Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

SECONDA GIR. A, la TORRELAGHESE è un rullo compressore

Undici vittorie in quindici gare per la squadra di Mazzei, solo l'Atletico Carrara regge il passo

  Scritto da La Redazione il 10/01/2018

L’ultimo turno del girone di andata nel girone A della Seconda categoria consolida il primato assoluto della Torrelaghese che con il minimo scarto definisce la “pratica” Atletico Forte e mantiene i sei punti di distacco sull’Atletico Carrara che strapazza il Lido di Camaiore. Grande ammucchiata in terza fila, a parte il Corsanico bloccato in casa da una buona Fivizzanese, perdono le loro sfide preziosi punti e contatto con le due di fuga, il Lido di Camaiore, Atletico Forte e Monti. A metà classifica fanno punti nei loro impegni interni il Filvilla sul Versilia e il Ricortola all’ultimo tuffo sul Monti. Nella “zona rossa” ancora un successo per l’Unione Montignoso sul Quiesa che passa il testimone al nuovo fanalino di coda Versilia calcio.

Non conosce soste il cammino della Torrelaghese di mister Mazzei, il gol di Passiglia in apertura basta per avere la meglio sui cugini dell’Atletico Forte, al termine di un combattuto “derby” dove gli ospiti hanno finito in nove. I gialloviola mettono in archivio l’undicesimo successo stagionale, il sesto tra le mura amiche. E la prima giornata di ritorno vedrà ancora il club versiliese di scena al “Rontani” di Bozzano dove a scendere saranno i “dragoni” del Monti. A ridosso della capolista resiste l’Atletico Carrara di mister Sergio Bigarani che confermando il buono stato di forma rifila tre gol all’ambizioso Lido di Camaiore di Monga e proseguendo la rincorsa al vertice.

Perdono ottime occasioni per avvicinarsi a Luzzoli e compagni il Corsanico e i dragoni del Monti. I collinari del Corsanico si fanno raggiungere nel finale della combattuta sfida di Bargecchia da una mai doma Fivizzanese che rimonta ben due reti all’accreditata compagine di mister Lazzarini. Il pirotecnico pareggio del team guidato dal duo Bertoli-Grandetti permette ai medicei di rimanere a contatto con la zona play off lontano una sola lunghezza. Il Corsanico così, dopo il secondo nulla di fatto consecutivo, deve rinviare il ritorno alla vittoria. L’inizio del girone di ritorno vedrà gli orange ancora impegnati tra le proprie mura contro i lunigianesi della Filattierese.

Finale thrilling per i dragoni del Monti che a pochi minuti dal fischio finale vedono sfumare il colpaccio a Ricortola: il vantaggio di Madeddu viene annullato dall’uno-due di Conti e dall’incornata del neo entrato Bellè in pieno recupero. Anche per la formazione di Nicola Bambini è arrivata una inaspettata sconfitta dopo i due convincenti successi nei precedenti  turni. In casa nero verde dove la formazione di Paolo Bertelloni  viene premiata in piena “zona Cesarini” soprattutto dalla forza di carattere dei ragazzi scesi in campo, riuscendo  ad uscire dalla zona pericolosa, remando in acque meno agitate.

Terzo risultato utile per il Monzone targato Fabrizio Mancini che nel fortino del “Giannetti” rimanda battuta la diretta concorrente Fortis Camaiore con il gol partita di Ottolini a metà della ripresa. Tre punti di vitale importanza che consentono ai granata di continuare la risalita per raggiungere il minimo obiettivo. quello della salvezza diretta, per il momento a due punti dai cugini della Filattierese.

Muovono la classifica i giall verdi della Filattierese, usciti indenni dalla trasferta nel pisano, anzi, recriminando un gol apparso a tutti regolare  negato dal direttore di gara. La posizione di classifica del team di Tiziano Cassiani non è ancora tranquilla visto che per l’inizio del girone dove non sono ammessi errori vedono i lunigianesi salire sulle colline lucchesi ospiti del lanciato Corsanico.

Nel fondo classifica è cambiato il posto destinato alla “maglia nera” del girone: la cura del nuovo tecnico Nello Mariotti inizia a dare i primi frutti e così il Montignoso vince il secondo scontro del minigirone delle pericolanti e  in virtù della contemporanea sconfitta del Versilia a Villafranca, abbandona dopo quindici gare l’ultimo posto della graduatoria generale.

Bruno Fazzini

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 10/01/2018
Tempo esecuzione pagina: 1,01785 secondi