Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pisa


"Non è GIUSTO che a seconda della categoria sia proibito farsi MALE"

Altro caso di mancanza di ambulanza o presidio medico sui campi dilettantistici

Uno scontro di gioco in pieno recupero della partita tra Forcoli Valdera e San Donato Acli (Promozione Girone C) ha fatto temere il peggio per i due calciatori coinvolti. "Sono rimasti a terra con significative ferite alla testa - dice il dirigente del Forcoli Pietro Mattonai -  ma l'aspetto più preoccupante è stato quello che non era presente al "Brunner" di Forcoli nessun presidio, ambulanza e/o medico in grado di intervenire. I massaggiatori hanno fatto del loro meglio ma le due ambulanze chiamate, Misericordia di Peccioli e quella di Selvatelle, hanno impiegato circa mezz'ora prima di arrivare al campo di gioco".

Si ripropone lo stesso scenario di una settimana fa, al termine della partita Maliseti-Sestese, sempre in Promozione ma nel girone A, quando anche in quella occasione non fu presente una ambulanza. "In Promozione non è obbligatoria la sua presenza - aggiunge Mattonai - ma è solo raccomandata. A seconda della categoria è proibito farsi male perché a bordo campo non è previsto alcun presidio sanitario! Gli incidenti accadono ma niente cambia nella gestione del calcio".

Sull'argomento abbiamo voluto sentire il presidente regionale della LND Toscana Paolo Mangini. "Le regola è chiara: nessun obbligo di medico e ambulanza dalla Promozione in giù. E' chiaro che sarebbe preferibile averli, ma è impossibile coprire tutte le partite. Vorrei però fare un distinguo e specificare cioè che la cosa più importante è avere sui campi da gioco un defibrillatore, che esso sia funzionante e che ci sia qualcuno che lo sappia usare, il cosiddetto "esecutore bls-d". In caso invece di fratture, magari scomposte, servirebbe la presenza di un fisioterapista o di un bravo massaggiatore, personale a cui tutte le società possono accedere facilmente, che sappia trattare in modo adeguato importanti infortuni muscolari o ossei. L'arrivo successivo di un'ambulanza integrata nel sistema 118 a quel punto non sarebbe un problema".

I campi da gioco dovrebbero avere tutti un defibrillatore. "E' una legge del 2015 che ritengo sia stata ottemperata in tutti gli impianti. Noi come LND però non abbiamo nessun obbligo di controllo che è dei Comuni e delle ASL. Noi abbiamo proposto a tutte le nostre socxietà un accordo con un'azienda per la manutenzione a un prezzo concordato".

C'è però il rischio che per incuria il defibrillatore possa non funzionare o che non ci sia colui che lo sappia usare. "Diciamo che per noi avere il defibrillatore è un requisito. Il funzionamento o meno non dipende da noi, ma è chiaro che si sono precise responsabilità se dovesse succedere qualcosa".

E sempre a proposito di defibrillatori ecco cosa troviamo sul sito proprio della LND Toscana.

Defibrillatori

Tutte le società della Toscana sono state invitate dal Comitato Regionale Toscano a fare le opportune e necessarie verifiche in merito alla funzionalità del defibrillatore ubicato all’interno del proprio impianto sportivo.

Il Comitato Regionale Toscana ha ricevuto dalla “Biomedical SRL Assistenza Tecnica” una proposta di contratto per la  manutenzione Defibrillatori in dotazione agli impianti e ubicati nella nostra regione. La proposta prevede due opzioni:

 PRIMA PROPOSTA

Servizio Extra che prevede

  • un controllo annuale da parte del nostro tecnico presso il luogo di ubicazione del Defibrillatore (previoappuntamento)
  • test di sicurezza con un dispositivo esterno come da normative CEI previste
  • verifica di batteria ed elettrodi e indicazione delle scadenze
  • rilascio di certificato con apposizione di adesivo sul DAE
  • Fornitura di apparecchio muletto durante il periodo necessario per la riparazione

Dopo un’emergenza:

  • ripristino della piena funzionalità dell’apparecchio con sostituzione gratuita di nuovi elettrodi se il DAE è utilizzato su vittima di arresto cardiaco
  • Redazione di nuova scheda di sicurezza – certificato

Costo Annuale EURO 250,00 + IVA ad apparecchio

 SECONDA PROPOSTA

Servizio Standard che prevede

  • un controllo annuale da parte del nostro tecnico presso il luogo di ubicazione del Defibrillatore (previo appuntamento)
  • test di sicurezza con un dispositivo esterno come da normativa CEI prevista
  • una verifica di batteria ed elettrodi e indicazione delle scadenze
  • Rilascio nuovo certificato con apposizione di adesivo sul DAE
  • Fornitura di apparecchio muletto durante il periodo necessario per la riparazione
  • Assistenza telefonica in caso di necessità

Costo Annuale EURO 190,00 + IVA ad apparecchio

  • Il defibrillatore deve essere disponibile per i controlli durante gli orari di ufficio.
  • Nel servizio non sono inclusi i costi degli elettrodi, delle batterie alla scadenza e la riparazione di difetti non coperti dalla garanzia. I prezzi sono inclusivi di prezzi di trasferta e spese di spedizione
  • 10% di sconto sull’acquisto della batteria e degli elettrodi al momento della sostituzione per scadenza.
  • Il servizio di consegna muletto e ritiro di quello di vostra proprietà sarà effettuato da nostro personale munito di tesserino identificativo o da nostro Corriere.

Per contatti: Tiberio MARCONI 348 8215305

t.marconi@biomedical-bio.net

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 07/11/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



"Il SUCCESSO sullo SCANDICCI un TOCCASANA, adesso a MASSA per VINCERE"

“Mazzanti ti chiama il mister per l’allenamento”. “Sì, ma parliamo un altro po’ che appena entro nello spogliatoio vedrai che parte mi fa dopo il fallo da rigore su Ferretti”. E giù una risata. Si può scherzare anche sugli errori nello spogliatoio dell’Fc Ponsacco 1920, testimonianza di un gruppo co...leggi
23/01/2019

SERIE D GIR. E, il TUTTOCUOIO esonera l'allenatore Simone MASINI

Le tre sconfitte nelle ultime quattro partite sono costate la panchina a Simone Masini, sollevato dall'incarico di allenatore della prima squadra del Tuttocuoio. La decisione da parte della Presidentessa Paola Coia è arrivata dopo il pesante 4-1 esterno subito sul campo dello Scandicci. Al posto dell'ex attaccante della Lucchese è stato "promosso" il suo secondo Nico Scard...leggi
18/01/2019

SERIE D, GHIVIZZANOBORGO-SERAVEZZA si gioca a PONTEDERA

Il Ghiviborgo (serie D girone E) comunica che la partita di campionato  Ghiviborgo-Seravezza di mercoledi  16 gennaio alle ore 14.30, sarà disputata allo stadio  "Ettore  Mannucci" di  Pontedera. La società per non lasciare nulla di intentato rispetto alla volontà  di giocarsi il campionato da protagonista ha accolto con maturità e con c...leggi
15/01/2019

VIDEO, la prima volta di FRANCESCO COLOMBINI alla guida del PONSACCO

Vigilia di campionato in serie D dove tante gare sono anticipate a sabato 12 Gennaio. Accompagnato dal direttore sportivo Andrea Luperini, ecco la prima conferenza stampa da allenatore in prima per Francesco Colombini che in settimana è stato "promosso" dopo l'addio di Giovanni Maneschi. Proprio Luperini ha voluto fare una premessa per spiegare cosa è successo con Maneschi...leggi
11/01/2019

VIDEO:"Venite a vedere il derby CUOIOPELLI-FUCECCHIO e vi divertirete"

Siamo alla vigilia di una domenica importante nel girone A dell'Eccellenza dove nella seconda giornata del girone di ritorno è in programma il super derby tra Cuoiopelli e Fucecchio. Una partita che, rispetto agli ultimi anni, vede ruoli contrapposti, con i padroni di casa ad inseguire e gli ospiti che invece sono al momento l'unica avversaria nella corsa al primo posto del Grosseto....leggi
11/01/2019

PRIMA GIR. D, il SALINE brinda al titolo di CAMPIONE D'INVERNO

L’Asd Saline si gode il titolo di campione d’inverno. La società del Presidente Paolo Ciro Mercurio ha infatti chiuso il girone d’andata al primo posto (a pari merito con il Montelupo) il Girone D di Prima Categoria ed ha tutta la voglia di continuare a sognare. “Per la nostra società e per tutto il paese di Saline è veramente una gra...leggi
09/01/2019

SERIE D, è divorzio tra il PONSACCO e GIOVANNI MANESCHI

Divorzio consensuale fra l’allenatore Giovanni Maneschi e l’Fc Ponsacco 1920. La decisione è maturata questa mattina, dopo una lunga riunione questa con l’ormai ex allenatore e a cui hanno partecipato anche l’amministratore delegato Walter Buonfiglio, il presidente Massimo Donati e il direttore sportivo Andrea Luperini, alla luce degli ultimi risultati, inferiori ...leggi
08/01/2019

VIDEO: "Un punto guadagnato, ma in trasferta c'è qualcosa che non va"

Sempre realista, come sua abitudine, l'allenatore del Ponsacco (serie D girone E) Giovanni Maneschi al termine della gara pareggia in Umbria contro il Basta: ''Per come si era messa la partita, quello conquistato a Bastia è un punto guadagnato, ma se una squadra come la nostra fa un punto in quattro trasferte vuol dire che dobbiamo riflettere tutti quanti: allenatore e giocatori'...leggi
07/01/2019

SERIE D, PONSACCO-AGLIANESE anticipata a sabato 12 Gennaio

Adesso l’anticipo è ufficiale: oggi la Lega Nazionale Dilettanti ha accolto la richiesta congiunta delle due società, dunque Fc Ponsacco 1920 – Aglianese, inizialmente in programma al Comunale di via della Rimembranza, è stata anticipata a sabato 12 gennaio 2019 con calcio d’inizio alle 14.30. In questo modo entrambe le squadre avranno un giorno in...leggi
07/01/2019

DOVERI: "Vietato ACCONTENTARCI, possiamo e dobbiamo FARE MEGLIO"

“Siamo lì, a tre punti dalla vetta, a giocarci il primo posto e, dunque, la valutazione del girone d’andata resta positiva, anche se nelle ultime tre trasferte, pur non giocando ai nostri livelli, potevamo e dovevamo portare a casa qualche punto in più”. Natale e Capodanno sono già in archivio in casa rossoblù: si lavora e si suda a...leggi
03/01/2019

OLTRERA, Luca TREVISAN non è più il DIRETTORE SPORTIVO

Luca Trevisan lascia l’Oltrera. Non è più il direttore sportivo del club rossoblù. L’annuncio arriva tramite una lettera giunta alla nostra redazione che pubblichiamo qua sotto. Ho consegnato alla società G.S. Oltrera le mie dimissioni con decorrenza primo gennaio essendo venuti meno gli stimoli dopo tre anni e mezzo...leggi
28/12/2018

VIDEO CERASA: "La PECCIOLESE può ambire a un posto tra le prime tre"

Ad un paio di giornate dalla fine del girone di andata, Mister Cerasa e Capitan Giari, commentano questa prima parte di stagione ai microfoni di Michele Marianelli. Entrambi sottolineano come dal calciomercato di dicembre sia uscita una Pecciolese più forte, come viene testimoniato dalle tre vittorie consecutive. Ma nessun volo pindarico, buone sensazioni per il futuro, soprattutto per r...leggi
21/12/2018

L'appello di CACIAGLI a PONSACCO: "Uniti per centrare il traguardo"

“Qua ho ritrovato stimoli importanti che, negli ultimi anni, avevo un po’ smarrito: voglio tornare nel calcio professionistico con questa maglia coronando il nostro piccolo sogno”. Il messaggio è firmato da Matteo Caciagli, 252 presenze in categoria superiore con le maglie di Pisa, Cuoiocappiano, Poggibonsi, Bassano, Borgo a Buggiano, Delta Porto Tolle,...leggi
18/12/2018

Umbria amara per il PONSACCO che cade nel finale contro il TRESTINA

Ancora una volta ci vuole uno schiaffo per svegliare l’Fc Ponsacco 1920. Diversamente da tre giorni fa contro il Prato, però, stavolta il Trestina la sberla l’assesta a dieci minuti dalla fine e dopo non c’è quasi più tempo per recuperare. Decide una rete di di Khribech al 34’ della ripresa, giunta al termine di seconda frazione in cui i padr...leggi
12/12/2018

L'ATLETICO CENAIA piange la scomparsa del suo DS RICCARDO MONTAGNANI

Pomeriggio di lutto per il calcio della nostra regione per la scomparsa del direttore sportivo dell'Atletico Cenaia (Eccellenza girone A) Riccardo Montagnani avvenuta questa mattina all'ospedale di Pontedera (Pisa). Montagnani, 52 anni, imprenditore nel settore dell'erboristeria, era ricoverato da alcuni giorni dopo un peggioramento delle sue condizioni a causa di una brutta malattia, la leu...leggi
12/12/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,06152 secondi