Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Lucca


L'esterno gambiano GAYE saluta il VIAREGGIO e torna alla JUVE STABIA

Classe 1998, ha segnato due gol con la maglia bianconera

Omar Gaye torna alla Juve Stabia. Il difensore gambiano, classe 1998, ha disputato 18 gare con il Viareggio realizzando anche 2 reti nel Girone E di Serie D,  torna così a vestire la maglia delle Vespe, attualmente capoliste nel Girone C di Serie C.

Questo il comunicato della società bianconera:

La SSD Viareggio 2014 comunica che il calciatore Omar Gaye è stato ceduto alla Juve Stabia, squadra militante in Lega Pro. Con questa scelta, la società augura a Omar di calcare palcoscenici più importanti e gli fa un grosso in bocca al lupo per il proseguo della sua avventura calcistica

Da parte su Gaye ha salutato la tifosera viareggina con un post su facebook. "Come già saprete da oggi non sarò piu un giocatore del viareggio. Premetto che mai avrei pensato di andare via da qua ma la proposta del salto di categoria che mi ha offerto la Juve Stabia essendo molto giovane non potevo rifiutarla. Alcuni treni passano una volta sola ed io ho scelto di prenderlo andando magari contro le vostre aspettative e anche contro le mie di inizio anno di finire la stagione qua.
Ho dato sempre tutto in campo, mettendoci cuore e anima per me ma anche per voi.. Colgo l'occasione per ringraziare i tifosi e la società per la fiducia e l'affetto che mi avete dato in questi mesi con la speranza che un giorno le nostre strade si possano rincrociare magari in palcoscenici dove il viareggio merita di stare.
Grazie ancora di tutto e sempre forza zebre".

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 31/01/2019
 

Altri articoli dalla provincia...




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,44134 secondi