Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Arezzo


Colpodi testa

LUIGI RUSSO (CAPOSTRADA)
“Da una parte posso dare anche dare ragione agli statunitensi, perché sicuramente se hanno fatto degli studi, è così. Dico però che se si hanno dei bravi istruttori nella Scuola Calcio queste esercitazioni vengono fatte con palloni di gomma leggeri e il fatto di vietare il colpo di testa è sicuramente eccessivo. In partita il problema non sussiste, perché in queste categorie ci saranno al massimo uno o due colpi testa complessivi. Per questo sono contrario a vietarlo.”

ALESSIO BANDINELLI (SCANDICCI)
“ll colpo di testa lo puoi fare tranquillamente basta usare i palloni giusti. Noi a Scandicci per i 2007, 2008, 2009 e 2010, usiamo palloni di gomma e i piccoli di spugna. Io penso dunque che il colpo di testa è un fondamentale tecnico che puoi allenare, ma per ogni annata ci vuole esercitazione e pallone adatto.”

MASSIMO DESSI’ (MONTECATINIMURIALDO)
“E’ una decisione molto discutibile, basti solo pensare che un bimbo inizia a giocare a cinque anni e quando arriva a fare gli Esordienti ha già sei anni di calcio_ Io nella mia piccola carriera ho giocato 11 anni, loro arrivano a fare la juniores e hanno già 10 anni di calcio. Detto questo ritengo che bisogna andarci cauti sul colpo di testa, serve usare mezzi e contenuti adeguati e non sempre in Italia questo avviene. il vietarlo però lo ritengo esagerato.”

MAURIZIO PINI (AUDACE GALLUZZO)
“Sono favorevole alla limitazione fino ai dieci anni anche in Italia. Ci sono tante regole diverse per i più piccoli sotto l’aspetto tecnico ed una quindi che può aiutare a limitare gli infortuni è senz’altro da prendere in considerazione, magari valutandone attentamente le modalità. Penso che il colpo di testa in certi frangenti possa essere pericoloso, ma una limitazione totale anche quando il bimbo è solo con avversario a cinque metri e magari può sfiorare la palla di testa mi sembra troppo. Direi che serve una regola, di sedersi al tavolo e discuterne anche con chi ha specifica competenza.”

VITTORIO LEPORATTI (OLIMPIA QUARRATA)
“Questa decisione che arriva dagli USA per evitare i traumi cranici nel calcio, eliminando i colpi di testa, non mi convince. Credo che comunque sia opportuno, almeno fino agli 8/9 anni, allenare questo aspetto tecnico con palloni in gomma piuma o gomma doppio strato, evitando palloni di cuoio. Nella categoria Piccoli Amici e Pulcini primo anno a mio avviso è importante fare attenzione a questo aspetto, ma reputo esagerato eliminare il colpo di testa.”

MASSIMILIANO FULIGNATI (SANGIMIGNANOSPORT)
“Personalmente sono anni che non faccio fare il colpo di testa. Io ho operato sempre nelle Scuole Calcio fino agli Esordienti. In una sorta di stage a Empoli, anni fa, ci dissero appunto di queste problematiche. ed io, nel dubbio, l'ho preso alla lettera. Vedo riscaldamenti nei Pulcini dove lo fanno fare: andrebbero arrestati!!! Negli esordienti secondo anno iniziare col pallone di gomma. Che senso ha poi farlo nei pulcini quando ancora devono imparare a valutare le traiettorie?”

DANIELE ZINI (OLTRERA)
“Credo che anche noi dovremmo fare un attenta riflessione se dopo l Olanda anche gli USA hanno vietato il colpo di testa per l’attività giovanile. Secondo molti neurologi i ragazzi fra i 10 e i 12 anni sono i più vulnerabili agli effetti delle commozioni cerebrali perché sia la materia grigia che i muscoli del collo non sono ancora ben sviluppati. Se queste teorie avessero validità scientifica, credo che il problema sia da porre anche per noi, perché prima di fare i calciatori e far divertire i bambini.. Come dirigenti abbiamo l'obbligo morale di garantire la sicurezza prima di tutto. All' inizio quando si legge una notizia cosi, c'è del pregiudizio, dello stupore ma le cose vanno sempre viste da più angolazioni e se veramente questa fosse una regola che limiterà i traumi in ambito di settore giovanile almeno fino al 13°anno credo che tutti noi dovremmo sedersi ad un tavolo con la federazione e fare qualcosa per migliorare e garantire la sicurezza del gioco e la salute dei ragazzi.”

LUCIANO LARI (VIRTUS GAMBASSI)
“Io non sono mai stato tanto a favore dei colpi di testa almeno fino agli Esordienti ma credo che se la Federazione non li proibisce con un documento l'ignoranza dei cosiddetti educatori che vediamo, sarà molto difficile toglierlo. E’ un concetto che noi portiamo avanti, ma devo dire che non è facile farlo capire, soprattutto bisognerebbe educare prima i genitori e poi i ragazzi. Noi comunque usiamo palloni più leggeri, anche di gomma, soprattutto quelli del 3 per i più piccoli.”

ROBERTO SAGLIMBENI (SCINTILLA PISA EST)
“Nella Scuola Calcio di cui sono responsabile (Scintilla Pisa Est) consideriamo il gesto tecnico del colpo di testa a partire dagli Esordienti B (11-12 anni) e soltanto in maniera marginale, cioè attraverso l'uso di palloni di misure e pesi leggeri rispetto a quelli usati in partita. Il colpo di testa è solo uno dei tanti modi con cui intercettare una traiettoria non rasoterra e non vogliamo che i nostri ragazzi abbiano timore di calcolare una traiettoria a parabola, piuttosto che a campanile. Dunque fino agli 11 anni, in allenamento e anche in partita, non è richiesto il colpo di testa come gesto tecnico, in considerazione non solo della difficoltà di calcolo e studio della traiettoria, delle paure mostrate dai bimbi nell'utilizzo della testa, ma anche e soprattutto in relazione al pericolo di trauma che potrebbe interessare la scatola cranica, non del tutto sviluppata a quell'età, a contatto con il pallone. Anche nella fascia ESORDIENTI, dove la didattica del colpo di testa si manifesta in forma incipiente, non stressiamo i ragazzi sulla necessità di colpire il pallone usando la fronte o la nuca, ma cerchiamo di dar loro tutti gli strumenti per capire se e quando attaccare la sfera con un colpo di testa. Onestamente non saprei dire se vietare il colpo di testa a livello federale sia una soluzione giusta o sbagliata, sarebbe il caso di prendersi un po' di tempo e dedicarlo all'analisi dell'incidenza traumatica del colpo di testa sui ragazzi dai 5 ai 12 anni in Italia per capire quale soluzione adottare. Di certo, ritengo che almeno fino ai Pulcini (10 anni) sia più opportuno usare palloni di dimensioni e misure in grado di tutelare i ragazzi da possibili traumi o infortuni (la federazione italiana fa giocare i giovani atleti dagli 8 ai 12 anni con i palloni di misura 4: una buona iniziativa, ma spesso sui campi questi palloni pesano non poco).”

LUCIANO VINCIGUERRA (DON BOSCO FOSSONE)
“E’ un problema di non poco conto. Si dovrebbe giocare sempre con palloni adeguati. Però è un gesto tecnico che va insegnato ai ragazzi, quindi vanno usati i palloni di gomma in allenamento però poi in gara la FIGC dovrebbe differenziare fino ai Pulcini il non uso di quello di cuoio che dovrebbe inserito a partire dagli Esordienti. Potrebbe essere un’idea per evitare il problema. L’errore che a mio avviso si commette sempre nell’attività di base è quello di voler sempre pensare a giocare come fanno i grandi. E’ un limite per tutto il nostro movimento. Servono regole chiare e fisse a tutela dei ragazzi, senza pensare solo a vincere.”

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 01/01/1970
 

Altri articoli dalla provincia...



GIOVANISSIMI REGIONALI GIR. C, SANTA FIRMINA salvo con largo anticipo

Una salvezza conquistata con largo anticipo e la possibilità di programmare il prossimo campionato regionale già ad aprile. Il Santa Firmina ha mantenuto la categoria con i Giovanissimi 2001 allenati da Tommaso Nardin centrando l’obiettivo con ben quattro turni di anticipo, ed ai microfoni di TOSCANAGOL il trainer “rivive” una stagione molto positiva per i suoi r...leggi
14/04/2016

TORNEO "BEPPE VIOLA", vince la JUVENTUS davanti ad una bella ITALIA

La Nazionale Dilettanti under 17 ha concluso la sua esperienza al 45° Torneo Beppe Viola – Arco di Trento. Gli azzurrini guidati da Fausto Silipo lasciano la prestigiosa competizione dopo essersi confrontati sul campo con i pari età di Hellas Verona, Milan e Juventus. Proprio con i bianconeri l'ultima sfida del girone eliminatorio, finita 2-0 con la doppietta di Goh (una rete ...leggi
14/03/2016

Juniores Nazionali Gir. H, vittoria interna per la Sangiovannese (2-1)

Sangiovannese - Gavorrano 2-1 SANGIOVANNESE: Bettoni, Girolami, Sinatti (65' st Auterio), Ioio, Barucci, Segoni, Boccadoro, Barone, Poggesi (59' st Sangalli), Pirricone (73' st Ermini), Nocentini. A disposizione: Alterini, Auterio, Rossi, Ermini, Sangalli, Iannicelli, Merli, Carnicci, Galilei. Allenatore: Massimo ZavagliaGAVORRANO...leggi
05/10/2015

La doppia veste di Andrea Tuzzi e la crescita dell'Union Team Chimera

Un Union Team Chimera che sta crescendo a vista d’occhio anno dopo anno, consolidandosi come una delle migliori società della provincia aretina. Da questa stagione, poi, il Presidente del club Andrea Tuzzi ricopre anche la veste di allenatore della compagine Under 15 Nazionale dell’Arezzo. Tuzzi è pieno di orgoglio per il suo nuovo incarico. “&Egr...leggi
02/10/2015

Lunedì 12 ottobre seminario organizzato dall'AIAC Arezzo

Lunedì 12 ottobre alle ore 20.45 presso la Sala Arbitro Club (Stadio Città di Arezzo) si terrà il Seminario di Aggiornamento “Preparazione della partita in base alla struttura della squadra avversaria e caratteristiche dei singoli”. Il relatore della serata sarà il mister dell'US Arezzo Ezio Capuano. Alla serata saranno presenti anche alcuni suoi...leggi
30/09/2015

Juniores Regionali Gir. D, Bibbiena corsaro a Figline Valdarno

Il Bibbiena di mister Occhiolini si conferma squadra tosta in quel di Figline. Predominio territoriale e di gioco per tutto il primo tempo che si concretizza con il rigore messo a segno da Mercati al 15' sull'atterramento in area subito da A. Falsini. Dopo il vantaggio il Bibbiena controlla il match senza particolari rischi giocando bene e sfiorando il raddoppio. Nel secondo tempo Bib...leggi
28/09/2015

Alle finali ORO vanno anche Tau Calcio Altopascio e Don Bosco Fossone

Bel pomeriggio di calcio al campo "Henderson" di Lucca (un sentito ringraziamento all'Atletico Lucca per la squisita ospitalità) per l'ultima giornata di semifinali della SEPTEMBER CUP riservata agli Esordienti B. Nel primo quadrangolare si giocava per l'accesso alle finali ARGENTO. Academy Massa Montignoso con una marcia in più ch...leggi
28/09/2015

Sono trentuno i campionati che partono in questo week-end

Questo fine settimana partono ben 31 campionati delle varie province. Qua sotto elenchiamo i vari campionati GROSSETO (3): Terza categoria, Allievi Provinciali, Giovanissimi Provinciale LIVORNO (2): Giovanissimi "B" Provinciali, Esordienti "A" LUCCA (6): Terza Categoria Girone B; Allievi Provinciali, Giovanissimi Provinc...leggi
26/09/2015

Juniores Regionali Gir. D, un goal di Rotelli fa volare il Bibbiena

Bibbiena – Nuova Foiano 1-0 BIBBIENA: Santiccioli, Santamaria, Papini, Nassini, Cellai, Malentacca, Chimenti, Morelli, Rotelli, Mercati, Paoli. Allenatore: OcchioliniNUOVA FOIANO: Calise, Bifaro, Seri, Tacconi, Ceccuzzi, Nucci, Betti, Del Gamba, Camilloni, Formichi, Settemnbrini. Allenatore: CiprianiRETE...leggi
21/09/2015

SEPTEMBER CUP, Sestese e Atletico Lucca sono le prime finaliste ORO

Abbiamo le prime finaliste per l'edizione 2015 della SEPTEMBER CUP organizzata da ATUTTOCAMPOLIVE e TOSCANAGOL e riservata agli Esordienti B 2004 a nove.  Per quanta riguarda la serie ORO, quella riservata alle squadre migliori, hanno staccato il biglietto per il quadrangolare finale la SESTESE e l'ATLETICO LUCCA che hanno prevalso nei confronti ...leggi
21/09/2015

A Pontedera la prima giornata delle semifinali della SEPTEMBER CUP

Secondo turno della SEPTEMBER CUP 2015 e dopo la qualificazione, ecco che si parte con le semifinali. La sede è quella, molto carina, del Centro Sportivo della Bellaria Cappuccini a Pontedera. Giocheremo sul campo principale (erba naturale) con tribuna centrale coperta. Il campo è facilmente raggiungibile uscendo a Pontedera dalla Superstrada Fi-Pi-Li. Servirà seguire le in...leggi
18/09/2015


VIDEO GIRONE E, Gualdo-V.A. Sansepolcro 1-2

Gualdo Casacastalda-Vivialtotevere Sansepolcro 1-2 GUALDO: Fiorucci; Fiacco, Sgambato, Cenerini, Tofoni (38' st, Battistelli), Gagliardini (9' st. Gaggioli), Menchinella, Spinosa (14' st. Stoppini), Villanova, A. Moretti, Antonioni. A disposizione Santini, M. Moretti, Tortelli, Dragoni, Ferranti, Cancelloni. Allenatore ManuelliSANSEPOLC...leggi
14/09/2015

I quadrangolari di Pisa sono vinti dal S. Firmina e dal Don Bosco F.

Il maltempo non è riuscito a fermarci e a farci lo sgambetto. I due quadrangolari della seconda giornata della SEPTEMBER CUP sono andati regolarmente in scena sui due campi degli Ospedalieri a Pisa che hanno tenuto perfettamente nonostante la forte pioggia caduta in mattinata. Tutto si è svolto alla perfezione, con il vantaggio di poter utilizzare in contemporanea i due ca...leggi
14/09/2015

VIDEO, la SEPTEMBER CUP fa tappa a Pisa sui campi degli Ospedalieri

Tre campi ad un passo dal centro di Pisa e a pochi minuti dalla Superstrada Firenze-Pisa-Livorno. Una società storica come quella degli Ospedalieri oggi gemellata con la Roma della quale condivide i colori, giallo e rosso.  Sarà questa la sede della seconda giornata della SEPTEMBER CUP, il torneo organizzato da TOSCANAGOL di domenica 13 Settembre. Sar...leggi
11/09/2015


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,79644 secondi