Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pistoia


"Un PRE-SEASON a settembre per formare i gironi dei GIOVANISSIMI B"

E' la proposta di Vittorio Leporatti, allenatore dell'Olimpia Quarrata 2006

Vittorio Leporatti è l'allenatore della squadra 2006 dell'Olimpia Quarrata, nonchè responsabile tecnico del club della provincia di Pistoia. Anche lui vuole intervenire sulle problematiche esistenti, non da ora, nella categoria Giovanissimi B: rosa "extra-large" e risultati che spesso evidenziano divari troppi netti.

"Credo che il problema della disparità di valori in certi campionati sia veramente urgente da affrontare. Purtroppo le partite che portano a risultati cosi eclatanti non fanno bene a nessuno, sono deprimenti per chi perde e non sono allenanti per chi vince. Diciamo che, con le variazioni apportate, facendo una seconda fase dei campionati, unendo le migliori squadre di un paio di province, il problema è attenuato".

Resta "vivo" invece quello della prima parte di stagione. "Si potrebbe pensare a un pre-season (settembre) con gironi a 4/5 squadre per stabilire le fasce e formare gironi il piu competitivi ed equilibrati possibile: ad esempio le prime due vanno nel girone A e le altre nel B e via discorrendo. Il tutto, ovviamente, stabilendo alcune teste di serie, visto che al 70% le societa che hanno squadre di livello alto, sono sempre le stesse. Nella mia provincia di solito, ci sono le stesse 4/5 societa che mantengono tutte le categorie a un buon livello, e dunque potrebbero essere usate come teste di serie. Oppure le teste di serie potrebbero essere le quattro finaliste del torneo sperimentale 9vs9 esordienti della primavera precedente al campionato Giovanissimi B".

Leporatti aggiunge poi che "se necessario potremmo accorpare province limitrofe, per trovare il numero di squadre idoneo a fare due gironi da 14/16 squadre (es. Pistoia-Prato, Massa-Lucca,ecc...). Daremmo così l'opportunita a tutte le squadre di confrontarsi con realtà al proprio livello o comunque di poco superiori".

Infine, un inciso, sulla Scuola Calcio. "Trovo corretto l'intervento di Ezio Ferraro (LEGGI QUA). Accordarsi preventivamente tra societa riduce i problemi e rende piu formative e interessanti le partite".

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 17/10/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



"Per la SCUOLA CALCIO contatto le società per disputare gare OMOGENEE"

Stavolta è Ezio Ferraro ad intervenire sulle gare che terminano con pesanti passivi. Il Responsabile della Scuola Calcio del Margine Coperta porta la sua esperienza nella Scuola Calcio per cercare di livellare le partite e renderle più omogenee. "Volevo dire due cose in merito alla discussione sulle partite che finiscono con uno scarto larghissimo di reti. Per...leggi
15/10/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,06776 secondi