è la personalità".

Il vostro ostacolo più grande quale può essere? "Io non vedo limiti per questa squadra, ma tutte le nostre qualità vanno rimesse alla prova del campo. Se l’approccio è giusto e c’è predisposizione al sacrificio, non ci deve spaventare niente. Altrimenti, ogni passo diventa difficile".

Avete tanti giovani. Come li hai visti in queste settimane? "C’è qualità ed è bene così, visto il sistema delle quote. Devono essere consapevoli della grande occasione e dimostrare di poterci stare nella categoria. Tirino fuori il coraggio ed entrino in campo senza paura".

Spesso le quote girano tra porta e difesa. Non è un rischio metterli subito tanta pressione? "In campo non ci sono ruoli facili. I ragazzi, come tutti gli altri, devono essere funzionali a un progetto di squadra. Noi, in queste settimane, li abbiamo impiegati anche davanti e a centrocampo. Se uno è pronto, la posizione non conta".

Il Badesse è completo così? "La società è ambiziosa e se l’obiettivo è fare un campionato importante, qualcosa potrebbe mancare. Noi abbiamo dato le nostre indicazioni. I dirigenti sanno bene come muoversi e se c’è l’occasione, ci metteranno a disposizione ciò che serve".

Quanto pesano gli infortuni degli uomini di esperienza? "Fa parte del caso. Gli stop in una preparazione vanno messi in conto. Sicuramente avere tutti a disposizione ci avrebbe aiutato. Alcuni sono vicini al rientro. Speriamo che per l’inizio della stagione l’emergenza sia rientrata".

Una valutazione sul gruppo? "E’ giovane e sano. Si è creato un clima eccezionale sia dentro che fuori dal campo. Tutti danno il massimo. Non ci sono prime donne e c’è la massima collaborazione per raggiungere traguardi importanti".

Il tuo bilancio personale? "E’ molto buono. Me lo aspettavo, ma poi averne la riprova è tutta un’altra cosa. La cosa che più mi è piaciuta è la sintonia che si è creata tra lo staff e poi la risposta dei ragazzi a tutte le nostre sollecitazioni".

Quanto conta il tuo passato da calciatore? "Io sin dall’inizio ho messo a disposizione la mia esperienza. E sono contento che in tanti si siano affidati a me per rivedere varie situazioni del gioco. Credo che il modo di allenarsi dica molto sul calciatore che vuoi essere. Mi fa piacere quindi vedere il massimo impegno".

Sei anche uno dei primi a scherzare. Queste pause aiutano? "Sono convinto che l’ora di allenamento vada fatta con la massima concentrazione. La testa deve essere lì. Poi però quando si stacca la spina, la parte ludica serve. Sia chiama gioco del calcio anche per questo. E così deve essere".

Chi è Fabio Guarducci? "Una persona schietta, che sa molto di calcio. E’ un motivatore e uno che al gruppo dà tanto. Non lo scopro di certo io e sono felice di poter lavorare al suo fianco".

Il clima positivo si vede anche all’interno dello staff. Questa sintonia è un valore aggiunto sul campo? "Noi siamo i primi che dobbiamo dare l’esempio. E’ logico quindi che se remiamo tutti dalla stessa parte, le cose saranno più semplici. Poi, i risultati non dipendono solo da questo. Intanto però, lavorare bene è un valido aiuto".

Dove può arrivare il Badesse? "Sinceramente non lo so. Bisogna procedere partita per partita e guardare quello che si raccoglie. Come dice sempre il mister, noi dobbiamo provarci e dare tutto. se poi non ce la facciamo, l’importante è uscire a testa alta. E credo che il Badesse ci debba credere ciecamente".

Essere una neopromossa è un vantaggio o una pressione ulteriore? "Il Badesse è una neopromossa, ma figlia di un progetto solido e ambizioso. Mi piacerebbe che si fosse la mina vagante del girone. Senza tanti proclami, ma con la convinzione di mettere in difficoltà tutte le avversarie".

Hai una preferenza per il girone? "E’ un campionato competitivo e chiunque andremo ad affrontare ha delle qualità. Quindi non fa differenza, perché prima di tutto dobbiamo pensare a noi stessi".

Quanto può pesare l’incubo Covid sul campionato? "Credo che al momento l’attenzione di tutti sia rivolta alla ripartenza. Speriamo che davvero il 27 si torni in campo. Lo stop è stato lungo e doloroso per tutto il movimento. Quindi sarebbe bello non fermarsi più ed arrivare fino in fondo".

Badesse che tappa è del tuo percorso professionale? "E’ un passaggio importante e speriamo un’occasione per il futuro. So che devo crescere molto e far bene quest’anno è il primo passo per migliorarmi".

Avete alle spalle una società ambiziosa. Avvertite delle responsabilità? "Assolutamente no. I traguardi e gli obiettivi devono essere stimoli per tutti noi. Abbiamo a disposizione tutto ciò che serve e un aiuto costante di tante persone. E’ un luogo ideale dove fare calcio e crescere".

Dopo un anno di lontananza, si torna a giocare al “Berni”. Il fattore campo quanto inciderà? "Casa nostra deve essere un fortino. Quindi, nel nostro stadio ci dobbiamo far rispettare da tutti. Poi porta il nome di una persona alla quale ero e sono profondamente legato. E vorrei onorarlo al meglio".

Luca Corbucci sarà contento se… "Se arriviamo più in alto possibile. Ma non dico dove. Mi piace sognare".

Fonte: www.badessecalcio.it

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 15/09/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



SERIE D GIR. E, la SINALUNGHESE annuncia DUE nuovi RINFORZI

La porta della Sinalunghese si blinda con Lorenzo Garbinesi, classe 1997 ex portiere del Terranuova Traiana nell’ultima stagione, con alle spalle un campionato con la maglia della Sangiovannese e un’esperienza in Serie D con lo Sporting Trestina, dove può contare 28 presenze. Garbinesi, che andrà ad affiancare Federico Marini nella difesa della...leggi
24/09/2020


ECCELLENZA, un ACQUISTO e una CONFERMA per la nuova COLLIGIANA

Niccolò Pallanti, centrocampista del 2003, provenienza Pistoiese, è ufficialmente un giocatore della Colligiana. La USD Colligiana da quindi il classico benvenuto a Niccolò.   È giunta la conferma anche per il difensore del 2001, Gabriele Focardi Olmi, peraltro già a disposizione della Colligiana fin dal g...leggi
23/09/2020

ECCELLENZA GIR. C, nuovo ARRIVO in casa CHIANTIGIANA

Rinforzo in difesa per la Chiantigiana allenata da Giacomo Chini: è infatti ufficiale l'ingaggio del centrale classe 1994 di nazionalità albanese Mateo Zefi, la scorsa stagione alla Rignanese. In passato esperienze con Tonara e Vaianese, oltre che in patria con Ada Velipoje, Laci e Vllaznia, ed in Svezia con lo Junsele....leggi
21/09/2020

SERIE D GIR. E, tre ACQUISTI ed una CESSIONE per la PIANESE

La U.S. Pianese comunica di aver ingaggiato i calciatori Andrea Zini, Umberto De Lucia e Pedja Misimovic. Zini, attaccante nato a Pisa il 3 gennaio 1998, è reduce da due stagioni con l’Arezzo e in precedenza ha militato anche nel settore giovanile dell’Empoli. De Lucia, difensore, nato a Mugnano di Napoli il 7 gennaio 1992, ha disputato l’ultima stagione...leggi
21/09/2020

ECCELLENZA GIR. C, ecco la ROSA ed i VOLTI NUOVI della CHIANTIGIANA

La neopromossa Chiantigiana allenata dal debuttante Giacomo Chini è pronta a disputare il campionato di Eccellenza. Questa la rosa: PORTIERI: Stefano Carli (1995, dalla Larcianese), Simone Pupilli (1998, dalla Colligiana)DIFENSORI: Giuseppe Campisi (1986), Simone Ciolli (1996, dalla Colligiana), Tommaso Di Renzone (1999, dalla Massese), Carmine Di Marco (2001), Eman...leggi
16/09/2020

SVANISCONO le SPERANZE di RIPESCAGGIO: la PIANESE resta in SERIE D

Applicando la sentenza della Corte Federale d’Appello con le sanzioni per Az Picerno e Bitonto, il Consiglio Federale ha proceduto all’unanimità ad indicare Bisceglie e Foggia quali titolari all’iscrizione al prossimo campionato di Serie C, tenendo presente il principio dello slittamento della classifica e il posizionamento al primo posto in classifica della seconda cla...leggi
16/09/2020

SERIE D, nuovo CENTROCAMPISTA per il BADESSE LORNANO

La società Lornano Badesse Calcio comunica di aver acquisito le prestazioni di Lorenzo Cecchi. Il centrocampista, classe 1988, è reduce dall’esperienza di Chieri, dove in serie D ha collezionato 21 presenze e 1 gol. Buona parte della sua carriera si è svolta tra i Dilettanti, con le maglie di Mantova, Nocerina, Triestina, ma anche Pogg...leggi
15/09/2020

Esito NEGATIVO per i giocatori con FEBBRE, la squadra torna a LAVORO

Esito negativo. Questo il risultato dei tamponi effettuati dai due giocatori affetti da stato febbrile. Esito altrettanto negativo hanno dato anche i test sierologici effettuati dagli altri componenti la squadra. La U.S.D. Colligiana comunica pertanto che con martedì 15 settembre riprenderanno regolarmente gli allenamenti della prima squadra. L’attività era stata sospes...leggi
15/09/2020

"La PIANESE ha tutti i REQUISITI per essere RIAMMESSA in LEGA PRO"

Di seguito l’intervista al legale che tutela gli interessi della U.S. Pianese, Avvocato Fabio Giotti, che sta seguendo la vicenda della eventuale riammissione in Lega Pro dei bianconeri. Di seguito le sue dichiarazioni: “Adesso la F.I.G.C. dovrà decidere con quali criteri e quali modalità assegnare il posto vacante in Lega Pro, dato per scontato e ...leggi
14/09/2020


PROMOZIONE, un EX SERIE A albanese approda al MONTALCINO

La Società Asd Montalcino, per completare la rosa, comunica di aver acquisito le prestazioni sportive del centrocampista avanzato Aldo Vodo, classe 1995. Cresciuto nelle giovanili del San Miniato, passato poi alla Colligiana per due stagioni, dal gennaio 2015 alla stagione sportiva appena trascorsa ha militato nel campionato professionistico albanese facendo la spola tra la Kateg...leggi
09/09/2020

L'ALBERINO alza il sipario: ecco lo STAFF TECNICO della SCUOLA CALCIO

Il G.S. Alberino di Siena pronto ad una stagione sportiva 2020/2021 da protagonista ed in totale sicurezza. Il Presidente Simone Minucci, affiancato dal vice Paolo Cappannelli, dal Responsabile della Scuola Calcio Roberto Del Bravo, dal confermatissimo Segretario Piergiorgio Mencherini e da tutti i membri dell’Alberino, tende a rafforzare l’idea della propria società ...leggi
07/09/2020

ECCELLENZA, il POGGIBONSI ufficializza un PORTIERE dall'EMPOLI

U.S. Poggibonsi S.R.L. annuncia di aver perfezionato l’accordo con la Società Empoli Football Club S.p.A. per il trasferimento in giallorosso a titolo temporaneo del portiere Gianlorenzo Lupi. Cresciuto nel settore giovanile dell’Empoli, dove ha giocato per dieci annate, il nuovo under del Leone ha vissuto la stagione 2019-2020 in Serie D al Ghiviborgo e successivamen...leggi
07/09/2020

"RIPESCAGGIO giusto per quanto fatto, adesso vogliamo RESTARE in D"

Arrivata l'ufficialità del ripescaggio in Serie D, è tempo di fare festa in casa Sinalunghese. Dopo un solo anno di Eccellenza, dunque, la compagine rossoblu torna nella massima divisione dilettantistica. Il team manager Alessandro Baini esterna tutta la propria felicità ai microfoni di TOSCANAGOL. "Dopo una lunga estate di speranza e calcoli, abbiamo avuto ...leggi
04/09/2020


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07312 secondi