Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

ECCELLENZA, si torna alla formula con i PLAYOFFS fino alla quinta

Successo per la riunione organizzata dal Comitato Regionale Toscana, le società e la classe arbitrale

Società al completo  (29 su 32) e aula magna di Coverciano gremita alla riunione organizzata dal Comitato Regionale Toscana della Lega Nazionale Dilettanti tra le società di Eccellenza e il Comitato Regionale Arbitri (C.R.A.).
 
Dopo il breve saluto del presidente Crt Paolo Mangini – che ha annunciato che il premio di valorizzazione Giovani sarà dato anche alle seconde e terze classificate oltre alla prima di ogni girone (Eccellenza e Promozione)  – ha preso la parola il presidente Cra, Vittorio Bini. Dopo aver fatto il punto sulla precedente stagione e sugli episodi di violenza ai danni degli arbitri, Bini ha chiesto di nuovo l’aiuto di capitani e allenatori e ha quindi affrontato le diverse problematiche dell’attività arbitrale. E si è quindi confrontato su alcune considerazioni espresse da alcuni dirigenti presenti su episodi accaduti in campo.
 
Poi sono state esposte da Bini, con una sintetica carrellata, le novità regolamentari sulle procedure di sostituzione (regola 3), provvedimenti nei confronti di dirigenti (regola 5), calciatori infortunati (regola 5), calcio di inizio (regola 8), rimessa (regola 8), fallo di mano (regola 12), provvedimenti disciplinari (regola 12), calci di punizione indiretti, barriere (regola 13), calci di rigore (regola 14)l calcio di rinvio (regola 16). Sul sito AIA queste novità sono già state pubblicate.
Le società hanno espresso soddisfazione e gradimento per questo tipo di incontri  tesi a creare  un clima migliore durante le gare in campo e che permette di conoscere i problemi di entrambe le categorie.
 
Il presidente Mangini, vista la eventualità  di un girone a 17 (c'è in ballo il ricorso del Viareggio 2014) e le problematiche derivanti dal posticipo a fine aprile del Torneo delle Regioni, ha condiviso con le società presenti di sospendere, per la correntemente stagione sportiva, i play off a 7 ritornando a quelli fino alla quinta classificata. La proposta è stata votata alla unanimità.
 
Erano presenti, insieme al vicepresidente vicario Perniconi, ai consiglieri regionali Brogi, Merlini, Fusai i dirigenti e gli allenatori di Foiano, Lastrigiana, Castelnuovo, Massese, Porta Romana, Badesse, Cuioipelli, Valdarno, Fucecchio, Fratres Perignano, Tau Calcio, Cascina, Valdinievole, Sinalunghese, Terranuova Traiana, ProLivorno Sorgenti, Castelfiorentino, Antella, Rignanese, Colligiana, San Miniato Basso, Pontremolese, Signa, Zenith Audax, Sangimignano sport, Fortis Juventus, San Marco Avenza. Baldaccio Bruni, Camaiore Calcio.



Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 21/08/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,10845 secondi