Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Lucca


"Maxi PUNTEGGI? Oltre i quattro gol, entra un giocatore per chi PERDE"

Ad intervenire è adesso Massimiliano Paluzzi, preparatore dei portieri della Scuola Calcio della Folgore Segromigno

Massimiliano Paluzzi, preparatore dei portieri della Scuola Calcio della Folgore Segromigno, nonché apprezzato collega giornalista, interviene e dice la propria sulla discussione che sta tenendo banco in questi giorni, ovvero i risultati con ampio margine di scarto.

Per chi, come me, allena portieri anche di giovanissima età, non è certo piacevole leggere che ci sono partite di bambini che finiscono con scarti in doppia cifra. Anche se, sono convinto, la grande umanità e professionalità di chi svolge come me questo piacevole compito serve a mitigare la frustrazione di chi subisce decine e decine di reti, il problema resta.

Visto che il tema è stato sollevato, voglio offrire il mio modesto contributo alla discussione introducendo una possibilità regolamentare, applicabile almeno dove a dirigere sono tecnici e dirigenti e non arbitri federali.

Basterebbe, a mio avviso, inserire in campo un elemento in più nella squadra che perde con almeno quattro goals di scarto, due con otto e via dicendo… Alleggerirebbe la pressione, creerebbe più competizione e potrebbe divertire tutti.

Ai fini del risultato non cambierebbe nulla, anche perché se chi perde dovesse segnare dovrebbe essere ripristinato il numero normale dei giocatori in campo.

Una provocazione, forse, ma che farebbe partire proprio da Lucca una risposta seria a una piaga che può nuocere alla crescita sportiva di molti giovani giocatori e, per quel che mi riguarda, potrebbe evitare qualche umiliazione in meno a giovani portieri che devono o dovrebbero pensare solo a divertirsi.

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 16/10/2019
 

Altri articoli dalla provincia...




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,05032 secondi