Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Arezzo


LA CASTIGLIONESE si rinforza con ANDREA CASTRO e FEDERICO ACHILLI

Entrambi arrivano dal Lazio: il primo è un attaccante, il secondo un centrocampista di regia

La Castiglionese vuole mantenere la più alta categoria regionale a tutti i costi ed in questa sessione di mercato è partita subito in quarta per sistemare le cose. Dopo il gradito ritorno di mister Gennaioli, un autentico condottiero, la società è passata al rettangolo verde dove ha fatto capire le proprie intenzioni. Arrivano in gialloviola due giocatori di rango e dal pedigree importante. Stiamo parlando di Andrea Castro e Federico Achilli.

Castro, classe '96, ha una formazione giovanile di lusso visto che ha vestito le casacche della Primavera del Livorno e del Carpi senza dimenticare Mantova. Tra i grandi la nuova punta centrale della Castiglionese ha messo insieme un bagaglio ampio di esperienza nonostante i suoi 22 anni: Uniopomezia, Anzio (Serie D), Albalonga (Serie D), Nuova Tor Tresta, Cynthia e in questo avvio di stagione la Rodolfo Morandi in Promozione. Un attaccante completo che nel Lazio ha saputo ritagliarsi palcoscenici importanti.

Arriva dalla capitale per portare geometrie e fosforo in mezzo al campo anche il giovane Federico Achilli. Nato nel 1998, Federico, cresciuto nell'Ostiamare, ha giocato prima nel Cerveteri in Promozione poi è tornato all'Ostiamare in D ed infine ha militato nel Real Tor Sapienza (Eccellenza). Un giocatore che con la sua tecnica può essere la miccia per accendere i nostri attaccanti.

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 07/12/2018
 

Altri articoli dalla provincia...




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,04766 secondi