Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Firenze


MONTESPERTOLI, Stefano BIOTTI è il nuovo RESPONSABILE SCUOLA CALCIO

"Cambieranno gli obiettivi stagionali e i sistemi di lavoro, ecco il nuovo parco allenatori"

L'amore per Montespertoli, l'amicizia con i colleghi, l'ambizione di creare una scuola calcio che finalmente metta il giovane calciatore al centro del progetto.

Stefano Biotti è ormai ufficialmente il nuovo responsabile tecnico della scuola calcio del Montespertoli, ci ha raccontato il suo progetto per rilanciare appunto la scuola calcio gialloverde, un progetto ben strutturato e ambizioso al tempo stesso.

Stefano, sta per iniziare il tuo terzo anno a Montespertoli: dopo due campionati di fila, cosa ti aspetti da questa annata? "Sicuramente sarà un anno diverso rispetto ai due precedenti. Da questa stagione infatti è cambiato il mio ruolo all'interno della società, perciò non sarò più alla guida dei ragazzi del 2004, gruppo magnifico sotto ogni punto di vista e con il quale ho condiviso le ultime due stagioni, ma mi occuperò principalmente del gruppo scuola calcio. Detto ciò, a cambiare saranno anche gli obiettivi stagionali oltre che i sistemi di lavoro e i tempi di raggiungimento di tali obbiettivi".

Quindi quest'anno non allenerai nel settore giovanile? "Il mio ruolo all'interno dell'organigramma societario è quello di responsabile tecnico della scuola calcio, ovviamente il cuore mi porta a desiderare il campo più che la scrivania, perciò in accordo con i direttori del settore giovanile, darò anche una mano al giovane, ma molto promettente allenatore del 2006, Andrea Mazzone".

La domanda a questo punto è d'obbligo: perché quindi la scelta della Scuola Calcio, se poi alla fine è il campo che ti ruba il cuore? Immagino anche che offerte da altre società non ti siano mancate. "No infatti, le offerte non mancano mai, credo a nessun allenatore.. Anch'io ne ho avute, più o meno importanti, più o meno interessanti. Non è stata una decisione semplice, sapevo fin da subito a cosa sarei andato incontro, questo ruolo in passato l'avevo già ricoperto in altre società, raggiungendo anche risultati soddisfacenti. Alla fine credo che la differenza l'abbia fatto l'amore per  il paese Montespertoli e soprattutto per la maglia gialloverde. In questa società ho mosso i miei primi passi da giocatore e altrettanto ho fatto come allenatore. La decisione finale è comunque arrivata anche grazie al.. "si ti seguiamo"  di alcuni colleghi che oltre ad essere decisamente capaci, sono anche ottimi amici, cosa per me molto importante, ma altrettanto rara nel calcio..."

Da dove nasce invece questo bel progetto, questa visione di Scuola Calcio? "Sicuramente dalle necessità. Tre volte alla settimana al campo, per tutte le fasce d'età e non solo per i più grandi... credo sia stata una conquista molto importante per il nostro movimento scuola calcio. Personalmente l'ho sempre ritenuta una cosa assolutamente necessaria per poter migliorare ulteriormente la crescita dei nostri ragazzi. Inoltre credo anche che possa diventare una buona opportunità per molti genitori, tenere il proprio figlio un giorno in più all'aperto in un ambiente sano e sicuro, dove poter praticare allenamenti adeguati alle proprie esigenze con tre/quattro istruttori sempre a disposizione. Inoltre anche il preparatore motorio e quello dei portieri saranno sempre presenti sul campo all'orario d'allenamento. Ovviamente il tutto è poi correlato da spazzi di lavoro moderni, completamente in sintetico e pianificati in base alle esigenze di ogni gruppo. Tutto questo è un messaggio forte da parte della società alle famiglie, oltre che, ripeto, una conquista importante per tutto il movimento calcistico gialloverde. Inoltre sempre nel progetto è previsto anche una settimana di "camp - ritiro" con orario 8-17.00  la prima decade di settembre e due settimane, stessa modalita, a metà giugno, sempre per tutti. Anche questa iniziativa la ritengo un ottimo servizio formativo - sociale, che dà ai ragazzi la possibilità di passare giornate di apprendimento in compagnia di tanti amici. Da quest'anno tutte le famiglie dei nostri iscritti potranno usufruire di questi servizi grazie alla disponibilità e alla considerazione che la società ha nei confronti dei propri tesserati, e non per il semplice gusto di "fare più cassa" come erroneamente riportato da qualche benpensante un po' invidiosetto.. Ovviamente le qualifiche degli allenatori - istruttori sono all'altezza di un progetto così ambizioso, non potrebbe essere altrimenti, quindi mi limiterò a dire che mi sono dato da fare per trovare allenatori che abbiano la giusta esperienza in materia, le giuste competenze, oltre che la capacità e la sensibilità di capire chi realmente ti stà davanti. Cosa che a mio avviso fa veramente la differenza.."

Che genere di Scuola Calcio erediti? "Da una prima analisi fatta con la proprietà e i vertici dirigenziali, sembra essere una scuola calcio che si trascina dietro alcune difficoltà organizzative probabilmente risalenti alla passata gestione, questo però  è un problema  velocemente rimediabile. Cosa, secondo me, un po' più preoccupante, sono invece i numeri ancora troppo bassi dei ragazzi tesserati nella passata stagione. Se analiziamo meglio i dati reali infatti, non possiamo affatto essere soddisfatti; la cosa ci deve far riflettere perché indice a mio parere di una ancor bassa fiducia da parte delle famiglie del nostro popoloso comune. Diciamo pure che ci aspetta un lavoro di miglioramento generalizzato, sia sul piano della formazione del giovane calciatore, che sul piano assai più complesso, di conquista o riconquista  delle famiglie del nostro comune e magari del vicino comprensorio".

Questo lo staff:

2007 e 2008 - Paolo Spagli, Simone Marcucci, Margherita Cirri, Martelli Francesco, Edoardo Marmeggi
2009 e 2010 - Carolina Migliorini, Margherita Cirri, Paolo Spagli, Francesco Martelli, Edoardo Marmeggi
2011 e 2012 - Mario Magro, Lorenzo Lucarelli, Guido Brogelli, Simone Marcucci, Francesco Martelli
2013 - Lorenzo Mazzucchielli, Andrea Bartalini

Due ragazze nelle annate a 7, casuale? "No, affatto. Mi ripeto, è una questione di equilibrio e sensibilità. Carolina e Margherita saranno coadiuvate da Paolo Spagli. Tutti e tre hanno un trascorso  giocato piuttosto importante anche se in generazioni diverse e per quanto riguarda le ragazze non ancora concluso, questa è una componente importante ma certamente non prioritaria. A mio parere insieme possono sicuramente completarsi; questo va a tutto vantaggio di due annate che attraversano un momento della loro crescita particolarmente sensibile. Carolina ha già lavorato per qualche mese qui in passato e si è fatta velocemente apprezzare. Margherita invece ho avuto modo di vederla personalmente all'opera in alcuni Camp estivi e ne sono rimasto colpito".

Ormai sono circa diciotto anni che alleni, sempre nel settore giovanile, non ti è mai capitato di pensare ad una prima squadra? "Ah - sorride - più di una volta sinceramente. Purtroppo però la mia figura non ha mai avuto molta considerazione in quel tipo di ambiente. Ho sempre scelto di impostare il lavoro di campo con più principi e meno imposizioni cercando di portare uguaglianza all'interno del gruppo e libertà di espressione. Forse questo mio modo di fare, apprezzato dai vari responsabili di settore giovanile, è stato invece visto come un limite per quel tipo di categoria".

C'è qualcos'altro che ti senti di dire? Magari alle famiglie dei tuoi tesserati... "Dal 3 al 6 settembre tutte le mattine dalle 8.30 alle 11.30 a Baccaiano, facciamo provare gratuitamente tutti i ragazzi e le ragazze che vorranno valutare i nostri principi morali e di allenamento. Per chi ancora non avesse deciso vi chiedo, metteteci alla prova, sentitevi liberi di provare, son sicuro che comunque vada ne uscirete con un'idea diversa".

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 31/07/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



SAN DONATO, TASCIONI è il RESPONSABILE anche del SETTORE GIOVANILE

In base alla pubblicazione del provvedimento attuativo, nel contesto della pandemia da Covid 19 per la ripresa in sicurezza delle attività di base e degli allenamenti del calcio giovanile e dilettantistico, il San Donato Tavarnelle sta gettando le basi per la prossima stagione. Ecco il documento integrale ...leggi
08/06/2020

Lo SPORTING ARNO allestirà una SQUADRA nella categoria JUNIORES

Il Consiglio Direttivo dello Sportinig Arno riunitosi ieri ha approvato l'allestimento della nuova formazione Juniores. Dopo una annata terminata in anticipo a causa COVID lo Sporting ha deciso di intraprendere questa nuova avventura. Il gruppo Juniores sarà parte integrante della prima squadra e sarà gestito dal Responsabile Tecnico Marzio Niccolai, Mirco Niccolai...leggi
21/05/2020

"Assurdo pensare di finire la stagione: ma cosa decideranno?"

In questi giorni di quarantena abbiamo scambiato due parole con il responsabile tecnico della scuola calcio del Montespertoli Stefano Biotti. Per prima cosa Stefano, come andavano le cose prima dello stop imposto da questa emergenza? "L'annata stava procedendo secondo i programmi, eravamo molto contenti del nostro operato e credo lo fosse anche una buona parte dei nost...leggi
23/04/2020

"Ogni CAMPO CHIUSO sarà una SCONFITTA per il nostro CALCIO"

Riceviamo e pubblichiamo molto volentieri una lettera del presidente del Casellina Giovanni Bellosi. Lettera aperta: salviamo il calcio, quello vero Al solito l'attenzione sportiva del momento è tutta concentrata su come e quando ripartirà la serie A e le prestigiose competizioni europee. Penso che se pur con protocolli speciali, tra p...leggi
20/04/2020

"FERMARE tutta l'ATTIVITA' sportiva GIOVANILE"

Fermare tutta l'attività sportiva giovanile. E' questo il senso dell'appello del presidente del Centro Sportivo San MIchele Cattolica Virtus di Firenze Maurizio Cammilli.E' rivolto non solo al mondo calcistico, ma anche a altre federazioni sportive e a tutte le ASD fiorentine, toscane e italiane. Care Federazioni Sportive, cari amici e colleghi Presidenti, ch...leggi
09/03/2020

ALLIEVI ELITE, cambia l'ALLENATORE dello SCANDICCI

Lo Scandicci comunica che si è interrotto il rapporto di collaborazione con Andrea Bertini e lo staff degli Allievi Regionali. Il gruppo dei 2003 è affidato fino a fine stagione a Massimiliano Burchi, allenatore degli Juniores, in linea con il percorso di crescita dei ragazzi....leggi
04/03/2020

MANUEL PASQUAL entra nell'ORGANICO TECNICO della FLORIA 2000

La società Floria 2000 comunica con grande soddisfazione l'inizio di una nuova collaborazione con Manuel Pasqual. Manuel, che farà parte dello staff tecnico, è stato capitano della Fiorentina e ha disputato con la maglia viola 356 partite. "Siamo sicuri che Pasqual sarà per i nostri ragazzi un punto di riferimento importante - dicono nella so...leggi
27/02/2020

CALCIO FIORENTINO in LUTTO per la SCOMPARSA del sedicenne CALCIATORE

Un grave lutto ha sconvolto il calcio fiorentino: si è infatti spento all'età di soli sedici anni il giocatore del Firenze Sud Tommaso Martini. Questo il comunicato del club: Purtroppo dopo una lotta contro una malattia che lo aveva visto lottare con tutte le sue forze ci ha lasciato Tommaso "Tommy" Martini, un nostro ragazzo del 2004...leggi
25/02/2020

NOVITA': nasceranno DUE GIRONI REGIONALI per i GIOVANISSIMI B

Dopo le dichiarazioni a TOSCANAGOL del vice presidente della LND Toscana (LEGGI QUA) Bruno Perniconi, arrivano altre indiscrezioni sulle novità che potrebbero essere apportate nella prossima stagione nella categoria GIOVANISSIMI B dopo le polemiche c...leggi
18/02/2020

Il GIOCATORE è INNOCENTE e l'ARBITRO viene SBUGIARDATO dal GIUDICE

Ancora un caso curioso nel mondo del calcio giovanile toscano. Nell'epoca del VAR e di un calcio che cerca di raggiungere il più possibile una certa "trasparenza", fa da contrarlare quanto riportato nel Comunicato Ufficiale del Comitato Regionale della LND uscito giovedì 13 febbraio. Ci riferiamo al camponato Giovanissimi Elite regionali e il caso in questione fa rife...leggi
14/02/2020

Lo SPORTING ARNO cambia l'ALLENATORE dei GIOVANISSIMI ELITE

Lo Sporting Arno comunica di aver interrotto il rapporto di collaborazione con il Mister dei Giovanissimi Elite 2005 Claudio Latini Al suo posto è stato chiamato Leonardo Zecchi, allenatore di provata esperienza e valore che era fermo per motivi di lavoro. La società rosanera ringrazia a Claudio per l'impegno profuso ed un bentornato e buon lavoro a Leonardo Zecchi....leggi
14/02/2020

RAPPRESENTATIVA REGIONALE GIOVANISSIMI opposta al CAPEZZANO PIANORE

RAPPRESENTATIVA REGIONALE UNDER 15 GIOVANISSIMI La commissione tecnica ha reso noto i nominativi dei calciatori convocati per martedì 18 febbraio 2020 alle ore 14,00 presso il C.F.T. "Stadio Bozzi" Via S. Borgonovo – Due Strade (FI), per disputare una gara amichevole (inizio ore 15) con gli Under 15 Regionali della Società C.G.C. Capezzano Pianore in...leggi
13/02/2020

Test contro la FLORIA 2000 per la RAPPRESENTATIVA REGIONALE ALLIEVI

RAPPRESENTATIVA REGIONALE UNDER 17 ALLIEVI La commissione tecnica ha reso noto i nominativi dei calciatori convocati per mercoledì 19 febbraio 2020 ore 14.00 presso lo stadio G. Bozzi via S. Borgonovo, Firenze, per disputare una gara amichevole contro gli Under 17 della società Floria 2000 per formare la Rappresentativa che parteciperà al Torneo del...leggi
13/02/2020

Salvatore POLVERINO torna in PISTA ed approda allo SCANDICCI

Cambia la guida tecnica dei Giovanissimi Regionali dello Scandicci, attuale nona forza del Girone Elite con venticinque punti conquistati in ventuno partite, sei in più del Navacchio Zambra terz'ultimo. A prendere il posto di Luigi D'Andretta, che saluta dopo il k.o. esterno contro la Lastrigiana, è un volto molto conosciuto nel calcio giovanile toscano: s...leggi
12/02/2020

SCANDICCI, INAUGURATA la Scuola Calcio Elite "Alberto DI CHIARA"

Una bellissima festa e tanto entusiasmo per l'inaugurazione della Scuola Calcio Élite 'Alberto Di Chiara Academy' a Scandicci. Taglio del nastro con Alberto Di Chiara, il presidente dello Scandicci Fabio Rorandelli, il sindaco di Scandicci Sandro Fallani, il club manager della Fiorentina Giancarlo Antognoni e il tecn...leggi
12/02/2020


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08122 secondi