Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Massa Carrara


"Bisogna CRESCERE tutti insieme, i più GRANDI siano da ESEMPIO"

Interessante intervento di uno dei Responsabili del Settore Giovanile del Filvilla Davide Liccia

Interessante intervento di Davide Liccia, uno dei Responsabili del Settore Giovanile del Filvilla. Dopo i gravi fatti che hanno coinvolto la prima squadra della sua società nel match contro la Fortis Camaiore (LEGGI QUA), sospeso per rissa, Liccia chiede a tutti di "fare un passo indietro" per trovare una strada in cui ognuno rispetti la propria posizione in modo tale da ridurre al minimo se non azzerare situazioni del genere.

È stata una settimana particolare e, mi permetto di dire, triste per il Filvilla a seguito degli episodi avvenuti al termine della partita del campionato di Seconda Categoria di domenica scorsa e dei quali le cronache dei quotidiani locali hanno dato ampio spazio. Tanto per sgombrare subito il campo da equivoci è chiaro che certi episodi vadano stigmatizzati e, al di là di ogni qualsivoglia motivazione addotta, non possono essere giustificati. E questa è la posizione del Filvilla. Sulla carta stampata e sui media sono arrivate le dovute scuse da parte dei protagonisti dell'episodio e di questo se ne prende atto. Siamo in presenza di persone adulte che sono consapevoli che certi comportamenti portano, oltre che a un danno di immagine, proprio e della società, anche a sanzioni in campo disciplinare tanto è che le squalifiche sono prontamente arrivate. E ci sta che possa essere anche stato coinvolto qualcuno che magari in campo cercava di riportare la calma, ma nella confusione e concitazione del momento può starci anche uno scambio di persona o una interpretazione dei fatti parzialmente distorta da parte del d.g.

Ma tutto ciò impone anche qualche riflessione che mi appresto a fare.

Sono nove anni che, insieme ad un gruppo di amici, mi occupo della scuola calcio del Filvilla. Chi si occupa di calcio giovanile (ma allo stesso modo di qualsiasi altra disciplina sportiva) in qualità di dirigente sa bene i sacrifici che si fanno per portare avanti un progetto che consenta ai nostri figli di praticare uno sport. Sa bene quanto sia difficile accontentare tutti e per tutti intendo soprattutto genitori, zii e nonni che, giustamente, pretendono attenzioni per i loro bimbi e a volte forse esagerano chiedendo proprio ai bimbi prestazioni che magari vanno oltre le loro possibilità, dimenticandosi che fare uno sport, fino a quando siamo fuori dalla competizione agonistica, dovrebbe volere dire solo divertirsi e contestualmente apprendere, cercare di migliorarsi, fare parte di un gruppo. Concetti che a volte ci si dimentica perché pensiamo di avere in casa i nuovi Ronaldo o perché ci riteniamo i nuovi profeti del calcio. E in questo modo andiamo anche a sminuire tutto il lavoro di tantissimi istruttori che mettono il loro tempo a disposizione dei nostri figli; ma insieme al loro tempo ci mettono anche la loro esperienza e competenze che magari derivano prima da anni di campo e poi anche da ore di corsi di aggiornamento.

Comunque, per tornare al punto dei comportamenti in campo credo che occorra tenere ben presente ed accettare il ruolo di ogni componente che la domenica scende in campo: giocatori, allenatori e dirigenti, pubblico e arbitro.

Mio figlio ha quindici anni e da nove gioca a calcio; con il suo gruppo di compagni si sta facendo la sua "gavetta". È partito dalla categoria dei Piccoli Amici del Filvilla ed oggi milita negli Allievi della Pontremolese. In veste di dirigente accompagnatore della squadra, specie da quando partecipano ad incontri di tipo agonistico, ho sempre detto ai ragazzi che il rispetto verso gli avversari e verso l'arbitro sono i fondamenti del gioco. Così come un attaccante sbaglia un gol o un portiere lo prende facendo una papera, allo stesso modo un arbitro, specie quando è un ragazzo che magari ha solo un paio d'anni in più di loro, può sbagliare a giudicare. Sono tutti li per imparare e, di conseguenza, per crescere e migliorarsi.

È difficile fare passare questo concetto perché poi magari dai genitori sugli spalti arrivano esempi e parole a volte poco consoni; perché magari i ragazzi chiamati a dirigere gli incontri non sono sufficientemente tutelati e non vengono aiutati specie da allenatori e dirigenti accompagnatori che, purtroppo, a volte, perdono il senso della misura nel valutare gli episodi di una partita.

Bisogna crescere tutti quanti insieme; capire che nello sport il più grande è un esempio e punto di arrivo per il più piccolo e quindi deve lui per primo avere il giusto atteggiamento.

Nonostante tutto io ci credo e continuerò a crederci nella speranza che il lavoro che io, come tantissimi altri amici stiamo facendo e la passione che ci lega al pallone non venga meno, ma per farlo c'è bisogno di fare passare una immagine pulita ed educativa del fare sport, a qualsiasi livello esso sia.

Proviamoci.

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 25/02/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



RAPPRESENTATIVE PROVINCIALI MASSA-CARRARA in campo lunedì 2 dicembre

RAPPRESENTATIVA PROVINCIALE ALLIEVI "B" UNDER 16 - 2004 La Commissione tecnica ha reso noti i nominativi dei calciatori convocati per lunedì 2 dicembre 2019 ore 14.45 (inizio allenamento ore 15.00) presso: Centro Sportivo “Paolo Deste” piazza A. Baracchini, 1 - Avenza (MS) per partecipare ad un allenamento, al fine di formare la rappresentativa ...leggi
29/11/2019

INTER e ITALIA U17 scoprono il nuovo BOMBER: è il TOSCANO Luca MAGAZZU

Tempi d’oro per le nazionali giovanili azzurre. Mentre l’Under 18 fa faville al Mondiale in Brasile, l’Under 17 si è presa di slancio il biglietto per la fase élite di qualificazione all’Europeo di categoria, che si svolgerà in Estonia a partire dal 21 maggio 2020. La nazionale allenata dal c.t. Daniele Zoratto ha completato un filotto di vittorie, i...leggi
04/11/2019

I ragazzi dell'ATLETICO CARRARA hanno SFILATO prima di TORINO-CAGLIARI

Una giornata da ricordare a lungo quella che domenica pomeriggio i ragazzi dell'Atletico Carrara hanno passato allo Stadio Olimpico-Grande Torino, la casa granata. In seguito all'affiliazione triennale stipulata a luglio con la Torino Academy i piccoli giocatori nerazzurri, assieme a tutte le altre società Academy granata d'Italia e del Mondo, hanno sfilato in campo nel prepartita della ...leggi
29/10/2019

La neonata ATLETICO RIVIERA MASSA diventa EMPOLI ACADEMY

L'Empoli FC continua a fare scuola. Dopo il Ricortola, al suo secondo anno di affiliazione con il club azzurro, un'altra società massese, l'Atletico Riviera Massa, ha scelto di diventare un'Empoli Academy puntando per l'abbinamento con una realtà consolidata che da anni rappresenta un modello nella gestione del settore giovanile. In questi giorni si è svolta al centro sport...leggi
27/09/2019

UNDER 19 PROVINCIALI, la PONTREMOLESE vuole un ruolo di primo piano

Sabato prossimo ai nastri di partenza anche il torneo Under 19 Juniores che vedrà impegnata un'ambiziosa Pontremolese. Dopo il quarto posto della scorsa stagione, al termine di un campionato un pochino "sacrificato" all'altare dei bisogni della Prima squadra e del suo trionfale cammino, la squadra azzurra parte per fare decisamente meglio. Al timone di comando un "totem...leggi
24/09/2019


NICOLA CONTIPELLI e l'incredibile STORIA dell'AULLESE

Un'incredibile storia che raccontiamo e che testimonia che in Italia può davvero succedere di tutto. Può una società dallla lunga storia essere estromessa dal proprio campo e trovarsi in mezzo ad una strada? Può, ed è quello che è successo a fine luglio ad Aulla, in Lunigiana, in provincia di Massa Carrara. E' il direttore sportivo del club Nico...leggi
06/09/2019

DERBY sospeso, giocatore in OSPEDALE dopo uno scontro di gioco

Dopo la terza giornata del turno di qualificazione non sono ancora state definite le quattro semifinaliste del 1° Memorial “GianCarlo Ceccarelli” “Geppo” riservato alla categoria Juniores, in svolgimento presso l’impianto sportivo “Duilio Boni” di Fossone. Nel Girone A l’atteso derby carrarino è stato sospeso al 4’ della s...leggi
28/08/2019

Ecco il nuovo STAFF TECNICO dell'ACADEMY TURANO MONTIGNOSO

Oramai è tutto pronto per la nuova stagione dell’ Asd Academy Turano Montignoso, con grandi progetti ed obiettivi sempre più importanti ed ambiziosi. Una novità delle ultime settimane è sicuramente la partnership nata con l’Aullese Calcio che, privata del campo da gioco ad Aulla, ha sottoscritto un accordo con l’Academy affinché le su...leggi
27/08/2019

La PONTREMOLESE ufficializza lo STAFF del SETTORE GIOVANILE

La Gsd Pontremolese rende nota la composizione degli staff tecnici per le categorie Junories, Allievi 2003 e Giovanissimi 2005. JUNIORES ALLENATORE: Riccardo CapiferriVICE: Guido CocchiPREPARATORE ATLETICO: Fabrizio ChiolerioPREPARATORE PORTIERI: Giampiero Steffanini ...leggi
20/08/2019

Grande INNESTO per il SETTORE GIOVANILE del SAN VITALE CANDIA

Una vera “bomba estiva” quella che il presidente del San Vitale Candia Danilo Lorieri ha messo a segno, aggiunge una pedina importante al suo scacchiere. Dopo un lungo corteggiamento anche il settore giovanile del club bianco blu ha il suo “top player”. La guida del settore giovanile è stata consegnata a Riccardo Santucci, ragazzo giovane ma con una ampia esperien...leggi
16/08/2019

"Prima settimana SODDISFACENTE, i ragazzi hanno grande VOGLIA"

L'allenatore della Juniores della Massese Giorgio Figaia, che prenderà parte al Girone B Regionale, traccia un bilancio dei primi giorni di lavoro con la squadra. Dopo la sosta per Ferragosto, la compagine bianconera tornerà ad allenarsi sabato 17 agosto. "Questi primi giorni vanno bene - dichiara il mister - i ragazzi si stanno impegnando, ha...leggi
14/08/2019

NASCE una nuova società: è l'Asd ATLETICO RIVIERA MASSA

Si chiama Atletico Riviera Massa ed è la nuova proposta del calcio giovanile sul nostro litorale. Un sodalizio fresco di nascita e che ha intenzione di proporsi come realtà dinamica ed al passo coi tempi, in grado di venire ancor incontro all'esigenze dei giovani atleti. Lo farà con un padrino d'eccezione come Roberto Mussi, indimenticato ex giocatore di serie A e della Naz...leggi
12/08/2019

La SAN MARCO AVENZA ufficializza gli ALLENATORI per il 2019/2020

La San Marco Avenza ha reso noti i quadri tecnici ed organizzativi riguardanti le selezioni giovanili per la prossima stagione 2019/2020.Questi gli allenatori, istruttori e collaboratori tecnici rossoblu:Allievi A 2003: All. Ivano Gigli. Coll. Tommaso MichelucciAllievi B 2004: All. Paolo Braida. Coll. Edoardo Silicani...leggi
01/08/2019

VIDEO, MARANGON presenta il "PROGETTO GIOVANI BIANCONERI"

Dalla rinnovata pagina facebook della Massese riprendiamo il VIDEO con la presentazione di Fabio Marangon che è il nuovo responsabile della Scuola Calcio. Marangon è reduce dall'ottima esperienza trascorsa nelle ultime stagioni al Turano dove ha portato avanti un interessante lavoro nella categorie dei più piccoli. "Siamo operativi qua in sede - dic...leggi
01/08/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07271 secondi