Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pistoia


"QUATTRO anni per tornare in serie D: ci siamo riusciti in TRE..."

Il direttore sportivo dell'Aglianese Fabio Ciatti racconta l'ennesima fantastica cavalcata dei neroverdi

"Il progetto era di riportare l'Aglianese in serie D in quattro anni. Ci siamo riusciti in tre..." Fabio Ciatti (NELLA FOTO MENTRE FESTEGGIA CON I SUOI GIOCATORI) è uno dei protagonisti della fantastica cavalcata del club neroverde che domenica scorsa ha festeggiato la terza promozione consecutiva: dalla Prima categoria alla serie D. Missione compiuta.

"Quando la famiglia Giusti mi ha chiesto di entrare in società - ricorda il direttore sportivo neroverde - io avevo alle spalle solo un'esperienza in Seconda categoria. Hanno avuto fiducia in me, ci siamo organizzati e compiuto un'impresa che penso si possa definire storica".

Ciatti ha voluto prima Stefano Ceri alla guida dell'Aglianese e con lui sono arrivate due promozioni. "Ma non dimentichiamo anche la vittoria in Coppa Toscana di Prima e poi la scorsa stagione quella nella Supercoppa di Promozione. Se oggi siamo qua il merito è chiaramente anche di Stefano Ceri".

Quindi il passaggio in Eccellenza e la chiamata da Carrara di Riccardo Bracaloni, reduce dall'ottimo lavoro fatto con il San Marco Avenza. "Con lui abbiamo fatto bene, ma a un certo punto ci siamo resi conto che potevamo vincere anche quest'anno, ma che serviva qualcosa in più. Mi dispiace per Riccardo: quando abbiamo cambiato allenatore qualcuno ci ha preso per matti. I risultati ci hanno invece dato ragione. Pacifico Fanani ha fatto un lavoro incredibile. Serviva un allenatore di caratura maggiore, la società voleva vincere e ci siamo riusciti".

Fondamentale anche l'arrivo di giocatori di spessore come Pagano a dicembre. "Sicuramente, però non dimentichiamo che poi non ha giocato per diverso tempo. Diciamo che Fanani è riuscito a far compiere un salto di qualità a tutto il gruppo, ha portato una mentalità vincente. I risultati con lui parlano chiaro: dieci vittorie e quattro pareggi".

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Domenica scorsa la grande festa al "Bellucci". "In queste tre promozioni, era la prima volta che ci succedeva di poter festeggiare in casa. C'erano 400 persone, siamo riusciti a riportare tante gente allo stadio. E' questa la soddisfazione più grande. L'Aglianese negli ultimi anni era stata dimenticata dalla città. Invece la piazza è importante, tra cinque anni non dimentichiamo che la società compierà 100 anni di storia.".

Il grande merito è della famiglia Giusti che è tornata in sella dopo dieci anni. "Senza di loro non si poteva fare niente. La mia amicizia con il direttore generale Gabriele Giusti è stata la molla per far ripartire tutto. Vincere non è mai facile. averlo fatto per tre anni di fila penso sia una fatto storico. Per me che sono di Agliana poi la soddisfazione è doppia. Non voglio dimenticare tre giocatori che sono partiti con noi in Prima e che sono stati protagonisti anche quest'anno come Cappelli, Raimondo e Francini".

Festeggiamenti su quali non ha minimamente pesato l'ombra della sentenza che dovrà arrivare per le presunte "combine" della passata stagione e che riguarderebbero anche l'Aglianese. "Noi siamo sempre stati tranquilli, sapendo che la nostra non è una responsabilità diretta, ma solo oggettiva. Aspettiamo gli eventi. Intanto il campo ha detto che il campionato l'ha vinto l'Aglianese. Se arriveranno penalizzazioni, andranno ormai sulla prossima stagione. Noi ci godiamo la promozione in serie D".

Il traguardo raggiunto ora imporrà un nuovo "progetto"? "Sarà una categoria nuova per tutti noi. L'idea sarà quella di cercare di salvarci tranquillamente, ma questo dipenderà poi dal girone che faremo e dalla qualità del campionato. Anche quest'anno in Eccellenza non eravamo partiti con l'obiettivo primario di vincere, poi abbiamo visto che potevamo farcela e ci abbiamo puntato e creduto. Cercheremo di adattarci quanto prima alla serie D e capire come funziona, poi vedremo".

L'importante è che la famiglia Giusti abbia ancora tanto entusiasmo. "Quello sicuramente. Però a questo punto sarà necessario che tutto l'ambiente faccia un salto di qualità. Serve gettare nuove basi anche a livello di settore giovanile. Noi puntiamo alla crescita dell'Academy Aglianese, la nostra società di riferimento, per far sì che ci siano squadre giovanili importanti con ragazzi che poi potranno entrare nell'ottica Juniores e Prima squadra. Vogliamo avere una base ben radicata per far sì che questi risultati siano duraturi nel tempo".

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 11/04/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



Arturo ZUCCARELLI: "GUAI a MOLLARE la PRESA adesso"

La pesantissima vittoria ottenuta nell'ultimo turno nello scontro diretto contro il Viareggio ha dato ulteriore slancio alla classifica dell'Aglianese, salita a quota 43 punti nel girone E del massimo campionato dilettantistico. La salvezza aritmetica adesso è davvero vicina, ma la truppa neroverde non può e non deve assolutamente mollare la presa in questo rush finale d...leggi
11/04/2019

"La PONTREMOLESE è forte, gioca in casa, ma noi cercheremo di VINCERE"

La classica sfida che può valere una stagione: dopo una grande rimonta, nell'ultimo turno la Lampo è riuscita a raggiungere in vetta alla classifica del Girone A di Promozione la Pontremolese, e domenica 31 marzo le due squadre si affronteranno in Lunigiana per quello che potrebbe essere lo scontro decisivo. "Alla partita di domenica arriviamo in ottime condiz...leggi
29/03/2019

"Non siamo ancora SALVI, ma il momento difficile è stato SUPERATO"

La pesantissima vittoria ottenuta nell'ultimo turno contro il Ghivizzano Borgo a Mozzano ha dato ulteriore slancio alla classifica dell'Aglianese, adesso attestata a quota 40 punti nel girone E del massimo campionato dilettantistico. E con i playout momentaneamente a distanza di sicurezza, la truppa neroverde può concentrarsi sul rush finale di stagione con moderata tranquillità: ...leggi
21/03/2019

ECCELLENZA, MONTECATINI-GROSSETO si giocherà a BORGO A BUGGIANO

Niente da fare, l'attesa gara di domenica prossima tra Valdinievole Montecatini e Grosseto, valevole per la 26^ giornata nel girone A dell'Eccellenza, non si giocherà allo stadio "Mariotti" di Montecatini, bensì al vicino stadio "Benedetti" di Borgo a Buggiano. Il problema sta nella capienza attuale dell'impianto della cittadina termale, fissato attualmente per... 99 spett...leggi
14/03/2019

Serie D Gir, E, Yuri PAPI (AGLIANESE): "SALVIAMOCI il prima possibile"

Dopo l’ultima sosta della stagione, in casa Aglianese è tutto pronto per il rush finale del campionato di Serie D girone E. Otto le giornate al termine dell’annata, tre i punti di cuscinetto che dividono i neroverdi di mister Agostino Iacobelli dalla zona playout: un vantaggio importante, che sarà necessario difendere - e se possibile ampliare - lottando con ...leggi
14/03/2019

PONTE BUGGIANESE, oggi si decide per il nuovo ALLENATORE

Giorno decisivo per sapere chi sarà il nuovo allenatore del Ponte Buggianese (Eccellenza girone A). E' previsto infatti nel pomeriggio un incontro tra il presidente Toci, il direttore generale Seghetti e l'allenatore Massimo Macelloni da cui potrebbe uscire la "fumata bianca".  L'ex tecnico del Cenaia, classe 1975, potrebbe così sostituire Corrado Scintu, allenatore c...leggi
14/03/2019

E' ALESSANDRO BICCHIERI il nuovo ALLENATORE dello STAFFOLI

Risolta in poche ore la "crisi" tecnica dello Staffoli (Prima girone A) dopo le improvvise (LEGGI QUA) dimissioni dell'allenatore Tiziano Bizzarri. Nel post che pubblichiamo qua sotto, è lo stesso diesse biancorosso Del Buono a fare il punto della situazione, ...leggi
06/03/2019

MOSCATI, che IMPATTO con l'AGLIANESE: "Qui un grande GRUPPO"

Se l'Aglianese è tornata a correre, parte del merito è anche di Filippo Moscati. L'attaccante livornese, cresciuto nella primavera labronica e arrivato a inizio dicembre dal Gavorrano (dove ha giocato per tre anni contribuendo in maniera tangibile alla storica promozione in Serie C), ha messo a segno 5 gol in 12 presenze, firmando tre delle quattro vittorie conquistate dai ne...leggi
21/02/2019

Le DIFESE annientano gli ATTACCHI e il DERBY finisce a reti BIANCHE

Larcianese-Lampo 0-0 LARCIANESE: Fedele, Porciani, Monti, Tardiola, De Masi, Volpi, Borselli A., Amatucci, Grillo, Landolina, Dingozi. A disposizione Capodieci, Bizzarri, Anzuini, Fagni, Spatola, Borselli L., Cardillo, Parente, Marzico. Allenatore Eugenio Andreoli LAMPO: Pannocchia,...leggi
18/02/2019

PROMOZIONE GIR. A, grande ATTESA per il derby LARCIANESE-LAMPO

Domenica 17 febbraio alle ore 15,00 lo stadio "Idilio Cei" ospiterà la gara tra Larcianese e Lampo, valida per la ventunesima giornata del Campionato di Promozione. La Lampo, seconda in classifica a due lunghezze dalla Pontremolese capolista, è reduce dal successo in extremis di domenica scorsa con il Luco per due reti ad una, mentre la Larcianese, quinta in classifica ed ...leggi
15/02/2019

GIOVANE CALCIATRICE ferita in un incidente stradale

Denisa Licareti, calciatrice delle Giovani Granata Monsummano, è rimasta ferita in un incidente stradale che si è verificato sull'Aurelia, nei pressi di Migliarino.  Secondo una prima ricostruzione, su una Mercedes c'erano quattro uomini, su una Opel tre ragazze. Gli altri due feriti dell'incidente, più lievi, sono invece stati trasportati all'ospedale Versilia...leggi
11/02/2019

VIDEO, durissimo scontro durante QUARRATA-SESTESE (PROMOZIONE)

Un brutto intervento, di quelli che fortunamente non portano a gravi conseguenze, ma che sicuramente servirebbe evitare. E' quello che nel corso della sfida tra Quarrata e Sestese (Promozione girone A) è avvenuto al limite dell'area della formazione di casa: l'attaccante ospite Francesco Nardi allunga la gamba sinistra nel tentativo di recuperare palla e lateralmente ecco l'intervento co...leggi
11/02/2019

"Mi sento al TOP della FORMA, contro il REAL FORTE è come una FINALE"

A dispetto della sua giovane età, Cristian Bala è sempre più protagonista in positivo della stagione dell’Aglianese. Il portiere albanese, infatti, si è reso recentemente protagonista di interventi importanti, raccogliendo applausi e complimenti: “Sono molto felice delle mie prestazioni, mi sento quasi al top della forma e mi fa piacere ...leggi
08/02/2019

"Se n'è andato un amico e vero signore del calcio"

Si è spento nella notte Daniele Piemontesi, figura fondamentale del calcio arancione e dirigente sportivo di lungo corso. Classe 1942, nella storia della US Pistoiese 1921 il suo prezioso contributo e la sua carica umana restano indelebili. Nella stagione 2010/11, primo anno della presidenza di Orazio Ferrari, era il direttore sportivo della squadra guidata dall’allenatore Riccardo...leggi
07/02/2019

CALCIO PISTOIESE e PRATESE in lutto per la morte di DANIELE PIEMONTESI

Ancora un lutto per il calcio della nostra regione, in particolare per quello della provincia di Pistoia e anche di quella di Prato dove era molto conosciuto. E' venuto a mancare infatti questa notte Daniele Piemontesi, 76 anni, pistoiese. E' la stessa società del Quarrata dove ha lavorato fino alla passata stagione a comunicarlo sulla propria pagina facebook: E' con ...leggi
07/02/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,04858 secondi