Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

"ONORE e ORGOGLIO per essere qui, PROVEREMO fino in FONDO a VINCERE"

Eccellenza Girone B, parla il Direttore Generale della Fortis Juventus Andrea Agatensi

Un club che ha grande voglia di continuare a crescere ed emergere: è la Fortis Juventus del Direttore Generale Andrea Agatensi, attuale terza forza del Girone B di Eccellenza.

L'ex Dirigente di Olimpia Firenze e Pontassieve parla dell'andamento della squadra? "Siamo contenti del percorso che stiamo portando avanti, abbiamo avuto un cambio di allenatore repentino a fine agosto, ma il lavoro di mister Matteo Innocenti e del suo staff è significativo. La squadra infatti sta crescendo, ha acquisito costanza di rendimento, vantiamo la miglior difesa ed uno degli attacchi più prolifici, e vogliamo disputare un campionato di vertice, provando a giocarci le nostre carte fino in fondo".

Che campionato si aspetta? "I numeri ad oggi dicono che il Figline è davanti, e non a caso visto che ha giocatori di valore, ma penso che nessuno in questo girone possa andare in fuga perché a mio avviso nessuna squadra ha la struttura e la compattenza per un torneo in solitario. Alla fine chi riuscirà ad essere più equilibrato la spunterà".

La lotta è ristretta a voi, Figline e Rondinella Marzocco? "Penso che queste tre siano le squadre più attrezzate, ma anche Colligiana e Castiglionese sono formazioni di un certo livello. Non dimentichiamoci poi di Baldaccio Bruni e Sinalunghese, che hanno dei valori importanti e competeranno almeno per un posto nei playoff. Sarà importante avere equilibrio in campo e fuori, dovremo essere bravi a gestire i momenti negativi e a non esaltarsi in quelli positivi".

Nel prossimo turno ospiterete un Firenze Ovest che deve provare a tirarsi fuori dalla zona retrocessione. "Sono reduci dal cambio di allenatore, e questo dà sempre stimoli importanti. La squadra è storicamente ostica da affrontare, per vincere ci vorrà la miglior Fortis Juventus, sarà un test molto importante. Abbiamo già affrontato l'Ovest in Coppa Italia, vincendo con fatica, e sono del parere che la squadra abbia dei valori, con giocatori come Carnevale, Tartaglioni, Pecchioli o Berti che non sfigurerebbero da nessun'altra parte. La classifica dei nostri prossimi avversari forse è immeritevole e credo che abbiano le carte in regola per risalire la china, ma noi domenica faremo di tutto per ottenere i tre punti e provare ad accorciare le distanze dalla vetta".

Per quanto riguarda il Girone A, invece, chi vede favorito? "Anche qui c'è grande equilibrio, con una Cuoiopelli che ha fatto registrare un ottimo avvio. Il San Miniato Basso sta un po' deludendo, ma ha ancora tempo per rientrare nelle posizioni nobili della classifica. A mio avviso, però, penso che questo possa essere l'anno buono per la promozione in Serie D del Fratres Perignano".

Come giudica sin qui la sua esperienza in biancoverde, iniziata ormai due anni fa? "Tra me e Borgo San Lorenzo è stato subito amore a prima vista. Questa è una piazza nella quale si può fare calcio in maniera importante, ed io ho un rapporto schietto e leale con il Presidente Borselli, con il quale ci confrontiamo quasi quotidianamente, ovviamente sempre nel rispetto dei ruoli. Inoltre abbiamo un grandissimo tifo, con i ragazzi della gioventù biancoverde che non ci fanno mai mancare il loro supporto, sia in casa che in trasferta. Lavorare in una piazza del genere è un onore ed un grande orgoglio per me".

Dopo tanta attesa è finalmente pronto il sussidiario "Donatini". "I due mesi di ritardo ci hanno causato non pochi problemi a livello organizzativo, ma adesso è pronto e ci godiamo questa bella struttura che sarà sicuramente una grande risorsa per noi ed un altro dei tanti presupposti per lavorare al meglio e continuare a crescere".

Print Friendly and PDF
  Scritto da Massimo Benedetti il 04/11/2022
Tempo esecuzione pagina: 0,06772 secondi