Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Firenze


CLAMOROSO: Nicola POZZI ed il SAN DONATO TAVARNELLE "SEPARATI in CASA"

Frattura che sembra insanabile tra l'ex attaccante di Empoli e Sampdoria e l'allenatore Massimo Fusci

Il feeling non è mai sbocciato e pian pianino la rottura si è acuita, tanto che, da alcune settimane, operano da separarti in casa. Massimo Fusci e Nicola Pozzi procedono in casa del San Donato in Poggio su due binari destinati a non incontrarsi più. Il tecnico con i suoi dirigenti, è stato chiaro. Il giocatore non rientra nei suoi programmi e a questo punto la squadra ne può fare tranquillamente a meno. L’attaccante, forte del rapporto che lo lega ad alcuni dirigenti che nel consiglio contano parecchio, eccome se contano, si allena da buon professionista, ma la domenica non viene convocato e la passa a casa in compagnia della moglie e delle due figlie. Negli ultimi giorni la rottura si è ancora più acuita, tanto che, l’attaccante, non si è allenato più con il gruppo della prima squadra, ma in un altro contesto tecnico. Il giocatore, ufficialmente non è fuori rosa anche perché, al momento, la società non ha fornito notizie in merito, ma una serie di comportamenti fanno presagire che lo sia di fatto. La vicenda sorprende, sia per la personalità di un giocatore che vanta pur sempre più di duecento presenze tra A e B e anche per il fatto che si è sviluppata in un contesto di serie D, senza poi trascurare il peso economico che, un simile tesserato, esercita sulle casse societarie.

Fusci è stato chiaro, ribadendo ai suoi dirigenti che Pozzi non interessa, forte anche di un ipotetico dissidio che ci sarebbe stato con l’attaccante nelle passate settimane e che avrebbe fatto deflagrare definitivamente la vicenda. "O io o lui", avrebbe tuonato Fusci nel chiuso degli spogliatoi, per chiarire ancora di più la sua posizione. A questo punto, lo scenario ipotizzabile, sempre che non intervenga con un’azione congiunta la parte di dirigenza che spinge per l’impiego di Pozzi, l’attaccante continuerà a vivere da solitario lo spogliatoio, per poi essere svincolato con il mercato di dicembre e trovarsi una nuova sistemazione. Questo presuppone la logica in una vicenda che, di logico, al momento ha ben poco.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Gianni Di Ferdinando il 28/09/2018
 

Altri articoli dalla provincia...





"RIFLETTERE già sul DOPO COVID e RIPARTIRE con un CALCIO diverso"

Finirà questo maledetto Covid. Sarà tra poco, sarà tra tanto, ma finirà. Tutto forse non sarà come prima. in ogni caso giusto iniziare già a pensarci, a far sì che questi mesi di sofferenza e di dolore non siano trascorsi invani. Lecito sperare che qualcosa cambi in meglio nella nostra società, che tanti mesi di negatività p...leggi
19/11/2020

La POLISPORTIVA MEMBRINO piange la SCOMPARSA di uno STORICO DIRIGENTE

Storie di calcio, storie di vita, gioie e dolori che si alternano nella vita quotidiana e delle società calcistiche, splendido esempio di aggregazione e socialità. Storie anche di personaggi che ci lasciano dopo averle "vissute" e valorizzate con il proprio impegno e partecipazione, all'insegna del p...leggi
19/11/2020


"Ora andrebbe TUTELATO anche il LAVORO di noi ALLENATORI"

E gli ALLENATORI? In questo momento di stop assoluto al calcio dilettantistico e giovanile anche questa "categoria" si è gioco forza fermata. Una componente importante quella dei tecnici, coloro cioè che devono dare le nozioni e far crescere sotto ogni aspetto il giovane calciatore. Un ruolo difficile, spesso controverso, ma dove ci sono figure preparate e ris...leggi
17/11/2020

Ancora RINVIATA la gara tra AQUILA MONTEVARCHI e SAN DONATO

Il San Donato Tavarnelle comunica che, a seguito di comunicazione ufficiale ricevuta dalla LND, la partita in programma mercoledì prossimo, 18 novembre alle 14,30, allo stadio "Brilli Peri" contro l’Aquila Montevarchi, è stata rinviata a data da destinarsi a causa del covid...leggi
16/11/2020

"Aiutare le SOCIETA' in DIFFICOLTA' e poi ripartire TUTTI insieme"

Da dieci anni è alla guida del movimento calcistico fiorentino, quello più importante e popoloso della Toscana. Il professor Roberto Bellocci, classe 1958, da Malmantile, località del Comune di Lastra a Signa, è uno dei riferimenti per tutti. Insegna ormai da tanti anni al Liceo "Datini" a Prato e nel pomeriggio "veste" con professionalità e serietà i p...leggi
16/11/2020

Il viaggio all'INFERNO, ANDATA e RITORNO, per ELIA GUIDOTTI

Un banale infortunio extra-calcistico, l'ospedale, le cure intense, poi il ritorno ad una vita normale. In un mese è mezzo la vita di Elia Guidotti, uno dei calciatori toscani più conosciuti e più bravi a livello dilettantistico, ha subito uno scossone non da poco. Il "Gufo" (così lo chiamano a Borgo San Lorenzo, il suo paese nel Mugello, soprannome ereditato dal pad...leggi
12/11/2020

"Ma siamo su SCHERZI A PARTE o a OGGI LE COMICHE"

La situazione pare essersi "sbloccata", ma è chiaro per chi "vive" una società di calcio non sono giorni facili. Sulla pagina facebook della Sestese ecco il racconto o meglio lo sfogo del presidente Matteo Melani che ripercorre le tante problematiche vissute in questo periofo. ...leggi
29/10/2020


VIDEO: "La situazione stava diventando caotica, meglio fermare tutto"

"Si stava creando una situazione caotica perchè molti dei campionati dilettantistici una squadra arrivava e una per paura non aveva tutti e undici i giocatori. In Federazione si era creata una situazione imbarazzante: cosa dovevano fare? Sanzionare la squadra che non veniva? Così abbiamo deciso di far uscire l'ordinanza, vista soprattutto la situazione con 1526 contagi di ...leggi
24/10/2020


"Il DPCM infligge un COLPO PESANTISSIMO all'ECONOMIA delle società"

Ancora un intervento a commento dell'ultimo DPCM che ha bloccato l'attività dei campionati provinciali, facendo però proseguire quelli regionali. A parlare è il Presidente della Rondinella Marzocco Lorenzo Bosi, che invia una lettera TOSCANAGOL per esprimere il proprio pensiero. Avremmo preferito di gran lunga il blocco delle attività per qualche...leggi
22/10/2020

SERIE D GIR. E, RINVIATA una GARA in programma domenica 25 ottobre

Il Dipartimento Interregionale ha comunicato che, su richiesta inoltrata dallo Scandicci, preso atto della documentazione allegata, proveniente da strutture pubbliche e, segnatamente dall'AR Medicina, tenuto conto, altresì, del Protocollo predisposto dalla ASL competente per territorio e, comunque, dei provvedimenti e delle indicazioni provenienti dalle Autorità Sanitarie, per cau...leggi
21/10/2020


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,06842 secondi